Verona-Spezia: Bocchetti cambia ancora per uscire dall'incubo

Verona-Spezia: Bocchetti cambia ancora per uscire dall’incubo

Gli scaligeri le stanno provando tutte per tornare a muovere la classifica ma i sette ko di fila peseranno sicuramente nella testa dei giocatori. L’Hellas deve ritrovarsi e un risultato positivo prima della pausa farebbe molto bene al morale. Lo Spezia cerca invece ancora il primo punto in trasferta quest’anno

Quote del: 12/11/2022

Fischio d’inizio: domenica 13 novembre, ore 15.00

Sede: Stadio Marcantonio Bentegodi di Verona

Verona-Spezia, la presentazione

L’ultimo incontro che precede lo stop per i Mondiali è molto importante per chiudere nel migliore dei modi e guardare per un mese la classifica con maggiore ottimismo. Proveranno a far bene anche Verona e Spezia, che si affrontano al Bentegodi per quello che rappresenta già un vero e proprio scontro salvezza. La squadra di Salvatore Bocchetti è all’ultimo posto già da diverse settimane e ha rimediato l’ennesima sconfitta in settimana, contro la Juventus di Massimiliano Allegri per 0-1, pur disputando una partita di grande generosità e impegno. Purtroppo, ai gialloblù, in questo momento manca qualcosa sia dal punto di tecnico che da quello mentale e il settimo ko di fila certamente non aiuta.

Al Bentegodi arriva lo Spezia, che non è in una situazione affatto migliore, ma che almeno nel turno infrasettimanale è riuscito a muovere la classifica grazie al pareggio all’Alberto Picco contro l’Udinese di Andrea Sottil. I ragazzi di Luca Gotti propongono un calcio propositivo, ma le continue lacune difensive, soprattutto nei minuti finali delle partite, impediscono loro di trarre profitto dalle prestazioni che mettono in campo. E’ successo ultimamente sia con la Fiorentina che con il Milan. Al momento i liguri sono al 17esimo posto, quindi appena fuori dalla zona retrocessione, ma sanno bene che non possono accontentarsi di quello che stanno facendo. 

Le probabili formazioni

Mister Bocchetti darà ancora fiducia a Thomas Henry, ma stavolta ci sarà Simone Verdi a supportarlo con Yayah Kallon. Josh Doig si riprende il posto sull’out di sinistra, mentre Darko Lazovic e Fabio Depaoli sono in ballottaggio per un posto da titolare sull’altra fascia. Per lo Spezia recupera Emmanuel Gyasi, che dovrebbe però partire dalla panchina perché con Mbala Nzola può iniziare Daniele Verde. Per il resto Luca Gotti non cambia nulla.

Verona (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Gunter, Ceccherini; Lazovic, Tameze, Veloso, Doig; Verdi, Kallon; Henry. All: Bocchetti.

Spezia (3-5-2): Zoet; Ampadu, Kiwior, Nikolaou; Holm, Agudelo, Bourabia, Ekdal, Bastoni; Verde, Nzola. All: Gotti.

Verona-Spezia, quote scommesse e pronostico

La posta in palio è davvero alta e la sfida è delicata. Le quote sulla Serie A danno i padroni di casa favoriti a 2.10 nonostante la serie di sconfitte e invece il successo dello Spezia è bancato a 3.40. Chi volesse puntare sul pari, quindi sul segno X, può farlo alla quota di 3.50. Non ci aspettiamo una sfida tesa e giocata in maniera prudente. Inoltre il Verona ha il peggior attacco del campionato e lo Spezia ha segnato un solo gol in trasferta fino ad ora. Per questo il suggerimento è l’Under 2.5 a 1.87.

Crediti immagine: Getty Images

X