Quanto guadagna Messi

Quanto guadagna Messi? Le cifre giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto

Partiamo subito da un presupposto fondamentale: capire quanto guadagna Messi non è facile. Perché non stiamo parlando di un calciatore e di un contratto, di un personaggio famoso e di sponsor, stiamo parlando di una sorta di multinazionale incarnata. E questo è ancor più vero dopo il suo clamoroso passaggio al PSG nell’estate del 2021. Messi travalica il mondo del calcio, è un uomo d’affari il cui marchio è la sua stessa persona. Possiamo soltanto affidarci ai dati (più o meno pubblici), e cercare di fare qualche stima. Non troveremo l’esatto stipendio di Messi, ma ci andremo vicini. Ah, volete sapere quanto guadagna Messi al giorno o al minuto? No, forse non volete davvero saperlo…

CREA LA TUA MULTIPLA
CON BET IDEA

Quanto guadagna Messi? Il suo stipendio al PSG

Il suo trasferimento dal Barcellona al PSG è stato uno dei più grandi terremoti della storia del calciomercato. Nonché, con ogni probabilità, il più gargantuesco affare a parametro zero che si ricordi nel calcio. D’altra parte, parliamo di quello che è considerato, se non il migliore di sempre, almeno nella Top 5 di ogni tempo. Non solo fenomeno totale, ma anche uomo-bandiera, capace di legarsi per (quasi) tutta la carriera allo stesso club, di cui è diventato simbolo sempiterno. O quasi, perlappunto. Perché poi è arrivata la pandemia, la crisi economica che non ha risparmiato il Barcellona, le regole sul tetto degli ingaggi della Liga. E, sull’altra sponda del fiume, la seduzione della Ville Lumière, col suo carico di glamour e petrodollari.

Ma quanto guadagna Messi al PSG? La Pulga argentina si è legata al club di Al-Khelaifi con un biennale, più opzione per il terzo anno. Secondo le cifre riportate dall’Equipe, il suo ingaggio netto all’anno è pari a 30 milioni di euro, cioè circa la metà di quanto percepiva in Catalogna. Tuttavia, già a partire dalla prossima stagione, Messi potrebbe percepire un bonus di 10 milioni di euro: una sorta di premio-fedeltà che scatta in automatico se il fuoriclasse di Rosario deciderà di far valere l’opzione per il terzo anno. Così fosse, Messi arriverebbe a guadagnare 40 milioni di euro all’anno nelle sue ultime due stagioni in Francia, portando il computo totale della sua esperienza parigina a 110 milioni di euro.

Ma Messi, bontà sua, ha anche altre fonti di reddito. Per esempio, secondo Forbes, l’argentino riceve circa altri 30 milioni di euro annui dagli sponsor (Pepsi, Adidas, Turkish Airlines tra gli altri). Per non parlare degli investimenti privati, che tuttavia non è possibile ricostruire.

Quanto guadagnava Messi al Barcellona?

Prendendo per buoni i documenti di Football Leaks, pubblicati nel febbraio 2020 dal tedesco Der Spiegel, per calcolare quanto guadagnava Messi al Barcellona, possiamo partire da una base di 350 milioni di euro lordi. Stiamo parlando del contratto che la stella argentina avrebbe firmato col Barcellona nel 2017, e che ci restituirebbe un Messi capace di guadagnare più di 100 milioni di euro l’anno. Una cifra pazzesca, che nessun altro calciatore al mondo può sperare di eguagliare. Nemmeno Cristiano Ronaldo.

