Pronostico Milan-Verona: Rebic out, Juric recupera Cetin – le ultimissime

Pronostico Milan-Verona: Rebic out, Juric recupera Cetin – le ultimissime

A 72 ore dalla prima sconfitta dopo otto mesi, il Milan attende il pericoloso Verona per riprendere, in campionato, da dove si era fermato: vincendo. Gli scaligeri sono però avversario tosto, che da ormai un anno abbondante gioca un buon calcio, capace di portare risultati e consensi. Pioli fa bene a non drammatizzare dopo la sconfitta con il Lilla, pur mantenendo alta la tensione, ma Juric medita lo scherzetto…

Qui Milan

Alla fine i rossoneri riescono a recuperare Calabria, fresco di convocazione in Nazionale, e Saelemaekers, i due titolari della catena di destra che così bene hanno fatto sin qui, tanto che rispetto alla passata stagione l’asse del Diavolo si è spostato in posizione diametralmente opposta. Tradotto, Theo Hernandez (un po’ appannato nelle ultime uscite) non è più la valvola di sfogo preferita per andare sugli esterni.

Avevamo paventato in settimana l’ipotesi Rebic dal 1’, ma Pioli in conferenza stampa è stato piuttosto chiaro: Ante non ha ancora la gamba per partire da titolare e ha bisogno di un altro paio di settimane per recuperare appieno – la sosta per le Nazionali, in questo senso, lo aiuterà tantissimo. E allora riecco Leao dall’inizio, con Calhanoglu a completare il trio di trequartisti dietro al sempiterno Ibrahimovic.

Qui Verona

A differenza di quanto trapelava qualche giorno fa, Juric recupera Cetin (foto sopra) ma non Gunter: se il turco, in prestito dalla Roma, dovesse essere schierato titolare, a quel punto sarebbe Empereur a sedersi in panchina, con la conferma del baby Lovato, tra l’altro uno degli obiettivi di mercato proprio del Milan per la finestra di gennaio. Il terzo centrale sarà invece Ceccherini, altro elemento che il Verona ha prelevato in prestito – dalla Fiorentina.

Dalla cintola in su, invece, la formazione dovrebbe essere quella già pronosticata in settimana (date un’occhiata al link qui sotto), anche se Juric sta pensando all’eventualità di inserire Colley sulla trequarti: in quel caso, sarebbe Zaccagni a scivolare in panchina. Occhio a Kalinic, sedotto e abbandonato dal Milan di Montella. Una storia nata male (i rossoneri cercavano un altro attaccante più di grido, ma si “accontentarono” del croato) e finita peggio, con il prestito incolore all’Atletico Madrid, prima del ritorno in Italia con la Roma, dove non ha brillato perché chiuso da Dzeko.

Forse ti interessa anche —> Milan-Verona: analisi del match e quote <—

Le probabili formazioni

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao, Ibrahimovic

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Cetin, Ceccherini, Lovato; Lazovic, Tameze, Ilic, Dimarco; Barak, Zaccagni; Kalinic

Pronostico Milan-Verona: chi la spunterà?

Conoscendo il temperamento del giocatore, e la sua voglia matta di vincere, Zlatan Ibrahimovic triplicherà gli sforzi per permettere al Milan di tornare alla vittoria, dimenticando così la sconfitta contro il Lilla per derubricarla a incidente di percorso. Il gol di Ibrahimovic paga 1,70: la quota non è alta come in altre occasioni, ma considerato che lo svedese ha già segnato 7 gol in quattro partite, vale la pena puntarci.

QUOTE
MILAN-VERONA

X