Quote Sanremo 2022

Quote Sanremo 2022: i favoriti per la vittoria finale e le possibili sorprese

Ci siamo quasi: tra qualche ora che sul palco dell’Ariston verrà incoronato il vincitore della 72ma edizione del Festival di Sanremo. Dopo la quarta serata, quella delle cover, c’è una nuova classifica generale che, in parte conferma gli equilibri dei giorni precedenti, in parte li sconvolge. Andiamo quindi a vedere cosa è successo in questi 4 giorni di kermesse canora, ieri sera in particolare, e cerchiamo districarci anche oggi tra le quote su Sanremo (non solo quelle sul vincente).

TUTTE LE QUOTE SU
SANREMO 2022

Che Sanremo 2022 sia un’edizione da record di ascolti lo abbiamo già visto e detto: tutte le serate hanno registrato uno share mai visto prima (ieri sera è stato del 60,5%!). Quindi, checché ne dicano le malelingue, il Festival di Sanremo piace agli italiani e i numeri lo confermano. Possiamo quindi incoronare Amadeus, direttore artistico e conduttore per il terzo anno consecutivo, il vincitore del Festival… quantomeno fino ad ora! Stasera qualcuno gli ruberà scettro e corona.

E sono anche tanti quelli che si sono cimentati a piazzare delle scommesse sul Festival. Non soltanto i “soliti noti” che scommettono più o meno abitualmente, ma anche semplici appassionati di musica e/o sostenitori di qualche cantante in gara che non hanno grande dimestichezza con le quote. Cerchiamo di fare il punto anche oggi con le quote scommesse aggiornate, frutto della nuova classifica generale.

Classifica generale di Sanremo 2022 dopo la quarta serata

  1. Mahmood e Blanco – Brividi
  2. Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  3. Elisa – O forse sei tu
  4. Irama – Ovunque sarai
  5. Sangiovanni – Farfalle
  6. Emma – Ogni volta è così
  7. La rappresentante di lista – Ciao ciao
  8. Massimo Ranieri – Lettera di là dal mare
  9. Fabrizio Moro – Sei tu
  10. Michele Bravi – Inverno dei fiori
  11. Achille Lauro – Domenica
  12. Matteo Romano – Virale
  13. Dargen D’Amico – Dove si balla
  14. Aka7even – Perfetta così
  15. Noemi – Ti amo non lo so dire
  16. Ditonellapiaga e Rettore- Chimica
  17. Iva Zanicchi – Voglio amarti
  18. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  19. Rkomi – Insuperabile
  20. Le Vibrazioni – Tantissimo
  21. Yuman – Ora e qui
  22. Highsnob e Hu – Abbi cura di te
  23. Giusy Ferreri – Miele
  24. Ana Mena – Duecentomila ore
  25. Tananai – Sesso occasionale

Le quote su Sanremo dopo la quarta serata: cosa è cambiato

Ieri sera abbiamo visto esibirsi tutti e 25 i cantanti in gara ma non con la canzone di Sanremo. Ciascuno ha scelto un pezzo del passato dagli Anni 60 agli Anni 90 risivitato con l’aiuto (facoltativo) di un ospite. E, come da trradizione in questa serata, alcuni cantanti si sono giocati il jolly per tentare di cambiare in meglio il proprio posizionamento nella classifica generale. Strategia che però non è riuscita a tutti.

Sicuramente a beneficiare più di tutti della serata cover è stato l’eterno ragazzo Gianni Morandi che, con una mossa molto astuta (presentarsi sul palco dell’Ariston con Lorenzo Jovanotti ed esibirsi in un medley di storiche canzoni di entrambi), non solo è riuscito a vincere la serata, ma si è ancorato sul podio della classifica generale, facendo addirittura retrocedere di una posizione Elisa, super favorita della vigilia. Oggi Morandi è bancato a 4 per la vittoria, mentre Elisa a 5. Stabili invece a 1.40 il duo “da brividi” composto da Mahmood e Blanco che, salvo colpi di scena dell’ultimo minuto, sembrano ormai essere i vincitori del Festival di Sanremo 2022.

