Casper Ruud vs Rublev ATP FINALS 2021

ATP Finals 2021: Ruud da urlo, rimonta e semifinale! Alle 14 contro Medvedev, stasera c’è Djokovic-Zverev

Le ATP Finals sbarcano per la prima volta nella storia in Italia. A Torino gli otto migliori tennisti dell’anno sono pronti a darsi battaglia per il titolo di “re del 2021”. Il favorito non può che essere Novak Djokovic, vincitore di tre Slam su quattro e fresco trionfatore a Parigi-Bercy, ma i rappresentanti della ‘New Generation’ sono pronti a vendere cara la pelle. Purtroppo, per Matteo Berrettini le Finals sono già finite a causa dell’infortunio rimediato all’esordio contro Zverev. Il tennista romano ci ha provato fino all’ultimo, ma alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca. Jannik Sinner subentra ufficialmente a quattro ore dal match contro Hurkacz e vince, dimostrando di essere il futuro del tennis. Per tutte i suggerimenti su come scommettere sul tennis, vi rimandiamo alla nostra guida.

ATP FINALS 2021
LE QUOTE LIVE

ATP Finals 2021: Ruud vola in semifinale contro Medvedev (UPDATE 09.45)

Un fantastico Casper Ruud è il quarto semifinalista delle ATP Finals 2021 in corso di svolgimento al PalaAlpitour di Torino. Il norvegese, numero 8 del mondo, si è guadagnato l’accesso alle semifinali battendo Andrey Rublev per 2 set a 1 (2-6, 7-5, 7-6) al termine di quasi due ore e mezza di gioco. Notevole l’impresa di Ruud, che dopo aver perso malamente il primo set ed essere andato sotto di un break nel secondo, è riuscito a rimontare il più quotato avversario (che finora l’aveva sempre sconfitto, 4 volte su 4), battendolo per due volte al tie-break. Da sottolineare la forza mentale di Ruud, sostenuto dal pubblico, che si è sempre trovato sotto nel punteggio in ogni set ed è comunque rimasto attaccato alla partita, mostrando al contempo una certa fragilità da parte di Rublev. Il punto finale arriva con un ace, il 14esimo della sua partita: Ruud diventa il primo norvegese di sempre ad arrivare tra i primi quattro alle Finals e oggi alle 14 sfiderà Daniil Medvedev, numero 2 del mondo e campione in carica. In serata, alle 21, l’altra semifinale tra Djokovic e Zverev.

ATP Finals 2021: Sinner sfiora l’impresa, la prima semifinale è Djokovic-Zverev (UPDATE 10.15)

Il sogno era svanito già prima di scendere in campo, per colpa – si fa per dire – di Zverev, che nel primo pomeriggio aveva superato Hurkacz, e soprattutto di un regolamento bislacco. Ma ciò non ha impedito a Jannik Sinner di giocare un match di altissimo livello contro Daniil Medvedev, numero 2 al mondo, e costringerlo – nonostante i suoi sbadigli, provocatori o meno che fossero – a sudarsi la vittoria. Vittoria che sembrava una formalità dopo il primo set, chiuso dal russo con un perentorio 6-0, ma negli altri due è stata tutta un’altra storia, con il bolzanino capace di vincere il secondo per 7-6 e quindi di forzare Medvedev al tie-break nel set decisivo, sprecando addirittura due match point. Finisce comunque tra gli applausi l’avventura di Sinner a queste ATP Finals che non avrebbe nemmeno dovuto disputare. Prosegue invece la corsa di Zverev e Medvedev: il primo affronterà Novak Djokovic in semifinale, il secondo attende di conoscere oggi il suo avversario tra Ruud e Rublev.

