Inter-Milan derby 2022

Inter-Milan: a San Siro è ancora derby-scudetto, Pioli senza Ibrahimovic

Un derby che potrebbe dire molto in chiave scudetto questo di Inter-Milan, che si ritrovano di fronte appena tre mesi esatti dopo il match di andata, conseguenza del nuovo calendario asimmetrico. La situazione è tuttavia completamente ribaltata rispetto a novembre: in meno di cento giorni, l’Inter di Simone Inzaghi è passata dal ruolo di cacciatrice a quello di lepre ed è davanti a quello che assomiglia a un match-point nella corsa al bis tricolore. Per il Diavolo c’è solo una via: vincere, accorciare le distanze e dimostrare a tutti, propri tifosi inclusi, che le ambizioni restano alte nonostante un mercato sottotono. Il pronostico di Inter-Milan!

Quote del: 02/02/2022

Calcio d’inizio: sabato 5 febbraio 2022, ore 18.00

Sede: Stadio Giuseppe Meazza, Milano 

INTER-MILAN
QUOTE LIVE

Inter-Milan: la presentazione

La sfida tra Inter e Milan è tornata ad essere, a causa dell’opaco biennio vissuto dalla Juventus, lo scontro diretto d’altissima quota tra le due squadre più continue del campionato. E proprio come accaduto un anno fa la gara di ritorno si disputa in un momento cruciale del cammino verso il Tricolore. Come nello scorso girone di ritorno il secondo derby della stagione si giocherà alla quarta giornata e anche gli stati psicofisici delle contendenti sembrano simili, e così anche le quote su Inter-Milan.

L’Inter è passata dal -7 della vigilia della gara d’andata dell’attuale campionato, che imponeva di non perdere per non abdicare con largo anticipo nella corsa alla riconferma del titolo, ad un robusto +4 con una partita in meno. Insomma, un margine più ampio anche rispetto al +1 con cui la squadra di Antonio Conte si presentò al derby del 21 febbraio 2021, conclusosi con un secco 3-0 che fece ammainare bandiera ad un Milan che oggi come allora si presenta in flessione. L’Inter ha lasciato per strada solo due punti nelle ultime 10 partite, contro i 16 del Milan, sconfitto in ben quattro occasioni dopo l’1-1 del 7 novembre. Dati sufficienti per consentire alle quote scudetto di orientarsi a favore dell’Inter, oltre che per immaginarsi una partita potenzialmente decisiva per la corsa al titolo. 

Inter-Milan story, tra pause e rimonte sfiorate

In una storia ricca di precedenti in cui ci si è giocati un pezzo di scudetto, un derby di ritorno tra Inter e che si disputa dopo una sosta fa tornare alla mente il precedente del 2 aprile 2011. Il Milan di Massimiliano Allegri correva verso uno scudetto poi vinto nonostante il fiato corto accusato in primavera, mentre l’Inter del grande ex Leonardo, chiamato in corsa al posto di Rafa Benitez nella stagione del post Triplete, stava provando la grande rimonta. Sogno che si infranse proprio nel 3-0 dello scontro diretto dopo una pausa della Serie A, deciso da una doppietta di Alexandre Pato e dal gol di Antonio Cassano.

A proposito di rimonte sventate i tifosi del Milan ricordano bene un altro precedente, datato 1993, quando la corazzata di Fabio Capello, alle prese con qualche segnale di cedimento e fresca della fine della striscia di imbattibilità da record in campionato, spense il recupero dell’Inter di Osvaldo Bagnoli grazie al sofferto 1-1 del 10 aprile che aprì di fatto i festeggiamenti per il secondo tricolore consecutivo dell’era degli Invincibili (l’anno successivo sarebbe arrivato il terzo). 

Inter-Milan: le statistiche

Questo sarà il derby numero 88 in casa dell’Inter in Serie A. I nerazzurri hanno vinto 33 volte, a fronte dei 24 successi rossoneri e 30 pareggi. Negli ultimi anni la stracittadina milanese ha decisamente sorriso ai nerazzurri, usciti vittoriosi 12 volte negli ultimi 23 scontri diretti, con 7 pareggi e appena 4 successi del Diavolo. M in totale sarà il derby della Madonnina numero 176 in Serie A e Inter in vantaggio nei precedenti con 67 vittorie contro i 52 successi del Milan (56 pareggi).

