Le regole del rugby

Le regole del rugby

L’arbitro James Jones ci ha spiegato le regole del gioco di questo duro ma esaltante sport di contatto, noi abbiamo aggiunto qualche aneddoto interessante.

A proposito di James Jones

Le regole del rugby, chi meglio di un arbitro può spiegarle? Abbiamo chiesto a James Jones – ex-arbitro della Rugby Union internazionale che vanta oltre 100 presenze di arbitraggio ad alti livelli – di guidarci attraverso il gioco e di spiegarcene il gergo tecnico. Insieme alle regole base del rugby, troverete molte notizie interessanti e meno note relative.

Scommesse sul rugby

Il Rugby in due parole

La parola rugby è utilizzata nel mondo per definire sport diversi. Per non complicare le cose, descriveremo brevemente il Rugby Union, le cui regole governano la maggior parte delle competizioni e dei tornei internazionali.

Vuoi approfondire la tua conoscenza del rugby? Qui puoi trovare informazioni dettagliate per comprendere ogni suo aspetto:

Il punteggio nel rugby

I ruoli e il campo da rugby

Differenze tra Rugby Union e Rugby League

  • Gli highligths di Inghilterra-Italia all’ulitmo Sei Nazioni

Come si gioca a rugby?

Il senso del rugby non è difficile da comprendere: due squadre di 15 giocatori si sfidano sul campo per una partita di 2 tempi da 40 minuti l’uno, con un intervallo di 10 minuti in mezzo. Una squadra corre con la palla, l’altra cerca di impedirgli di raggiungere la linea di meta, e di segnare punto. Tuttavia ci sono molte regole che disciplinano le interazioni tra le squadre. Ecco una breve guida per i principianti:

  • La palla non può essere passata di mano in avanti. Non sono permessi passaggi o palleggi in avanti, la palla può solo essere calciata o tenuta in mano durante la corsa. I giocatori possono però passarsela in linea o all’indietro.
  • L’obiettivo del rugby è andare a “meta”. Ci sono molti modi per andare a meta, ma in tutti i casi è necessario superare la linea di meta e “schiacciare” a terra la palla. La squadra che va a meta acquisisce 5 punti e ha l’opportunità di calciare il lancio di “trasformazione”, del valore di 2 punti. Per realizzare una trasformazione, la palla deve passare tra i pali della porta al di sopra della traversa.
  • Diversamente da quanto avviene nel calcio, nel rugby è permesso moltissimo contatto fisico. Un giocatore che sta correndo con la palla in mano può subire un contrasto e finire a terra. Una volta placcato, il giocatore deve lasciare la palla, ed entrambe le squadre lotteranno per riprenderla. Questa fase è chiamata ruck (mischia spontanea).
  • I falli sono penalizzati da una scrum (mischia ordinata). Gli otto giocatori più avanti di ciascuna squadra si uniscono, disponendosi tre davanti, quattro al centro e uno dietro. Così disposti spingono in avanti, mentre la squadra che non ha commesso il fallo lancia la palla nella mischia nella speranza che venga presa dai propri compagni.

Regole basilari del rugby

bwin: Potresti spiegare i fondamentali, le regole del rugby e come funziona il gioco?

James Jones: Essenzialmente, si tratta di un gioco di evasione. Scopo del gioco è mantenere il possesso della palla da rugby, eludere gli avversari e segnare quella che viene chiamata meta portando la palla oltre la linea di meta avversaria. Qui non è come nel football americano, dove la palla viene lanciata. Nel rugby la palla deve arrivare alla linea di meta tenuta in mano dal giocatore e deve essere schiacciata a terra.

Dopo aver segnato una meta, si tenta quella che viene chiamata “trasformazione”. La palla viene piazzata a terra in funzione della posizione del punto di realizzazione della meta. Scopo della trasformazione è calciare la palla posta su un tee e lanciarla tra i pali. Ci sono altri due modi di segnare nel Rugby Union: uno è il calcio di punizione, che viene assegnato in seguito a fallo o infrazione; anche qui la palla viene calciata da un tee e consente alla squadra di guadagnare 3 punti. L’altro è il drop goal, ossia quando un giocatore calcia la palla di rimbalzo in mezzo ai pali.

Esiste anche la meta tecnica, che può essere assegnata se l’arbitro ritiene che l’intervento falloso abbia impedito l’evolversi di un’azione che avrebbe probabilmente portato alla meta. La meta tecnica viene sempre assegnata sotto i pali, con conseguente trasformazione.