ATP Finals 2021, si ritira pure Tsisipras! Al suo posto Norrie (UPDATE 16.35)

Dopo Matteo Berrettini, sostituito ieri da Jannick Sinner, le ATP Finals di Torino perdono un altro protagonista. Stefanos Tsitsipas, infatti, ha dovuto arrendersi all’infiammazione al gomito che lo tormenta da qualche settimana e che già lo aveva costretto a rinunciare al Masters 1000 di Parigi-Bercy. Il 23enne greco aveva provato a rendersi disponibile per il match di martedì sera contro Casper Ruud, per il secondo turno del Gruppo Verde, ma ora è arrivata la notizia del suo abbandono. E così, a prendere il suo posto e a sfidare il numero 8 al mondo sarà Cameron Norrie, fresco vincitore di Indian Wells.

ATP Finals, 2021: Matteo Berrettini k.o., subentra Jannick Sinner e batte Hurkacz (UPDATE 17.25)

Le ATP Finals 2021 di Matteo Berrettini sono già finite. Durante il match d’esordio di domenica sera, contro Alexander Zverev, il vicecampione di Wimbledon è stato costretto al ritiro all’inizio del secondo set – dopo aver ceduto per 7-6 nel primo – a causa di un dolore al fianco sinistro. Uscito dal campo tra le lacrime e gli applausi scroscianti del PalaAlpitour, il tennista romano è stato anche omaggiato dagli avversari, tra cui Djokovic e lo stesso Zverev, che non hanno tardato a manifestare la propria vicinanza.

Fa male, perché ho meritato di essere qui e mi sta sfuggendo di mano senza che io possa fare nulla“, le parole di uno sconsolato Berrettini al termine del match. “C’era un’atmosfera incredibile, poteva essere una delle serate più belle della mia vita e invece si è trasformata nella peggiore, dal punto di vista sportivo. Oggi faremo gli accertamenti, speriamo che non sia nulla di troppo grave. Io sono competitivo, gioco per vincere. Se so di non poter vincere, di certo non entro in campo“.

Il problema è agli addominali obliqui, stesso guaio che lo aveva fatto deragliare durante gli Australian Open. Il tennista romano ha provato fino al tardo pomeriggio di martedì, ma alla fine è stato costretto al doloroso forfait. Al suo posto è stato ripescato Jannik Sinner, numero 9 della ATP Race. E il bolzanino ha subito dimostrato di che pasta è fatto: cooptato a meno di quattro ore dal match contro il suo amico Hubert Hurkacz, Sinner ha dominato il match, vincendo 6-2 6-2 e restando in corsa per la qualificazione alle semifinali. Nessun subentrato alle Finals era riuscito a vincere un match negli ultimi 10 anni.

ATP Finals 2021, la presentazione

Le ATP Finals 2021 si disputano dal 14 al 21 novembre presso i campi del PalaAlpitour di Torino, sede presente e futura del torneo fino al 2025. L’impianto costruito in occasione dei Giochi invernali del 2006 è l’arena indoor più capiente d’Italia con i suoi 14.350 posti a sedere, anche se solo il 75% di questi sarà a disposizione degli spettatori a causa dell’emergenza sanitaria.

Il successo di pubblico è garantito, per un riconoscimento che l’Italia del tennis si è meritata sul campo alla luce della crescita esponenziale del movimento certificata dagli eccellenti risultati conseguiti nel 2021 da Matteo Berrettini, che entrava alle Finals da numero sette del mondo, ma anche di Jannik Sinner, rientrato in gara dalla porta di servizio proprio a causa dell’infortunio di Berrettini.

I partecipanti e la formula del torneo di Torino

Il lotto dei partecipanti alle ATP Finals 2021 è stato definito dopo l’ultimo Masters 1000 della stagione, quello di Parigi-Bercy. A definirlo è stata la ATP Race, ovvero la graduatoria stilata in base ai risultati dell’annata agonistica e quindi da non confondersi con il ranking ATP. I nomi di sei dei “Magnifici 8” erano noti da tempo.

