GP Bahrain: scatta la nuova stagione, tutti a caccia di re Hamilton

GP Bahrain: scatta la nuova stagione, tutti a caccia di re Hamilton

Semaforo verde: domenica 28 marzo, ore 17

Circuito: Bahrain International Circuit, Sakhir

TV: Sky Sport F1, Sky Sport Uno, NOW TV (diretta) e TV8 (differita)

GP Bahrain: chi batterà le Mercedes?

Il GP del Bahrain è la prima prova del campionato mondiale di Formula 1 2020/2021, che sulla carta rischia di non essere poi molto diverso da quello dell’anno scorso. Mercedes ancora strafavorite, con il campione del mondo Lewis Hamilton pronto a riconfermarsi. Sarà duello con Valtteri Bottas in primis e, con ogni probabilità, con le Red Bull in secundis: Max Verstappen è cresciuto tantissimo nella passata stagione, ma il gap con le Frecce Nere sarà stato colmato?

La domanda è legittima, la risposta la temono tutti gli appassionati di Formula 1 (tifosi Mercedes esclusi). I test quest’anno non hanno dato grosse indicazioni, visto che le scuderie hanno potuto provare soltanto per tre giorni, proprio sul tracciato su cui si correrà domenica. I rapporti di forza non sembrano essere cambiati poi così tanto, con Mercedes e Red Bull davanti a tutti e gli altri pronti a raccogliere le eventuali briciole.

In casa Ferrari c’è curiosità per l’esordio di Carlos Sainz, arrivato a sostituire Sebastian Vettel come seconda guida accanto a Charles Leclerc. Le Rosse vengono da una delle peggiori stagioni dell’ultimo decennio, con giusto un paio di podi (2 Leclerc e 1 Vettel) e nessuna vittoria. I test hanno indicato una Ferrari più performante in termini di velocità di punta, ma basterà a lottare per le prime posizioni?

In Bahrain esordirà ufficialmente anche un figlio d’arte: Mick Schumacher, erede dell’infinito Michael, si siederà sulla sua Haas per cercare prima di tutto di accumulare un po’ di esperienza nel circus. Gunther Steiner, manager e ingegnere italiano e team principal della Haas, ha dichiarato alla stampa che si accontenterebbe di vedere il piccolo Schumi con uno o due punti in classifica a fine stagione.

Caratteristiche e record del Bahrain International Circuit

La pista di Sakhir è lunga 5.412 metri e presenta 15 curve, di cui 9 a destra e 6 a sinistra. Le zone in cui è possibile attivare il DRS sono 3.Il giro record in qualifica appartiene a Lewis Hamilton con 1.27.264 stabilito proprio l’anno scorso, mentre il giro record in gara è di Pedro de la Rosa, che su McLaren nel 2005 fermò il cronometro in 1.31.447.

Sempre Hamilton e Vettel sono i piloti che hanno vinto di più in Bahrain, con 4 successi a testa, e hanno il record anche di pole position (3). 6 i successi della Ferrari contro i 5 della Mercedes, numeri che si ribaltano a favore delle Frecce Nere se consideriamo invece le partenze al palo (5 a 6). Kimi Raikkonen è andato a podio 8 volte, dietro soltanto ai 9 di Hamilton, ma non ha mai vinto qui.

Le quote del GP Bahrain

Le scommesse sulla Formula 1 si aprono con una sorpresa. Il favorito di domenica è Max Verstappen a 2,45 e non Lewis Hamilton a 2,70. Terzo incomodo potrebbe essere Valtteri Bottas, quotato 5,75. Ferrari molto lontane, visto che Charles Leclerc è a 101 e Carlos Sainz addirittura 201. Meglio di loro Sergio Perez (6,75), Daniel Ricciardo (26) e Lando Norris (34).

QUOTE
GP BAHRAIN

X