Le regole del rugby sono cambiate molto nel corso degli anni. All’inizio c’erano pochissime regole, ma con il tempo, al fine di strutturare maggiormente il gioco e di averne un maggiore controllo, sono stati introdotti gli arbitri e nuovi regolamenti. Questi cambiano quasi ogni anno. Man mano che il gioco si sviluppa e diventa più tecnico, vengono inserite più regole e si raffinano le direttive di gioco al fine di mantenere il controllo su ogni singolo aspetto della partita. Il gioco che vediamo oggi è un gioco strutturato, mentre ai suoi esordi era un incontrollabile “tutti contro tutti”.

Come si inizia a giocare a rugby?

bwin: Come ci si avvicina al gioco del rugby, che tipo di attrezzatura serve e quali consigli daresti a chi desidera iniziare a giocare?

James Jones: Il modo più semplice per iniziare è fare una visita alla squadra di rugby più vicina; recandovi al club locale potrete iniziare subito a giocare. Bisogna tenere presente che si tratta di uno sport di contatto in cui possono giocare persone di tutte le stazze, perciò entrerete in contatto con uomini o donne molto grossi, perché è nella natura del gioco. Ma partecipare è facile, vi basterà recarvi al club più vicino e se dimostrerete di essere abili vi prenderanno e sarete subito pronti a correre in campo.

L’abbigliamento base per giocare a rugby è costituito da pantaloncini, calzettoni e maglia. Vi serviranno inoltre un paio di scarpe da rugby, che possono essere munite di tacchetti di ferro o plastica a seconda della durezza del terreno. È tutto quello che vi serve. Alcuni giocatori indossano anche delle protezioni, come paradenti o imbottiture sotto le maglie. Non si tratta di imbottiture grandi come quelle del Football Americano ma di imbottiture morbide che proteggono il corpo dagli impatti. Ultimamente molti giocatori indossano il caschetto, cosa che non porta molti benefici da un punto di vista medico, ma molti lo usano.

7 aneddoti divertenti e meno conosciuti sul rugby

  1. A quanto pare il rugby fu inventato nel 1823 quando William Web Ellis, uno studente della Rugby School, iniziò a correre con la palla tra le mani verso l’avversario durante una partita di calcio vecchio stile. Da qui nacque il rugby. La coppa del mondo di rugby prende il suo nome: la Webb Ellis Cup.
  2. Vi siete mai chiesti perché il pallone da rugby ha una forma ovale? È perché ha la forma di una vescica di maiale, il materiale con cui si costruivano le prime palle da rugby.
  3. Chi sono gli attuali campioni olimpici di rugby in carica? Questa potrebbe sorprendervi: gli Stati Uniti. Furono l’ultima squadra a vincere nel 1924. In seguito il rugby cessò di essere disciplina olimpica.
  4. Durante la partita d’apertura di ogni World Cup, l’arbitro usa lo stesso fischietto che utilizzò l’arbitro gallese Gil Evans per la partita Inghilterra-Nuova Zelanda del 1905.
  5. Gli All Blacks, la squadra nazionale della Nuova Zelanda, si esibiscono in una danza di guerra maori prima dei loro incontri. E considerando i risultati, sembra che il metodo funzioni.
  6. Il basket è stato inventato da un allenatore di rugby che cercava un modo per far allenare i propri giocatori al chiuso durante la pausa stagionale.
  7. Qual è il primo paese in cui il rugby diventò uno sport popolare al di fuori delle Isole Britanniche? Non lo indovinerete mai: il Giappone. Già nel 1830 il gioco fu introdotto qui da un insegnante dell’università di Cambridge.
  • La classica Haka degli All Blacks

Scommettere sul rugby

Il rugby sta diventando uno sport sempre più seguito in tutto il mondo, e anche le scommesse sul rugby sono in crescita. Su bwin è possibile puntare su una varietà di scommesse e su tutte le partite e i tornei di rugby più importanti, nazionali e stranieri. Le varie tipologie di scommessa includono:

  • Scommesse sul vincitore
  • Parziale/finale
  • 1 X 2 handicap
  • Tries (mete), e molto altro

Vai alle nostre scommesse rugby

Il Torneo Sei Nazioni

Il torneo europeo più importante di rugby nel quale Scozia, Inghilterra, Galles, Irlanda, Francia e Italia si affrontano per la corona europea di rugby. Grandi emozioni per i fan! E una grande occasione per iniziare a scommettere se siete nuovi a questo gioco. Su bwin potrete scommettere su tutte le discipline sportive con una grande varietà di modalità di scommessa e con quote tra le più interessanti.

Vedi le nostre quote e scommetti sul Sei Nazioni

Regole per le scommesse

Proprio come per il rugby e tutti gli altri sport, scommettere ha le sue regole, pensate per giocare con piacere e fair play. Scopri perché giocare con noi è facile, chiaro e divertente per chiunque.

Regole scommesse

Scommetti su tutti gli sport

X