Osasuna-Real Madrid, merengues a caccia di una vittoria per scacciare i fantasmi

Osasuna-Real Madrid, merengues a caccia di una vittoria per scacciare i fantasmi

Quote del: 07/02/2020

Calcio d’inizio: domenica 9 febbraio 2020, ore 16:00

Stadio: El Sadar, Pamplona

Osasuna-Real Madrid è una delle gare più interessanti della 23esima giornata della Liga: nonostante l’evidente squilibrio delle forze in campo a proprio favore, le merengues scenderanno in campo ad appena tre giorni di distanza dalla cocente eliminazione patita in Coppa del Re dalla Real Sociedad. È fondamentale vincere a Pamplona, per tenersi alle spalle il Barcellona in classifica e per scacciare i fantasmi della scorsa stagione.

Osasuna-Real Madrid , la presentazione

Proprio quando sembrava ormai essere sulla buona strada per tornare alla grandezza che lo ha sempre contraddistinto, proprio quando i fantasmi di una stagione disastrosa – quella datata 2018/2019 – sembravano ormai finiti nel dimenticatoio, il Real Madrid è caduto malamente al Bernabeu scoprendosi di nuovo improvvisamente fragile. È successo nei quarti di finale di Coppa del Re, che ha visto le merengues uscire sconfitte 4-3 dal confronto con la Real Sociedad, la difesa devastata dalle folate offensive di due ex baby prodigio come Isak e Odegaard, il secondo – ironia della sorte – proprio di proprietà del club di Florentino Perez.

Prima di questo brusco stop, Zidane sembrava aver ritrovato il suo Real Madrid come lo aveva lasciato nell’estate del 2018, all’indomani del terzo successo consecutivo in Champions League. Una squadra tosta dietro e fluida dalla metà campo in avanti, imprevedibile e letale grazie a un continuo scambio di compiti e posizioni tra centrocampisti e attaccanti. L’ultima sconfitta prima di quella incassata contro la Real Sociedad risaliva addirittura allo scorso 19 ottobre: da allora, tra Liga, Champions League, Supercoppa e Coppa del Re era andata in scena una striscia di 21 risultati utili, 15 vittorie e 6 pareggi, una certa sterilità offensiva – complice l’assenza di Hazard, stella del mercato estivo – compensata da una difesa solida, a tratti insuperabile.

Scacciare i fantasmi

Si dirà che la sconfitta in Coppa del Re è arrivata con molte seconde linee in campo e che dunque non possa fare testo. Vero soltanto in parte, dato che anche prima Zizou aveva effettuato robusti turn-over nel tentativo di tenere tutti sulla corda e di allungare una rosa importante ma non così abbondante. Il 4-3 che ha sancito l’addio alla coppa nazionale ha confermato che la panchina non offre alternative affidabili e che il tipo di gioco praticato dalle merengues, se non funziona, rischia di creare intasamenti in avanti lasciando allo stesso tempo la difesa in balia dei contropiedi avversari.

Sarà fondamentale per il Real Madrid mettersi alle spalle questa sconfitta il prima possibile, magari con una vittoria in campionato sul campo del modesto Osasuna: servono i tre punti per ritrovare le certezze perdute, mantenere la distanza di sicurezza con il Barcellona secondo e distante tre punti e scacciare i fantasmi della scorsa stagione. Le merengues hanno ancora tanto da giocarsi in quella in corso, e il progetto legato a Zidane non può naufragare né ammettere ulteriori passi falsi.

Osasuna-Real Madrid: probabili formazioni

Osasuna (4-2-3-1): Herrera; Nacho Vidal, Unai Garcia, David Garcia, Estupiñán; Moncayola, Brasanac; Torres, Ruben Garcia, Ibanez; Gallego.

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; Vinicius jr., Benzema, Rodrygo.

Uno sguardo alle quote

Osasuna-Real Madrid si presenta come una gara che sulla carta vede chiaramente favoriti gli ospiti: il segno 1 si attesta infatti a 5.75, con X a 4.10 e 2 appena a 1.53, la più bassa tra le quote sulle scommesse relative alla 23^ giornata de LaLiga. Per alzare l’eventuale vincita lo scommettitore può scegliere due strade, quella che prevede gli ospiti in crisi dopo la batosta rimediata in Coppa del Re e quella che invece crede in una pronta e veemente reazione.

Nel primo caso non è follia valutare addirittura la Doppia Chance 1X a 2.40 oppure il pareggio all’intervallo, che si attesta a 2.25: il Real Madrid potrebbe avere bisogno di tempo per carburare al meglio, anche se noi riteniamo Zidane abbastanza bravo da tenere la squadra sulla corda. Per questo la nostra scommessa consigliata non può che essere il 2, abbinato magari all’Under 3,5 per alzare la quota a 2.30: le merengues avranno qualche difficoltà, ma infine la spunteranno.

X