Bologna-Milan: Pioli punta al sorpasso, ma anche al Dall'Ara sarà emergenza

Bologna-Milan: Pioli punta al sorpasso, ma anche al Dall’Ara sarà emergenza

È Bologna-Milan il match del sabato sera della 9.a giornata di Serie A, sfida che i rossoneri vogliono vincere non solo per la classifica, ma anche per cancellare le scorie di un brutto martedì di Champions League. La sconfitta contro il Porto, infatti, ha seriamente compromesso le possibilità del Diavolo di andare avanti nella massima competizione europea, e un nuovo passo falso contro gli emiliani potrebbe incidere sul morale di Ibrahimovic e compagni. Pioli in emergenza continua: alla lista dei soliti noti si aggiungono le indisponibilità di Rebic, Kessié e Pellegri. Per sua fortuna, il Milan può contare su una tradizione largamente positiva contro il Bologna e al Dall’Ara in particolare. 

Quote del: 21/10/2021

Fischio d’inizio: sabato 23 ottobre, ore 20.45

Sede: Stadio Renato Dall’Ara, Bologna

BOLOGNA-MILAN
LE QUOTE AGGIORNATE

Bologna-Milan, la presentazione

La botta c’è stata, inutile negarlo. Va bene l’assenza di sette anni, va bene il girone di ferro, vanno bene (mica tanto) gli errori arbitrali e i troppi infortuni, ma a Milanello nessuno credeva di essere con un piede e mezzo fuori dalla Champions League dopo tre gare. Eppure, dopo la brutta sconfitta di Oporto, la situazione è proprio questa. Di alibi ce ne sono a bizzeffe, come detto, ma la realtà è che il Milan, per antico imprinting berlusconiano, non accetta volentieri di fare poco più di una comparsata nella coppa più prestigiosa.

D’altra parte, Stefano Pioli ha tutto l’interesse di riportare l’attenzione dei suoi sul campionato, dove il Milan viaggia a mille dietro la locomotiva-Napoli. La trasferta del Dall’Ara assume dunque molteplici significati: vincere e convincere permetterebbe al Diavolo di attenuare notevolmente la delusione europea, ma soprattutto darebbe ai rossoneri la chance di agganciare o addirittura sorpassare i partenopei, che domenica se la vedranno all’Olimpico contro la Roma.

Fin qui, la stagione del Bologna è stata indecifrabile, tra clamorose debacle (5 gol incassati dalla Ternana in Coppa Italia, 6 dall’Inter, 4 dall’Empoli) e risultati di rilievo, come il pareggio a Bergamo e il 3-0 inflitto alla Lazio. Quel che è certo è che dopo la figuraccia contro la Ternana il Dall’Ara è diventato un fortino, per la squadra di Sinisa Mihajlovic, che ha vinto tre delle ultime quattro gare disputate tra le mura amiche, e pareggiata l’altra (2-2 contro il Genoa).

Le probabili formazioni

Il tecnico serbo avrà a disposizione il neoacquisto Nicolas Viola, svincolato, arrivato in settimana per mettere una pezza in un reparto, quello di centrocampo, decimato dagli infortuni di Kingsley e Dominguez, con Schouten recuperato ma non ancora in condizione per giocare dal 1′. L’ex Benevento, che l’anno scorso segnò uno dei suoi cinque gol stagionali proprio al Dall’Ara, non partirà titolare, ma potrebbe essere schierato a gara in corso. Ancora fuori per scelta tecnica Orsolini e Skov Olsen.

Per Stefano Pioli, l’infermeria piena è ormai una spiacevole conferma che perdura da praticamente un anno. Non solo non sono arrivate buone notizie dai tamponi a cui sono stati sottoposti Theo Hernandez e Brahim Diaz – ancora positivi e dunque out per la trasferta di domani – ma alla lista degli infortunati si sono aggiunti altri tre nomi: Rebic, Pellegri e Kessié. Tutti e tre, a dire il vero, avevano saltato anche il match contro il Porto (l’ivoriano per squalifica), ma i rossoneri speravano di recuperarli per il Dall’Ara. Niente da fare: il croato ha ancora male alla caviglia, Pellegri è alle prese con una infiammazione e Kessié è stato messo al tappeto dall’influenza. Largo dunque a Tonali e Leao, apparsi in debito di ossigeno. Romagnoli farà tirare il fiato a Tomori, in grossa difficoltà in Portogallo, mentre in attacco dovrebbe esserci la staffetta tra Giroud e Ibrahimovic.

Bologna (3-4-2-1): Skorupski; Soumaro, Binks, Theate; De Silvestri, Medel, Svanberg, Hickey; Soriano, Barrow; Arnautovic. All. Mihajlovic

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Kjaer, Romagnoli, Calabria; Bennacer, Tonali; Saelemakers, Krunic, Leao; Giroud. All. Pioli

Bologna-Milan, quote e pronostico

Abbiamo detto della buona condizione casalinga del Bologna. Ma ora dobbiamo dire che il Milan, al Dall’Ara, si trova bene come pochi. I rossoneri, infatti, non vi perdono dal marzo 2002, cioè dall’alba dell’era Ancelotti. Da quel momento in avanti, 11 vittorie e quattro pareggi. Ma in generale il Diavolo si scatena quando vede rossoblù, avendo vinto 10 delle ultime 11 sfide dirette contro il Bologna in Serie A, pareggiando l’altra.

Una tradizione che fa ben sperare Stefano Pioli, anche lui, come Mihajlovic, con un passato importante sull’altra barricata (89 panchine in A con il Bologna tra il 2011 e il 2014). Ed è questa tradizione positiva, unita alla ormai nota forza del Diavolo da trasferta, che ci assiste nell’analisi delle quote aggiornate sulla Serie A e nella formulazione del nostro pronostico: Milan vincente con entrambe le squadre a segno.

BOLOGNA-MILAN
LE QUOTE LIVE

Crediti Immagine: Getty Images

X