Roma, mercato statico: il nodo è Nainggolan

Roma, mercato statico: il nodo è Nainggolan

Sabatini sta pensando prima a cedere e a tenere il centrocampista. La vittoria dello Scudetto adesso è pagata 6.50; a fine agosto sarà ancora così?

L’addio di Pjanic, la conferma di Totti e Dzeko, la lotta per tenere Nainggolan e il possibile arrivo di Vermaelen. Il mercato della Roma fin qui si è mosso in questo modo, ossia è stato praticamente fermo. Sabatini, rimasto dopo un quasi sicuro addio al termine della scorsa stagione, vuole dare a Spalletti una rosa di tutto rispetto per lottare ad armi (più o meno) pari con la Juventus.

Luciano Spalletti, Roma

Detto di Vermaelen, difensore in uscita dal Barcellona, i giallorossi stanno pensando prima a mantenere le pedine importanti e a cedere. Su Nainggolan c’è il fortissimo interesse del Chelsea, ma dopo Pjanic la Roma non può permettersi di cedere l’altro perno del proprio centrocampo. Certa invece la partenza di Ljajic, tornato nella capitale dopo il prestito all’Inter ma pronto nuovamente a partire: dopo le avances di Torino e Milan, il serbo sembra destinato al Celta Vigo.

Bwin, nei suoi pronostici, mette i giallorossi appena dopo la Juventus tra le prossime candidate allo Scudetto, pagandola 6.50. Al momento, secondo noi, è difficile pronosticare qualcuno diverso dai bianconeri come prossimi campioni d’Italia, ma le vie del mercato sono infinite e Sabatini da qui a fine agosto potrebbe cambiare in profondità il roster della Roma, cambiando con esso il pronostico di inizio stagione.

X