NBA playoffs

Pronostici playoff NBA 2022: Miami vs Philadelphia e Phoenix vs Dallas, stanotte iniziano le danze

Si alza il sipario sulle altre due semifinali di Conference. Suns e Mavericks, due delle quattro formazioni che sono dovute ricorrere a gara-6 per avanzare, si affrontano in una serie che si annuncia più incerta di quanto si possa prevedere. Miami dominante vista contro Atlanta parte favorita contro gli incerottati Sixers. Ecco i nostri pronostici playoff NBA 2022. 

Pronostici playoff NBA 2022: esami impegnativi per Heat e Suns

Negli NBA Playoffs 2022 scendono sul parquet Suns e Heat, teste di serie numero 1 delle rispettive Conferences. Per Phoenix, la miglior formazione della regular season per percentuale di successi, ci sono i Sixers che, pur privi di Embiid, proveranno a imitare. Possibilmente andando oltre, la leggerezza con la quale i Pelicans hanno messo sorprendentemente in difficoltà la squadra di coach Williams nel primo turno, mentre i Mavericks arrivano caricatissimi alle sfide contro Miami dopo aver domato i Jazz senza il contributo di Luka Doncic per buona parte della serie.

Miami Heat-Philadelphia 76ers

FTX Arena (Miami) – martedì 3 maggio, ore 01.30

Quanto arrivare ai playoff o comunque al momento chiave della stagione con troppi infortuni possa compromettere un’annata fino a quel momento perfetta o quasi lo sa bene Ettore Messina, che con la sua Olimpia è uscito di scena ai playoff dell’Eurolega per la forza dell’Efes, ma anche a causa delle tante assenze. E rischia di scoprirlo, suo malgrado, anche il coach dei Sixers Doc Rivers, che ha perso sul più bello il proprio leader.

Qualsiasi considerazione sulla forza di Miami e sul possibile equilibrio della serie non può infatti che passare in secondo piano rispetto alle condizioni di Joel Embiid. Già menomato dalla lacerazione al pollice destro subita in gara-3 del primo turno contro i Raptors, il camerunese ha subito la frattura all’orbita oculare con trauma cranico, che lo costringerà a saltare almeno gara-1 di semifinale. Che ci sia una Philadelphia con il centro e una senza è inevitabile per chi ha in rosa un potenziale Mvp, anche perché l’altra stella del roster, James Harden, non ha ancora completato l’inserimento nei meccanismi di squadra.

Quanto Miami ha mostrato nella serie contro Atlanta sembra lasciare poche speranze ai Sixers privati del proprio giocatore più forte: organizzazione difensiva, pazienza e qualità nel gioco offensivo e soluzioni dalla panchina, come Duncan Robinson, Tyler Herro o Victor Oladipo. Il tutto, ovviamente, senza dimenticare il magico stato di forma di Jimmy Butler, ad oggi il giocatore più decisivo visto nei playoff dopo Chris Paul per la sua qualità di unire qualità difensive e realizzative. Phila proverà a rispondere con la sfrontatezza della gioventù di un Tyrese Maxey sempre più a proprio agio nei playoff e di Tobias Harris, ma per le quote sull’NBA di oggi ci sbilanciamo a favore degli Heat, in attesa che a Rivers arrivino buone nuove dall’infermeria, con un Jimmy Butler sugli scudi.

BUTLER SEGNA ALMENO 25 PUNTI @ 1,90

Phoenix Suns-Dallas Mavericks

Footprint Center (Phoenix) – martedì 3 maggio, ore 04.00

Nel primo turno dei playoff il destino dei Suns è stato legato nel bene e nel male al rendimento di Chris Paul. Dai 30 punti e 10 assist di gara-1 contro i Pelicans, record per un over 35 ai playoff, alle zero palle perse di gara-2 fino al passaggio a vuoto di gara-3, ma solo in attacco, visti gli 11 assist sfornati. Non c’è una Phoenix in grado di dominare in ogni zona del campo senza che il proprio leader sia in serata di grazia e capace pure di non far sentire l’assenza di Devin Booker, fuori da gara-2 contro i Pelicans.

In casa Mavericks, invece, la riconquista di un posto tra le prime quattro della Conference 11 anni dopo lo storico Anello vinto nelle Finals contro Miami è arrivata per buona parte senza il contributo di un certo Luka Doncic. Lo sloveno, infatti, era assente nelle prime tre partite contro i Jazz, con due successi di Dallas, uno dei quali a Salt Lake City, dove i Mavs non vincevano da aprile 2016, ma grazie allo straordinario rendimento di Jalen Brunson, miglior giocatore per distacco della serie.

Una prova di maturità tutt’altro che trascurabile, della quale la miglior franchigia della regular season dovrà tenere conto. Perché coach Kidd ha saputo creare un collettivo in grado di sopperire anche all’assenza del proprio leader, pure grazie allo stato di grazia di Maxi Kleber, letale dall’arco. Il derby texano è certamente uno degli eventi di punta tra quelli previsti oggi dalle scommesse online. Puntiamo su un successo sofferto dei Suns in avvio di una serie che promette di essere molto lunga.

DOPPIA DOPPIA PER PAUL @ 1,85

Crediti Immagine: Getty Images

X