Torino-Verona: gli scaligeri sperano nel colpaccio per risollevare la classifica

Torino-Verona: gli scaligeri sperano nel colpaccio per risollevare la classifica

Il Torino ospita il Verona nella sedicesima giornata di Serie A, la prima del 2023. La formazione granata è la favorita, complice una disastrosa prima parte di campionato da parte dei gialloblù che sono riusciti a conquistare la vittoria in una sola occasione (contro la Sampdoria) ed ora occupano l’ultimo posto in classifica.

Quote del: 22/12/2022

Fischio d’inizio: mercoledì 4 gennaio, ore 14.30

Sede: Stadio Olimpico, Torino

Torino-Verona, la presentazione

Il Torino ospita nella cornice dell’Olimpico l’Hellas Verona nella sedicesima giornata di campionato, in programma mercoledì 4 gennaio alle ore 14.30. Le due formazioni sono arrivate all’incrocio numero 55 nel massimo campionato italiano, con un bilancio favorevole al Toro: le vittorie sono state 22, oltre il doppio dei trionfi degli scaligeri, fermi a 10. I pareggi invece sono 24.

I granata sono reduci da un pareggio ed una vittoria nelle ultime due uscite in campionato e al momento si trovano al nono posto in classifica. La squadra ha rispettato le attese nella prima parte di stagione, con una vittoria degna di nota contro il Milan (2 a 1 finale il 30 ottobre scorso). Il tecnico Ivan Juric è riuscito a dare una solida impronta alla squadra nonostante gli screzi che hanno caratterizzato i primi giorni del ritiro estivo, in cui si era arrivati allo scontro verbale con la dirigenza e si pensava ad un passo indietro del tecnico. Così non è stato, nonostante un mercato giudicato non all’altezza e al momento la posizione in classifica è più che tranquilla.

Discorso opposto per il Verona, autore di una prima parte di campionato da dimenticare: solo una vittoria in 15 giornate, i pareggi sono stati 2 mentre le sconfitte sono ben 12. La squadra occupa l’ultimo posto in classifica a quota 5 punti: la matematica ancora non la condanna alla retrocessione ma le possibilità di salvarsi impongono un cambio di passo al più presto. La dirigenza scaligera ha provato a dare una scossa all’ambiente con il cambio di allenatore: dal 4 dicembre scorso siede in panchina Marco Zaffaroni (a sostituzione di Gabriele Cioffi prima e Salvatore Bocchetti dopo, quest’ultimo però rimasto nello staff a collaborare con il nuovo tecnico).

Le probabili formazioni

Il Torino di Juric appare orientato a scendere in campo con il 3-4-2-1. Il terminale offensivo dovrebbe essere Sanabria, sopportato dalla coppia Miranchuk e Vlasic, probabili trequartisti. I sicuri indisponibili saranno Buongiorno (out per squalifica dovuta a somma di ammonizioni), Shuurs (fuori per un problema fisico e Aina (assente per un infortunio al bicipite femorale).

Il Verona dovrebbe optare per lo stesso modulo: in avanti spazio a Herny, candidato numero uno per il ruolo di unica punta. Alle sue spalle, in qualità di trequartisti, dovrebbero agire Lazovic e Verdi. Per il neotecnico Marco Zaffaroni gli indisponibili saranno tre: Coppola (per un infortunio alla gamba), Piccoli e Cortinovis (entrambi per un problema fisico).

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic, Djidji, Schuurs, Rodriguez, Voivoda, Ricci, Lukic, Lazaro, Miranchuk, Vlasic, Sanabria. Allenatore: Ivan Juric

Verona (3-4-2-1): Montipò, Ceccherini, Gunter, Dawidowicz, Doig, Miguel Veloso, Tameze, Depaoli, Lazovic, Verdi, Henry. Allenatore: Marco Zaffaroni

Torino-Verona, quote scommesse e pronostico

Le quote della Serie A sorridono al Torino nella sfida che lo vede impegnato contro l’Hellas Verona. Il trionfo del Toro è bancato a 1.85 mentre la vittoria degli scaligeri è indicata in palinsesto a 4.20. Il segno X può valere 3.60 volte la posta in gioco. Più equilibrate invece le quotazioni riguardo il possibile numero di reti nel match: l’Over 2.5 è dato a 1.90 mentre l’Under 2.5 è indicato a 1.80. Elevate sono inoltre le quotazioni riguardo le combo: la vittoria del Torino e il contemporaneo no gol dell’Hellas Verona, ad esempio, è bancata a 3.00.

Crediti immagini: Getty Images

X