A guidare la entry list c’è Novak Djokovic, che a Parigi ha dimostrato di aver assorbito la delusione per aver visto sfumare il sogno Grande Slam dopo la sconfitta nella finale degli Us Open contro Daniil Medvedev, a propria volta campione uscente delle Finals e deciso a difendere il titolo conquistato nel 2020 a Londra. In lizza anche Stefanos Tsitsipas, Alexander Zverev, Andrej Rublev e Matteo Berrettini, mentre gli ultimi due “biglietti” sono stati assegnati in volata. Ad aggiudicarseli Casper Ruud e Hubert Hurkacz, premiati proprio dai risultati conseguiti a Parigi-Bercy, rispettivamente i quarti e la semifinale. Il polacco si è così messo alle spalle per appena 300 punti Jannik Sinner, restato fuori al pari del vincitore di Indian Wells Cameron Norrie e di Felix Auger-Aliassime.

La formula del torneo sarà quella consolidata, con gli otto protagonisti suddivisi in due round robin: dal 14 al 19 novembre si disputeranno due sessioni al giorno con match alle 14 e alle 19, ciascuno dei quali assegnerà un punto. I due tennisti che avranno conseguito più punti accederanno alle semifinali incrociate che si disputeranno sabato 20 (ore 14 e 21). Finalissima in programma domenica 21 alle ore 17.

Storia e record delle Finals

La prima edizione delle Finals risale al 1970, ma il torneo ha subito tanti cambiamenti di denominazione (l’introduzione della parola ‘Finals’ risale solo al 2009 e l’attuale nomenclatura è stata introdotta nel 2017) e di sede. Torino sarà la 15° città diversa ad ospitare le Finals, Londra è quella dove il torneo si è fermato più a lungo, dal 2009 al 2020 all’interno della O2 Arena.

La necessità di far disputare il torneo al coperto e quindi l’impossibilità di giocare sulla terra rossa ha reso stregate le Finals per Rafa Nadal e per gli altri grandi interpreti di questa superficie. Il maiorchino, assente nel 2021 per infortunio, è infatti l’unico tra i numeri uno ATP degli ultimi 20 anni insieme al connazionale Juan Carlos Ferrero, a Andy Roddick e a Marat Safin a non aver mai vinto il torneo dove ha raggiunto la finale solo due volte, nel 2010 e nel 2013, venendo sempre sconfitto da Roger Federer.

Il fuoriclasse di Basilea, l’altro grande assente del 2021, comanda l’albo d’oro con sei successi, ma la prima edizione torinese rappresenterà per Novak Djokovic l’occasione per agganciare lo svizzero: il serbo ha infatti vinto cinque edizioni delle Finals, tante quante Ivan Lendl e Pete Sampras. Djokovic è tuttavia l’unico che è stato in grado di vincere le Finals per quattro anni consecutivi, dal 2012 al 2015.

Quote vincente ATP Finals 2021

Dando uno sguardo all’albo d’oro recente delle ATP Finals sembra mancare proprio solo il nome di Novak Djokovic, favorito d’obbligo per le quote scommesse online. Nelle ultime cinque edizioni, infatti, si sono registrati altrettanti vincitori differenti, come non era mai successo da quando si gioca sul cemento e come accaduto solo in altri due lustri, tra il 1975 e il 1979 e tra il 1987 e il ’91.

Djokovic, che non vince dal 2015 e non arriva in finale dal 2018, punta quindi a succedere nell’albo d’oro a Grigor Dimitrov, Alexander Zverev, Stefanos Tsitsipas e Daniil Medvedev, gli ultimi due vittoriosi in finale su Dominic Thiem, assente a Torino per infortunio.

Tutto lascia pensare che al Pala Alpitour la stagione del tennis si concluda con l’atto conclusivo più prevedibile tra gli unici due vincitori di titoli dello Slam nell’anno solare, nonché tra i primi due del ranking ATP e freschi finalisti di Parigi-Bercy. Considerate le quote aggiornate sul tennis, puntiamo sulla vittoria di Novak Djokovic e sulle sue motivazioni di fare un altro passo verso la leggenda.

ATP FINALS 2021
TUTTE LE QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X