Diaz e Dybala, Milan-Juventus

Milan-Juventus: un duello classico che può segnare un nuovo equilibrio di potere

Sarà Milan-Juventus il posticipo domenicale della 23.a giornata di Serie A. Una sfida dal sapore antico tra due club storicamente abituati a primeggiare, anche se nell’ultimo decennio lo strapotere bianconero è stato indiscutibile. Negli ultimi sei scontri diretti in tutte le competizioni, tuttavia, la Vecchia Signora si è imposta una sola volta e i rossoneri, dal lockdown in avanti, hanno fatto 18 punti in più degli avversari. Ma sul big match di San Siro, purtroppo, rischia di pesare, in un modo o nell’altro, lo sconcertante finale del match tra il Diavolo e lo Spezia di lunedì sera.

Quote del: 19/01/2022

Fischio d’inizio: domenica 23 gennaio, ore 20.45

Sede: Stadio Giuseppe Meazza, Milano

MILAN-JUVENTUS
QUOTE LIVE

Milan-Juventus, la presentazione

Per oltre un decennio, a cavallo del millennio, Milan-Juventus è stata la Sfida, rigorosamente in maiuscolo, del calcio italiano, entro i confini nazionali ma anche al di fuori di essi, come per la prima, storica finale di Champions League tutta italiana del 2003. Quello vissuto a Manchester fu probabilmente il punto più alto e conosciuto di una rivalità in realtà molto più antica, che tuttora perdura.

Per ciò che riguarda l’ultimo decennio, a dire il vero, non è facile parlare di rivalità, perlomeno non nel senso egalitario del termine. Lo strapotere bianconero, magnificamente espresso dai nove scudetti consecutivi tra il 2012 e il 2020, si è naturalmente riverberato anche nel computo degli scontri diretti con il piccolo Diavolo di quel periodo storico: ben 18 successi della Juve in 20 incontri tra il 2013 e il 2019. Una voragine tecnica che, tuttavia, sembra essersi di molto ricucita in tempi più recenti. Dal febbraio 2020 in avanti, infatti, le due squadre si sono affrontate sei volte tra campionato e Coppa Italia: due i successi rossoneri, tre i pareggi e una sola vittoria della Juventus, quella dell’Epifania 2021. Una gara, peraltro, caratterizzata dalle sette assenze tra le fila milaniste, che costrinsero Pioli a schierare Calabria a centrocampo, e dalla doppietta di Federico Chiesa.

Domenica sera il Milan si presenterà ancora una volta in emergenza, e questa volta mancherà anche Chiesa, azzoppato dal grave infortunio al legamento crociato patito contro la Roma. La speranza per Pioli è che, quantomeno, non ci siano strascichi dopo quanto accaduto lunedì sera in Milan-Spezia, con l’arbitro Serra sfortunato quanto imperdonabile protagonista di una clamorosa svista, costata al Diavolo tre punti e un infarto garantito a chi ama scommettere live. Da parte sua, la Juve arriva col vento in poppa di due vittorie consecutive, contro Udinese e Sampdoria, e un Dybala che sembra ritornato ad alti livelli di rendimento, nonostante un rinnovo che non decolla.

Le probabili formazioni

Tralasciando le colpe dell’arbitro, è chiaro che il Milan ha perso contro lo Spezia anche a causa di una difesa rabberciata. Ingeneroso pretendere che i baby Kalulu e Gabbia possano dare le stesse garanzie di Tomori-Kjaer, e dunque la guarigione di Alessio Romagnoli dal Covid-19 arriva più che mai opportuna per Stefano Pioli (che in 18 tentativi non ha mai battuto Allegri), pronto a schierare il suo capitano dal 1’. Rientra Tonali in mediana, mentre in avanti Ibrahimovic dovrebbe ancora essere preferito a Giroud.

In Coppa Italia, Allegri ha ritrovato buona parte della sua difesa titolare, con Cuadrado e De Ligt tornati dalla squalifica e Danilo dal lungo infortunio muscolare. Mancherà ancora l’ex di turno, Leonardo Bonucci, che si rivedrà dopo la sosta. A centrocampo conferme per McKennie, Locatelli e Bentancur, con Bernardeschi che dovrebbe essere preferito a Kulusevski. In avanti ci saranno Morata e Dybala.

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Bakayoko; Saelemakers, Diaz, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Pellegrini; McKennie, Locatelli, Bentancur, Bernardeschi; Dybala, Morata. All. Allegri

Milan-Juventus, quote e pronostico

Una settimana fa, probabilmente noi, quanto tutte le quote aggiornate sulla Serie A, avrebbero consigliato di puntare forte sul Milan. Nonostante l’emergenza continua, in questo 2022 il Diavolo sembrava uscito dai blocchi con ben altro passo rispetto alla Juventus, non molto convincente nemmeno nelle vittorie contro Roma e Udinese. Tuttavia, il match contro lo Spezia rappresenta molto, moltissimo da digerire: e una squadra giovane come quella rossonera rischia di risentirne oltremisura.

Per la Juve si potrebbe dire quasi l’esatto opposto: apparsa molto spesso più in difficoltà del Milan, sia dal punto di vista del gioco che della classifica, ora si trova, di riffa o di raffa, in prossimità della zona Champions League, e a una manciata di punti (7) dall’avversario barcollante. Un’occasione ghiotta per portarsi a ridosso e mettere seria paura al Milan, che una squadra esperta e astuta potrebbe non lasciarsi sfuggire. Tuttavia, per le quote di Milan-Juventus crediamo che alla fine possa risultarne un pareggio, un risultato che sulla ruota di San Siro non esce da 10 anni (quasi) esatti: cioè, da quell’1-1 del febbraio 2012, quello del gol-fantasma di Muntari. E, a questo proposito, prima di partite di questa importanza è sempre utile consultare la nostra guida sulle scommesse sui calci di rigore.

TUTTE LE QUOTE
MILAN-JUVENTUS

Crediti Immagine: Getty Images

X