Quote trasferimento Messi: dove giocherà la prossima stagione?

Quote trasferimento Messi: dove giocherà la prossima stagione?

Quote del 4/9/2020

La telenovela sul possibile trasferimento di Leo Messi e sulle possibili quote ha avuto una svolta inaspettata: dopo l’addio burrascoso, Lio ha annunciato che resterà ancora un anno a Barcellona. Tutti i dettagli e la cronologia di una storia tanto assurda da non sembrare vera.

Pulce da record

Uno come Lionel Messi non ha certo bisogno di presentazioni. Talento purissimo nato e cresciuto a Rosario, terra di campioni e rivoluzionari, è stato praticamente “adottato” dal Barcellona, che ha investito nel baby-fenomeno pagando le cure necessarie per sconfiggere l’ipopituitarismo da cui era afflitto e che gli avrebbe impedito di crescere normalmente. Siamo nel 2000, Messi ha 13 anni ed è in quel momento che inizia la sua lunga storia d’amore con il club catalano.

Una storia che a oggi dura da vent’anni, di cui sedici vissuti da professionista e stella: agli sfracelli nelle giovanili seguono l’esordio datato 16 ottobre 2004 e poi la rapidissima ascesa che lo porta nell’arco di pochi mesi a diventare il volto di una delle squadre più forti al mondo. Il primo Pallone d’Oro è del 2009, sarà seguito da altri tre consecutivi, quindi da altri due – l’ultimo è del 2019 – per un totale di 6, traguardo mai raggiunto da nessuno. Non si tratta certo dell’unico record detenuto dalla Pulce, che può vantare anche 6 Scarpe d’Oro, 34 trofei conquistati con il Barcellona e la bellezza di 633 reti realizzate in blaugrana in 729 presenze.

Con l’Argentina il rapporto è decisamente più tormentato rispetto a quello vissuto da sempre con il club, ma in una Nazionale che ha sempre potuto contare su campioni assoluti Messi è il miglior marcatore di sempre con 70 gol (in 138 partite) e resta comunque un talento a cui è impossibile rinunciare. Capace, per dire, di segnare la bellezza di 91 gol in un anno solare (il 2012) e di restare sopra quota 40 reti stagionali per un decennio consecutivo.

Quote Messi 27/8: Manchester City la destinazione più probabile

Da qualche giorno, si fanno sempre più insistenti le voci secondo cui Messi sarà un nuovo giocatore del Manchester City. In Inghilterra, la Pulce ritroverebbe quel Pep Guardiola con cui ha vinto tutto, reinventando il tiki taka e il concetto di spazio come vero centravanti della squadra. Le quote di Messi al Manchester City sono davvero basse (1,6), tanto che a questo punto ci stupiremmo se alla fine l’argentino dovesse optare per una destinazione alternativa.

Anche perché nei giorni scorsi il padre è stato avvistato proprio a Manchester, dove sarebbe pronto un faraonico contratto triennale da 100 milioni di sterline lorde (60 nette per lui, circa), al termine del quale Leo potrebbe chiudere la carriera in Major League. Un altro indizio sul possibile arrivo di Messi alla corte di Guardiola lo ha dato… Aguero. Il bomber dei Citizens ha modificato il suo nome su Instagram da kunaguero10kunaguero, rimuovendo il numero di maglia che da sempre è il marchio di fabbrica di Messi.

Quote Messi 27/8: Inter alla finestra

Messi all’Inter è una voce che inizialmente ha fatto sorridere, ma che con il passare delle settimane non è mai stata completamente derubricata a semplice boutade di calciomercato. Anzi, nelle ultime settimane sono sempre di più i media che hanno affrontato la questione circa un possibile trasferimento, operazione che chiaramente resta difficilissima ma non del tutto impossibile. La Pulce è in crisi con il Barcellona e Suning sarebbe pronto ad approfittarne per regalare ai nerazzurri quella dimensione da top club fondamentale per guardare al futuro con ambizione ed entusiasmo.

33 anni compiuti lo scorso 24 giugno, non ci sono dubbi che la Pulce vada considerato ancora oggi il migliore al mondo e che potrebbe fare la differenza ovunque: con Messi all’Inter le quote delle scommesse sul calcio relative al nostro campionato, ormai scontate per quanto riguarda il vincitore dello Scudetto, potrebbero nuovamente infiammarsi.

