Carlos Alcaraz Barcellona

Pronostici tennis oggi: finale ATP Madrid 2022, Alcaraz-Zverev

Pronostici tennis oggi con la terza finale e terzo sfidante diverso alla Caja Magica per Alexander Zverev. Il campione in carica del Masters 1000 madrileno diventerà la terza vittima illustre di Carlos Alcaraz, già nel mito per il doppio scalpo di Nadal e Djokovic o il tedesco ridimensionerà l’ascesa della stellina di Murcia? La risposta alla prova generale di Roma e Parigi.

Quote del: 08/05/2022

Calcio d’inizio: domenica 8 maggio 2022, ore 18.30

Sede: Caja Magica (Madrid)

Pronostici tennis oggi, finale Alcaraz-Zverev, la presentazione

Come autoregalo di compleanno, c’è decisamente di peggio. Il 5 maggio Carlos Alcaraz ha spento 19 candeline, poco più di 72 ore dopo il ragazzo terribile di Murcia ha soffiato con molta più intensità sul trono del tennis mondiale, iniziando davvero a farlo vacillare. Perché se battere Rafa Nadal e Novak Djokovic in uno stesso torneo è già un’impresa memorabile, farlo nell’arco di 24 ore e sulla terra rossa avvicina sensibilmente alla leggenda, essendo semplicemente qualcosa di mai riuscito a nessuno.

Il teenager più devastante dello sport mondiale sembra avere fretta di prendersi la scena così ecco che a Madrid Alcaraz disputerà la quarta finale di un 2022 che lo ha visto vincere a Rio de Janeiro, Miami e Barcellona. Provare ad impedire il poker toccherà ad Alexander Zverev, uscito vincitore dalla seconda semifinale contro Stefanos Tsitsipas, giocatasi nella tardissima serata italiana di sabato, e ormai fuori dal lungo appannamento seguito al trionfo nelle ATP Finals.

Alcaraz-Zverev, chi eguaglierà Nadal?

Quello visto nella notte madrilena è stato uno Zverev molto diverso rispetto a quello maltrattato da Tsitsipas nella semifinale di Montecarlo. Come la condizione psicofisica possa cambiare così radicalmente in meno di un mese lo può spiegare solo uno dei tennisti più “folli” del circuito, fatto sta che Zverev si è guadagnato la seconda finale dell’anno dopo quella di febbraio nel torneo 250 di Montpellier.

Il tedesco non può certo essere definito un “arrotino” di professione, ma sulla terra ha conquistato sei dei 19 titoli complessivi in carriera, anche se l’ultimo di essi è proprio il torneo di Madrid 2021. Comunque vada, Nadal sarà eguagliato: Zverev può infatti diventare il secondo tennista dopo il maiorchino a trionfare a Madrid per due anni di fila, dall’altra parte Alcaraz può emulare il maestro, l’unico a fare doppietta nello stesso anno a Barcellona e a Madrid, nel 2005, nel 2013 e nel 2017.

Pronostici tennis oggi, Alcaraz-Zverev: quote e pronostico

Ad accomunare le prestazioni offerte da Alcaraz contro Nadal e Djokovic c’è stata la solita gamma di colpi da campione consumato, tra palle smorzate, accelerazioni improvvise e quel gioco di rete introvabile in un atleta così giovane. Il tutto unito ad una personalità e ad una freddezza imbarazzanti per l’età e rintracciabili nei punti decisivi. E Djokovic? Se il serbo avesse avuto più match nelle gambe da inizio anno forse sarebbe finita diversamente, ma Alcaraz ha vinto più di testa che di gambe, per questo lo spagnolo sembra poter partire quantomeno alla pari con Zverev.

Il tedesco è il miglior avversario possibile per (provare a) testare i limiti dello spagnolo: certo più di uno Tsitsipas che magari sarebbe stato ancora più a proprio agio sulla terra rispetto al numero 3 del mondo, ma che contro lo spagnolo ha già perso due volte in stagione, a Miami e a Barcellona.

Zverev può allora diventare un avversario più difficile da masticare per Carlos, forte anche dei due precedenti favorevoli con altrettante nette affermazioni a Vienna ed Acapulco nel 2021, contando anche su una superiore adattabilità a tutte le superfici, caratteristica che ne rende il gioco meno prevedibile, oltre che su un dritto e un servizio, seconda sorpresa, che possono inchiodare l’avversario a fondo campo e sull’esperienza di due successi a Madrid, nel 2018 e nel 2021, che ne fanno l’unico finora capace di spezzare il dominio Nadak-Djokovic in essere dal 2016.

Le quote attuali sul tennis premiano Alcaraz. Ma lo spagnolo ha speso di più nella propria semifinale rispetto a Zverev, che avrà però meno tempo per recuperare. Puntiamo sull’esperienza di Sascha, ma a fare la differenza sono sempre i dettagli: lo sanno anche i teenagers…

X