Efes-Olimpia Milano, gara 3 Eurolega 2021-22

Efes-Olimpia Milano: i biancorossi a caccia del miracolo in gara-3

Nuovo appuntamento in Eurolega: si gioca Efes-Olimpia Milano, con la squadra allenata da Ettore Messina impegnata in Turchia per gara-3 dei playoff. Shields e compagni hanno impattato la serie in gara-2, nonostante le moltissime assenze: ma ora a Istanbul, senza Melli, Mitoglou, Delaney, e con Datome e Rodriguez a mezzo servizio (nel migliore dei casi), servirà qualcosa di simile a un miracolo.

Quote del: 25/04/2022

Palla a due: 26 aprile 2022, ore 19.30

Sede: Sinan Erdem Dome (Istanbul, Turchia)

ANADOLU EFES-OLIMPIA MILANO
QUOTE LIVE

Efes-Olimpia Milano, la presentazione

La sfortuna si è abbattuta sull’Olimpia Milano, che ha perso una serie di elementi assai importanti in uno dei momenti topici della stagione: la serie che qualificherà alla Final Four di Eurolega. Oltre a Nicolò Melli, fermatosi a causa di un problema muscolare a un polpaccio, anche Malcolm Delaney ha dovuto issare bandiera bianca per una lesione muscolare alla parete addominale. Gigi Datome non ha più di dieci minuti effettivi nelle gambe mentre Sergio Rodriguez dovrà stringere i denti per mettersi a disposizione dopo una distorsione alla caviglia. Già non particolarmente fortunata dell’abbinamento con l’Anadolu Efes, che è campione in carica, la squadra di Ettore Messina ha iniziato la serie perdendo in casa contro quella di Ergin Ataman, uno che tra l’altro è una vecchia conoscenza del basket italiano, avendo allenato Mens Sana Siena e Fortitudo Bologna: un dettaglio che non farà la differenza tra due squadre e due coach che si conoscono alla perfezione.

Gara 1, nella quale i turchi hanno portato dalla loro parte il fattore campo, è stata decisa dalla difesa ospite, che ha concesso solamente 48 punti ai padroni di casa. In Gara 2 – che si è di nuovo giocata al Forum di Assago – i biancorossi hanno spezzato l’equilibrio nel finale grazie a Shavon Shields, una delle ultime frecce rimaste all’arco di Ettore Messina. Lo statunitense con cittadinanza danese ha fatto la differenza in attacco a suon di triple ma anche in difesa, catturando ben otto rimbalzi e limitando con una marcatura efficace Vasilije Micic, pericolo pubblico numero uno. Le energie sono ridotte al lumicino, ancor di più di quanto già non lo siano a questo punto di una stagione massacrante, ma i biancorossi (che sabato si sono imposti in campionato in casa della Pallacanestro Reggiana dell’ex Attilio Caja) puntano a vincere almeno una delle due sfide in terra turca, riportando così tutti al Forum per una bella in cui la situazione legata all’infermeria potrebbe essere un po’ meno preoccupante, anche se non si sa di quanto.

Dall’altra parte, i campioni in carica puntano invece ad approfittare del fattore campo oltre che appunto degli infortuni altrui per chiudere subito i conti. Ataman comunque non si fida di una squadra, quella di Messina, che sa come gettare il cuore al di là dell’ostacolo, e dopo avere fatto appello alla tifoseria ha già invitato tutti i suoi uomini a rimanere concentrati: “Abbiamo ottenuto quello che volevamo in Italia, anche se con più attenzione nel finale dell’ultima sfida ci saremmo portati sul 2-0. Anche se i biancorossi hanno gravi assenze, e non possiamo negarlo, il loro coach non si arrenderà mai. Contro Milano saranno sempre gare dure, lo sappiamo bene”.

Efes-Olimpia Milano, quote e pronostico

Come sottolineano le ultime quote sull’Eurolega, i favori del pronostico sono tutti dalla parte dei turchi, che avranno dalla loro anche il tifo indiavolato dei sostenitori di casa, caricati a dovere dal diabolico Ergin Ataman. Il rischio di un’imbarcata per Milano incerottata è alto e l’orgoglio potrebbe non bastare. Milano cercherà di far leva sulla sua difesa, tra le migliori d’Europa, benché in questo senso l’assenza di Nicolò Melli si farà sentire. E sarà fondamentale il lavoro di Hall e Shields sul fenomenale duo Micic-Larkin.

Forse non possiamo essere così ottimisti da credere in un successo milanese in queste condizioni di emergenza, ma concediamo volentieri alla squadra di Messina la possibilità di mantenere in bilico il risultato fino alla parte conclusiva del match. E questo, come detto, inevitabilmente passa dalla difesa. Anche per martedì, dunque, ci aspettiamo un punteggio piuttosto basso, inferiore ai 148.5 punti.

ANADOLU EFES-OLIMPIA MILANO
TUTTE LE QUOTE

X