Lo scoglio è l’ingaggio

Bisogna però considerare l’ingaggio. Messi è al momento il calciatore più pagato al mondo e percepisce circa 50 milioni a stagione tra stipendio, bonus e diritti d’immagine. Pur risparmiando qualcosa grazie al Decreto Crescita, l’Inter – sempre ammesso che il Barcellona si accontenti di 100 milioni per il cartellino, qualora la Pulce non possa liberarsi a 0 – andrebbe a spendere qualcosa come 380/400 milioni di euro, che spalmati su un quadriennale andrebbero a incidere per 95/100 milioni di euro a stagione in un bilancio che nell’ultima stagione ha visto ricavi per poco più di 420 milioni di euro.

Chiaro che le entrate sotto quest’ultima voce aumenterebbero di conseguenza, contemporaneamente all’aumento di importanza del marchio e a un merchandising che sicuramente registrerebbe un’impennata pazzesca, ma prendendo ad esempio l’operazione effettuata dalla Juventus con Cristiano Ronaldo gli introiti potrebbero nella migliore delle ipotesi arrivare a coprire il 50% dell’investimento annuo. Questo per dire che nonostante l’età avanzata di Messi, e ammesso che il Barcellona accetti eventualmente di lasciarlo partire a “prezzo di realizzo”, si tratta comunque di un’operazione economicamente estremamente impegnativa.

La quota di Messi all’Inter? 11.

Quote Messi 27/8: PSG, un’opzione da non scartare

Il  Paris Saint Germain è ormai da oltre un lustro tra i favoriti nelle quote della Champions League, ma nonostante lo sceicco Nasser Al-Khelaifi abbia speso oltre 1,3 miliardi di euro per portare la coppa dalle grandi orecchie all’ombra della Tour Eiffel, il PSG è riuscito a raggiungere la finale soltanto nell’edizione 2019/2020, dove però ha perso contro il Bayern Monaco, capace di completare quel triplete che i bavaresi erano già riusciti a raggiungere nel 2013.

Vero, il PSG ha speso tantissimo negli ultimi anni, ed è sempre sotto la lente d’ingrandimento del Fair Play Finanziario, ma l’idea di schierare un tridente formato dal numero 10 argentino, Neymar e Mbappé non può non aver solleticato la fantasia del proprietario dei parigini. Un’ipotetica partenza di Messi verso il PSG ha una quota di 10, non certo bassa ma neppure così alta da assumere contorni fantascientifici.

Quote Messi 27/8: Juventus, un sogno la coppia d’oro con CR7

Guardare le quote sulla Serie A negli ultimi anni è stato come ammirare un panorama rassicurante: sapevi sempre cosa avresti trovato. E cioè la Juventus favorita. Le quote sul trasferimento di Messi in bianconero sono piuttosto alte, parliamo di una valutazione di 21, ma tornando indietro alla pazza estate in cui i bianconeri misero le mani su Cristiano Ronaldo, in quanti avrebbero immaginato che tale trattativa sarebbe potuta andare davvero a buon fine?

All’epoca i bianconeri spesero 100 milioni di euro, garantendo a CR7 uno stipendio da 31 milioni di euro netti annui. In questo caso parleremmo di una cifra se non doppia molto vicina ai 50 milioni di euro, anche se la possibilità di accaparrarsi la Pulce senza spendere un centesimo per il cartellino sarebbe davvero eccezionale. L’ipotesi, non ce ne vogliano i tifosi juventini, appare comunque decisamente remota, per quanto affascinante.

Quote Messi 27/8: le altre possibili destinazioni

Per completezza di informazione, vediamo quali sono le quote di Messi ad alcune delle altre squadre europee:

  • Manchester United quota 15
  • Chelsea quota 21
  • Bayern Monaco quota 34
  • Liverpool quota 34
  • Milan quota 41
  • Napoli quota 67
  • Real Madrid quota 67

Aggiornamento 4 settembre: Messi resta, anche se controvoglia

Con un’intervista rilasciata a Goal.com, Lionel Messi è tornato sui suoi passi, annunciando il clamoroso dietro-front: rimane al Barcellona, anche se controvoglia. Il fuoriclasse argentino ha aggiunto che mai e poi mai avrebbe portato in tribunale la società del suo cuore, anche se il presidente Bartomeu ha disatteso tutte le promesse che aveva fatto in precedenza. Tutto finito? Per adesso sì, ma la logica conseguenza è che Lionel Messi si libererà a costo zero nel prossimo giugno. La lista d’attesa è già iniziata…

Tutte le quote sul trasferimento di Messi

X