Statistiche giocatori

Primo tempo
    21' Ammonizioni Alessio Romagnoli
Ivan Perisic
(Assist: Hakan Calhanoglu)
Goal 38'    
Secondo tempo
Hakan Calhanoglu Ammonizioni 60'    
    72' Ammonizioni Brahim Díaz
    75' Goal Olivier Giroud
    76' Ammonizioni Ismaël Bennacer
    78' Goal Olivier Giroud
(Assist: Davide Calabria)
Milan Skriniar Ammonizioni 84'    
    90+1' Ammonizioni Rade Krunic
    90+5' Cartellini rossi Theo Hernández

Statistiche partita

46
Possesso palla
54
11
Tiri totali
10
5
Tiri in porta
3
2
Tiri fuori
3
4
Parate
4
6
Calci d'angolo
4
1
Fuorigioco
2
20
Falli
14

Le probabili formazioni

Inzaghi pensa a un solo cambio rispetto alla formazione che ha battuto il Venezia. A destra, infatti, dovrebbe giocare Dumfries, favorito su Darmian. Per il resto consueto 3-5-2 con Barella, Brozovic e Calhanoglu che formeranno il tridente di centrocampo. In avanti spazio a Dzeko e Lautaro Martinez, mentre Sanchez potrebbe trovare spazio a partita in corso. Ha lavorato a parte, invece, il nuovo acquisto Caicedo a causa di un affaticamento. L’ex Genoa potrebbe andare in tribuna.

Pioli dovrà fare a meno di Ibrahimovic e Rebic, fuori dai convocati per problemi fisici. Recupera, invece, Tomori che partirà dalla panchina. L’allenatore rossonero confermerà la stessa difesa vista contro la Juventus, con Calabria, Kaluku, Romagnoli e Theo davanti a Maignan. Tornano Bennacer e Kessié dopo la Coppa d’Africa: il primo giocherà a centrocampo al fianco di Tonali, mentre l’ivoriano agirà sulla trequarti insieme a Saelemaekers e Leao. In attacco ci sarà Giroud: l’ultima da titolare del francese risale al 6 gennaio contro la Roma.

Inter  (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez. All. Inzaghi 

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, A. Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Kessie, Leao; Giraud. All. Pioli 

Inter-Milan, quote e pronostico

L’assunto che nel mondo dello sport i grandi cicli o le grandi vittorie hanno spesso preso il via da cocenti sconfitte trova conferma nella storia recente del derby di Milano, che ha visto l’Inter battuta solo una volta nelle ultime cinque gare di campionato, nel match d’andata della Serie A 2020-2021. Alla quarta giornata d’andata nel vuoto di San Siro Zlatan Ibrahimovic fece la voce più grossa di Romelu Lukaku, nel primo round di una disfida che avrebbe vissuto in seguito ben altri capitoli, ma l’Inter seppe trasformare in un episodio quel 2-1 rossonero che in campionato non si verificava dal 31 gennaio 2016 e nelle gare di Serie A con l’Inter padrone di casa addirittura dal 2010.

Numeri che rappresentano lo specchio dei rapporti di forza tra i club nell’ultimo decennio e che, uniti alla statistica che vede il Milan vittorioso in appena due degli ultimi 10 derby di campionato, rafforzano la leadership dei nerazzurri nel computo complessivo, con 84 vittorie contro 75, e relativo, nelle 87 gare “casalinghe” di campionato, con 33 affermazioni dell’Inter contro 24 e 30 pareggi. L’Inter ha vinto sei degli ultimi nove derby di Serie A giocati in casa e cinque degli ultimi sette in assoluto, segnando più del doppio delle reti del Milan (16 contro 8). In sede di pronostico, per le quote aggiornate sulla Serie A, puntiamo su un pareggio povero di reti. Anche se, come sempre quando si parla di sfide al vertice, è cosa saggia monitorare l’andamento delle quote live.

INTER-MILAN
LE MIGLIORI QUOTE

Crediti Immagine: Alamy

X