I ruoli e il campo da rugby

I ruoli e il campo da rugby

L’arbitro internazionale James Jones ci spiega i diversi ruoli del rugby e tutto quel che c’è da sapere sul campo da rugby

A proposito di James Jones

Abbiamo chiesto a James Jones – ex-arbitro della Rugby Union internazionale che vanta oltre 100 presenze di arbitraggio ad alti livelli – di spiegarci i ruoli del rugby e il campo da rugby. Puoi trovare le regole base del rugby, spiegazioni sui termini tecnici e notizie interessanti sulla nostra pagina Le regole del rugby.

Scommesse rugby

Il campo da rugby

bwin: Potresti dirci qualcosa sul campo da gioco? Quanto è grande, quanto sono grandi le porte, le linee?

James Jones: Sì, certo. Un campo da rugby regolamentare ha una lunghezza massima di 100 metri, da linea di meta a linea di meta. Subito dietro c’è l’area di meta, cioè l’area in cui è possibile mettere a terra il pallone per segnare meta. L’area di meta può essere grande al massimo 22 metri, e minimo 10. La larghezza del campo da rugby è 70 metri. E infine le linee: il campo è delimitato dalle linee di meta da entrambi i lati del campo, mentre oltre troviamo la linea del pallone morto. Ci sono poi la linea di metà campo, la linea dei 10 metri che si trova a 10 metri dalla linea di metà campo, e la linea dei 22 metri il cui nome deriva dalla sua distanza rispetto alla linea di meta. Le uniche altre linee sono la linea dei 5 metri e dei 15 metri che segnano la distanza dalla linea di touche da entrambi i lati del campo.

La squadra e le posizioni dei giocatori

bwin: E la squadra, quanti giocatori ha una squadra di rugby? In quale posizione giocano e in che ruolo?

James Jones: Ogni squadra ha quindici giocatori. La formazione inizia con il numero 15, l’estremo (full back). L’estremo è l’ultima persona, il difensore più arretrato rispetto ai giocatori e tradizionalmente il responsabile del recupero dei palloni calciati dagli avversari, dell’ultimo placcaggio possibile, ecc.

Ai lati del campo poi, immaginando di osservare il campo dall’alto dalla posizione dei pali, da entrambi i lati in direzione della linea di touche si trovano le ali, il numero 14 e il numero 11. Si tratta di giocatori veloci, solitamente i più veloci sul campo, perché le squadre tentano di passare loro la palla per dirigersi verso la meta. Appena più interni si trovano altri due giocatori, il numero 13, chiamato centro esterno e il numero 12, chiamato centro interno. Generalmente si tratta di giocatori forti, utilizzati per scattare in posizione avanzata e raggiungere direttamente la linea difensiva rivale per “schiantarvisi contro”, in mancanza di gergo tecnico.

Più all’interno rispetto al 12 si trovano i mediani, chiamati in inglese outside half o fly half. Questi giocatori, solitamente di stazza più minuta, sono generalmente quelli che calciano verso la porta le trasformazioni dopo le mete oppure i calci di punizione, e sono responsabili della visione complessiva del gioco. C’è poi il numero 9, il mediano di mischia: è colui (o colei) che getta la palla nella mischia, in caso di mischia. Oppure, in caso di placcaggio o di breakdown, è solitamente la prima persona che prende la palla e la passa alle retrovie.

Arriviamo ora agli avanti, e qui è dove i ragazzi si fanno decisamente più grossi. Iniziamo dalla prima linea, dove troviamo i numeri 1 e 3, chiamati piloni e in mezzo il numero 2, il tallonatore. Costituiscono la prima linea in una mischia, si legano alle braccia e hanno un grande ruolo nel gioco di mischia. Dietro di loro troviamo i numeri 4 e 5, noti come seconda linea: sono giocatori sempre molto, molto alti. Anche loro partecipano alla mischia ma per la maggior parte del tempo sono deputati alla ricezione della palla in rimessa laterale. Essendo molto alti, quando la palla viene lanciata dalla linea di touche, saranno incaricati di saltare e di prenderla per primi.

Oltre questi giocatori si trova il numero 6, chiamato terza linea ala sinistra (flanker in inglese): lui o lei è un giocatore molto grande, noto per i placcaggi estremi in tutto il campo di gioco e per le mischie. Accanto a lui troviamo il numero 7, il flanker destro (o terza linea ala destra), anch’egli un giocatore molto forte ma un po’ più veloce rispetto al flanker sinistro. Insieme, arrivati al placcaggio cercheranno di sottrarre la palla e saranno i primi a staccarsi dalla mischia. E poi in fondo c’è il numero 8 o terzo centro. Si tratta di un giocatore potente che sta in fondo alla mischia e il cui scopo è aggiungervi peso.

  • Il mediano di mischia nel rugby: tutto quello che c’è da sapere

I ruoli chiave nel rugby

bwin: Quali sono secondo te i ruoli chiave del rugby?

James Jones: Il mediano di mischia, come dicevo prima, è la prima persona che raccoglie il pallone dopo un’interruzione di gioco e può decidere se passare la palla indietro o ad un altro avanti o avanzare tenendo il possesso di palla. Un altro giocatore chiave è il numero 10: il numero 10 è colui che stabilisce e apre lo schema di gioco e deciderà se calciare, passare o correre. È la vera mente in campo, colui che prende le decisioni.

Rispetto agli inizi, questi ruoli si sono evoluti. Il numero 10, il mediano di apertura, calcia molto di più. C’è molto più calcio di palla tattico adesso di quanto ce ne fosse quando il possesso di palla e il guadagno di terreno erano considerati vitali dallo staff tecnico. Ma credo che anche la stazza dei giocatori sia cambiata. Il numero 10 era più piccolo, scattante e agile. Ce ne sono ancora alcuni così, ma man mano che il gioco diventa sempre più fisico, questi giocatori si fanno sempre più grossi e forti perché devono sostenere più placcaggi.

Scommettere sul rugby

Il rugby sta diventando uno sport sempre più seguito in tutto il mondo, e anche le scommesse sul rugby sono in crescita. Su bwin è possibile puntare su una varietà di scommesse e su tutte le partite e i tornei di rugby più importanti, nazionali e stranieri. Le varie tipologie di scommessa includono:

  • Scommesse sul vincitore
  • Parziale/finale
  • 1 X 2 handicap
  • Tries (mete), e molto altro

Vai alle nostre scommesse rugby

Regole per le scommesse

Proprio come per il rugby e tutti gli altri sport, scommettere ha le sue regole, pensate per giocare con piacere e fair play. Scopri perché giocare con noi è facile, chiaro e divertente per chiunque.

Regole scommesse

Scommetti su tutti gli sport

X