Ricordiamo che, a partire dalla terza serata è entranto in scena il pubblico a casa col televoto, che ha inevitabilmente cambiato gli equilibri della classifica delle prime due serate, frutto del voto disgiunto delle 3 componenti della sala stampa (carta stampata, web e radio). Va da sé che artisti molto giovani e/o con un grande seguito social traggano grandi benefici col voto del pubblico da casa. Lo abbiamo visto ad esempio con Sangiovanni, partito non in prima fila ma che, dalla terza serata, si è conquistato un 5° posto che non ha ancora abbandonato. Quindi tenete d’occhio questi artisti e le rispettive quote scommesse (non tanto quelle sul vincente, ma tutte le altre).

Anche durante la serata finale il pubblico a casa avrà un ruolo non secondario. Ci sarà una prima fase in cui voterà solo il pubblico a casa tramite televoto. Al termine di questa votazione verrà stilata la classifica finale e verranno annunciate le posizioni definitive dalla 25° alla 4°. Non verrà invece reso pubblico l’ordine dei 3 artisti sul podio: seguirà una seconda fase di votazione che, partendo da zero, decreterà il vincitore di Sanremo 2022. In questa seconda fase a votare saranno la Giuria Demoscopica 1000 (33%) + la Giuria della Sala Stampa (33%) e il pubblico a casa tramite televoto (34%).

Se il vincitore di Sanremo, come già visto, sembra essere già stato annunciato, ci sono altre tipologie di scommesse su Sanremo 2022 che non hanno ancora un verdetto certo come ad esempio l’ultimo cantante in classifica (ci sono quote interessanti quali quella di Giusy Ferreri bancata a 8, così come Yuman che potrebbero effettivamente scivolare in fondo) i testa a testa tra due artisti (segnaliamo quello tra Emma e LRDL: la vittoria del duo sulla rockettara è bancato a 3.75) e il premio della critica (da tenere d’occhio Elisa, Mahmood e Blanco e LRDL, tutti bancati a 6).

TUTTE LE QUOTE SU
SANREMO 2022

Chi vince “di solito” Sanremo: cosa è successo negli ultimi 20 anni di Festival

La prima serata del Festival son tornati ad esibirsi sul palco dell’Ariston i vincitori di Sanremo 2021, i Måneskin. Un ritorno applauditisimo e da super ospiti perché in soli 11 mesi dalla vittoria (non scontata), i 4 giovani rockettari hanno fatto un botto pazzesco che è culminato (per ora) con l’apertura del concerto dei Rolling Stones, non è proprio cosa da tutti.
Bravi loro, ma non è sui Måneskin che vogliamo soffermarci, quanto alla vittoria di una band al Festival di Sanremo: includendo nella categoria anche i duo, negli ultimi 20 anni (2002-2021), le band hanno vinto soltanto in 6 occasioni (quindi il 30% delle volte), mentre molto più frequentemente ha vinto un singolo cantante. Ma va anche ricordato che il numero di gruppi è solitamente più basso (quest’anno gareggiano 4 duo, 1 gruppo e 21 cantanti singoli).

Anche sul genere musicale del brano dei Måneskin vale la pena fare una riflessione: “Zitti e buoni” è stato il primo successo di un gruppo dichiaratamente rock nella storia del Festival di Sanremo. A prescindere da ciò, spesso e volentieri la canzone che ha trionfato negli ultimi 20 anni era di genere pop melodico/ballad (45%), seguita dal pop rock (30%).

Infine, sempre analizzando gli ultimi 20 anni del Festival di Sanremo cade l’occhio sul dato relativo al sesso del vincitore: nel 70% dei casi è stato di sesso maschile (cantanti singoli, duo o gruppi di soli uomini), nel 15% di sesso femminile e nel restante 15% dei casi era un gruppo o duo misto.

Visti i tempi che corrono, va aperta anche una doverosa parentesi sulla provenienza o meno dai talent dei vincitori di Sanremo. Dal 2002 al 2021 solo in 7 occasioni ha vinto il Festival un cantante “figlio” o “figlia” dei talent ed è capitato soprattutto in edizioni in cui il peso del televoto era predominante (capita non di rado che i fenomeni da talent abbiano un seguito pazzesco, anche più alto di alcuni mostri sacri della musica italiana). Tuttavia da qualche anno il peso delle varie giurie è piuttosto bilanciato, quindi il televoto fa meno differenza.

TUTTE LE QUOTE SU
SANREMO 2022

X