Secondo Football Leaks, Messi avrebbe percepito in blaugrana circa 60,3 milioni di stipendio fisso, più 10,6 milioni di diritti d’immagine, per un totale di 71 milioni di euro l’anno. A questi vanno aggiunti tutta una serie di ricchi bonus al raggiungimento di determinati obiettivi, spesso molto facili come giocare almeno il 60% delle partite (poco meno di 2 milioni), raggiungere la qualificazione alla Champions League (stessa cifra)

Conseguentemente, c’erano i vari step da raggiungere nella massima competizione europea: ottavi di finale (1 milione), quarti (1,6 milioni), semifinale (1,6 milioni), finale (1,6 milioni) e vittoria della Champions (4,1 milioni). Tra gli altri bonus, Messi poteva guadagnare 2,7 milioni se il Barcellona vince la Liga, a cui si aggiungono 685.000 in caso di doppietta Liga-Copa del Rey e altrettanti per la conquista del Pallone d’Oro, per un totale massimo di 89,1 milioni di euro l’anno.

A questi si sarebbero aggiunti altri due bonus in grado di far lievitare incredibilmente lo stipendio di Messi: 63,5 milioni di euro all’atto della firma del contratto e altri 70 milioni come bonus “fedeltà”, per un totale di 133,5 milioni di euro.

Dove giocherà Messi la prossima stagione?

Come detto, Messi è legato da un altro anno di contratto con il Paris St. Germain, più opzione fino al 2024. Tuttavia, le possibilità che l’argentino cambi aria la prossima estate non sono infinitesimali. Anzi. Per più di un motivo.

Innanzitutto, quello ammirato finora a Parigi non è il Messi di Barcellona. C’entra l’età non più verdissima – a giugno saranno 35 anni – ma non è solo una questione anagrafica. I numeri parlano da soli: 26 presenze stagionali, 7 gol. Di cui appena 2, in 18 presenze, in Ligue 1. Applicando la medesima logica da ragionieri di prima, ciò significa che Messi sta costando qualcosa come 4 milioni di euro per ogni pallone rotolato in rete. Tanti, anche per chi non ha problemi di cash come Nasser Al-Khelaifi.

L’eliminazione dalla Champions League per mano del Real Madrid – con Messi protagonista in negativo, col rigore fallito nel match di andata – ha scoperchiato il proverbiale vaso di Pandora in casa parigina, oltre a sconvolgere le quote sul calcio mondiale. Tra le feroci contestazioni della tifoseria nei confronti di una “squadra di mercenari” (accusa forse un po’ naif e di certo tardiva), un tecnico, Pochettino, pericolante dal primo giorno e le voci di uno spogliatoio drammaticamente spaccato tra sudamericani e francofoni, non è un caso che abbia iniziato a correr voce di un Messi infelice e desideroso di tornare indietro. A casa, a Barcellona. Che nel frattempo è diventata il nuovo regno del suo amico Xavi. Il quale, ovviamente, accoglierebbe a braccia aperte il figliol prodigo, come si è già premurato di far sapere a mezzo stampa.

Certo, il Barcellona ha già effettuato investimenti importanti nel reparto offensivo (vedi Traoré, Ferran Torres, Aubameyang) e la spada di Damocle del tetto agli ingaggi continua a pendere sulla testa di Joan Laporta. Ma resistere alla tentazione di riportare Messi al Camp Nou non sarà facile.

Quanto guadagna Messi al secondo?

Chiudiamo con un piccolo giochino, che naturalmente non tiene conto delle rendite derivate dai suoi affari personali.

Quanto guadagna Messi al giorno, all’ora, al minuto? Immaginando che l’ammontare delle sue sponsorizzazioni non sia cambiato, e che dunque si attesti attorno ai 30 milioni di euro annui, e sommando a questi gli altri 30 milioni garantitigli dal PSG, in questo momento l’argentino può contare su emolumenti pari a circa 60 milioni di euro all’anno. O, per rendere meglio l’idea:

  • €5 milioni al mese
  • €1,153 milioni alla settimana
  • €164.383 al giorno
  • €6.849 all’ora
  • €114 al minuto
  • €1,9 al secondo

Almeno da un punto di vista puramente economico: meglio un giorno da Messi che cento da… qualunque lavoro voi facciate. La frase resta molto probabilmente valida.

Crediti Immagine: Getty  Images

X