Barcellona-Real Madrid, tutto pronto al Camp Nou per un Clásico che vale la testa della classifica

Barcellona-Real Madrid, tutto pronto al Camp Nou per un Clásico che vale la testa della classifica

Quote del: 16/12/2019

Calcio d’inizio: mercoledì 18 dicembre, ore 20:00

Stadio: Camp Nou, Barcellona

Barcellona-Real Madrid metterà nuovamente in scena la sfida tra le due big del calcio spagnolo, appaiate in testa alla Liga a quota 35 punti. Le merengues, pur prive di alcune pedine-chiave, sono pronte a giocarsela in casa dei blaugrana. La scorsa stagione il 5-1 per Messi e compagni al Camp Nou segnò l’inizio della crisi dei Galacticos.

Barcellona-Real Madrid, in scena El Clásico numero 243

Fianco a fianco in testa alla Liga, come spesso è accaduto nel corso della storia, Barcellona e Real Madrid si avvicinano a una nuova edizione del Clásico che forse non sarà determinante per il titolo, a questo punto della stagione, ma il cui risultato finale potrebbe determinare le fortune future dei due club. È già accaduto del resto la scorsa stagione, quando il 28 ottobre 2018 un pesantissimo 5-1 in favore dei catalani determinò la fine dell’esperienza di Julen Lopetegui sulla panchina delle merengues e il primo segnale di una stagione da dimenticare per il club rimasto orfano di Cristiano Ronaldo.

Saltato Lopetegui, saltato anche il suo successore Santiago Solari, con cui il presidente Perez si augurava di ripetere l’esperimento già riuscito con Zidane – allenatore alla prima esperienza e capace di vincere 3 Champions League consecutive – al Real Madrid non è rimasto altro da fare se non tornare sui propri passi, richiamando lo Zizou originale, salutato con un po’ troppo snobismo in estate. Il francese ha studiato la rosa nel finale della Liga 2018/2019 e ha quindi chiesto un robusto intervento sul mercato estivo, riuscito però soltanto in parte.

Zidane senza alcune pedine, Valverde cerca la fuga

Ma se è vero che le presunte nuove stelle Hazard e Jovic hanno fin qui deluso le aspettative, è altrettanto vero che Zidane è stato bravo a rigenerare una squadra dove i campioni comunque non mancano e che nonostante una fitta serie di infortuni ha saputo portarsi con autorevolezza in testa alla Liga con 10 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta, l’1-0 incassato a sorpresa in casa del Maiorca. Sono 3 invece le sconfitte in campionato del Barcellona, che però ha vinto una gara in più e quindi si trova come le merengues a quota 35 punti.

Inizialmente programmato per il 26 ottobre, il Clásico numero 243 andrà in scena mercoledì 18 dicembre dopo essere stato rinviato a causa delle tensioni politiche allora presenti in Catalogna. Il Real Madrid si presenterà privo di Hazard, Marcelo e Mendy ma deciso a vendicare le ultime sfide, terminate a favore dei blaugrana. Entrambi i club sono reduci da 4 successi consecutivi, a cui è seguito un pareggio nell’ultimo turno: 2-2 del Barcellona sul campo della Real Sociedad, 1-1 per gli uomini di Zidane su quello del Valencia. Difficile dire chi sia più forte al momento: come sempre sarà il campo a parlare.

Precedenti e curiosità

Sono 242 i precedenti tra Barcellona e Real Madrid, le due squadre più titolate del calcio spagnolo e da sempre divise da una fortissima rivalità che oltrepassa i confini stessi dello sport. Simboli della Catalogna e della Castiglia, blaugrana e merengues si danno battaglia da prima che la Liga prendesse forma e spesso l’esito delle loro sfide ha deciso i destini di intere stagioni. Il bilancio complessivo, straordinariamente equilibrato, vede i catalani in lieve vantaggio, 96 vittorie a 95 con 51 pareggi.

Nella Liga sono 178 i precedenti, 72 vittorie per parte e 34 pareggi: nelle ultime 10 sfide ben 6 vittorie del Barcellona, 2 pareggi e 2 successi del Real, che al Camp Nou si è imposto 20 volte su 89 tentativi. I due giganti del calcio spagnolo si sono scontrati anche in altre competizioni: 35 gare in Coppa del Re – 15 vittorie blaugrana, 12 merengues, 8 pari – 6 nell’estinta Coppa di Lega, con 4 vittorie del Barcellona e 2 pari, 14 in Supercoppa di Spagna (qui comanda il Real con 8 vittorie a 4, 2 i pareggi) e ben 8 in Coppa dei Campioni/Champions League: in quest’ultimo caso registriamo 3 vittorie per le merengues, 3 pari e 2 successi catalani.

Barca-Real Madrid, tutto il bello del Clásico

Abbiamo sintetizzato la storia di questa fantastica rivalità, in cifre ed immagini. Eccola:

Barcellona-Real Madrid, uno sguardo alle quote

Barcellona-Real Madrid non potrà mai essere una partita come le altre né tanto meno una gara scontata, tuttavia le quote dei bookmakers parlano chiaro indicando i padroni di casa come ampiamente favoriti: il segno 1 si attesta a 1.70, con X a 4.10 e il 2 a 4.20. Il momento favorevole dei blaugrana, che oltretutto potranno godere della carica del Camp Nou, potrebbe portare i più smaliziati a rischiare un Risultato Esatto multi-chance: 1-0, 2-0 o 3-0, la quota è di 4.25.

Chi ritiene che il Real Madrid non vada sottovalutato, e che potrebbe trovare proprio in questa partita la chiave per vincere quella sorta di piccolo complesso di inferiorità che lo perseguita da almeno un anno e mezzo nei confronti dei rivali – naturalmente mai ammesso – può invece valutare la Doppia Chance X2 a 2.10, dato che il Real è sempre il Real. Ma la nostra scommessa consigliata è 1+Over 3,5 a 3.25: gol e spettacolo al Camp Nou? C’è da scommetterci.

Resta nel vivo dell’azione con la app bwin Sports. Immergiti nella sezione scommesse più ricca e varia in circolazione e naviga a fondo nel nostro menu statistico della sezione Calcio per scegliere velocemente le tue scommesse migliori. Scarica ora. 

X