Fiorentina-Inter: un esame di maturità per due che promette spettacolo e gol

Fiorentina-Inter: un esame di maturità per due che promette spettacolo e gol

Quella tra Fiorentina e Inter è la partita più importante della quinta giornata di Serie A, primo turno infrasettimanale della stagione. A indicarlo è lo stato di forma psicofisico delle due squadre: 10 punti per i nerazzurri campioni d’Italia, nove per i viola, reduci da tre vittorie consecutive. Ad indicarlo è tuttavia anche la qualità del gioco espressa dalle due squadre nel primo scorcio della Serie A 2021-2022, mai mancata neppure nelle uniche due gare, rispettivamente contro Sampdoria e Roma, in cui le due squadre non hanno fatto bottino pieno di punti. La ricerca dei risultati attraverso il gioco è l’obiettivo di Inzaghi e Italiano, seppur perseguito in modi differenti.

Quote del: 20/09/2021

Calcio d’inizio: martedì 21 settembre, ore 20.45

Sede: Stadio Artemio Franchi, Firenze 

FIORENTINA-INTER
LE QUOTE LIVE

Fiorentina-Inter, la presentazione

L’intenso mese di settembre del calcio italiano prosegue con il primo turno infrasettimanale della stagione, che vede in Fiorentina-Inter la partita più interessante, non solo per le rispettive posizioni in classifica, ma anche per le quote sul calcio. Tra le novità volute dalla Lega per la Serie A 2021-2022, oltre a quella rivoluzionaria del calendario asimmetrico, c’è quella che ha portato alla collocazione di tutti cinque turni infrasettimanali in programma nel corso del girone d’andata, la cui fine coinciderà con quella dell’anno solare. Un modo per alleggerire il calendario delle squadre impegnate nelle coppe europee, che a febbraio vedranno iniziare la fase ad eliminazione diretta. Tra queste non c’è la Fiorentina, reduce da tre stagioni altamente deludenti con altrettante, sofferte salvezze conquistate in extremis.

Quest’anno la musica sembra cambiata, grazie ad una campagna acquisti ambiziosa e soprattutto all’arrivo in panchina di Vincenzo Italiano. In realtà il tecnico italo-tedesco è l’allenatore dei viola quasi… per caso, essendo stato scelto a giugno inoltrato al posto di Rino Gattuso, dimissionario dopo pochi giorni dalla firma del contratto causa contrasti con il club sulla conduzione della campagna acquisti. Contrasti che Italiano non ha avuto, pensando a plasmare in ritiro ad un gruppo rimasto a lungo pressoché identico a quello della passata stagione, prima di subire in extremis i correttivi necessari che, insieme alla conferma di Dusan Vlahovic, hanno permesso alla Fiorentina di risultare la rivelazione del primo scorcio di campionato, nonostante un calendario poco favorevole con avversarie come Roma, Torino e Atalanta, oltre al Genoa. Dopo il ko all’Olimpico la Fiorentina ha sempre vinto ed è pronta a sfidare a testa alta il miglior attacco del campionato in una partita che può dire tanto sulle ambizioni delle due squadre, da una parte quella di restare agganciata al treno che porta in Europa, dall’altra quella di lottare per lo scudetto.

L’Inter dal canto proprio ha spazzato via i dubbi lasciati dalle partite contro Sampdoria e Real Madrid con la goleada contro il Bologna, match nel quale Simone Inzaghi ha ritrovato la squadra spumeggiante della prima giornata contro il Genoa e avuto risposte incoraggianti anche da chi non era ancora mai stato schierato come titolare, come Dumfries, Vecino e Correa. 

Le probabili formazioni

La Fiorentina dovrà affrontare questa importante partita senza Gaetano Castrovilli: il centrocampista della Nazionale non ha smaltito il colpo al torace subito sbattendo contro il palo nella gara contro il Genoa. Spazio a Duncan, ma tornano titolari Milenkovic e Torreira. Nell’Inter Inzaghi non rischia Correa, uscito contro il Bologna per una contusione al. Torna titolare Dzeko che farà coppia con Lautaro Martinez. Si rivedono dall’inizio anche Calhanoglu e Perisic. Dubbio Dumfries, che potrebbe rifiatare in vista di Atalanta e Champions League. 

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Odriozola, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Callejon, Vlahovic, Gonzalez. All.: Italiano. 

Inter (4-4-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez. All.: S. Inzaghi. 

Fiorentina-Inter, quote e pronostico

Quella tra Fiorentina e Inter è una delle classiche per eccellenza del calcio italiano. Anzi, quella nerazzurra è la squadra contro la quale i viola hanno disputato più partite in Serie A, ben 166. Il bilancio complessivo vede l’Inter in vantaggio con 67 successi contro 44, mentre limitatamente alle gare giocare in Toscana è marcata la supremazia della Fiorentina, con ben 29 vittorie contro le 19 dell’Inter e 35 pareggi.

L’Inter è complessivamente imbattuta contro la Fiorentina da otto partite di Serie A (quattro vittorie e quattro pareggi): l’ultimo ko risale al rocambolesco 4-5 dell’aprile 2017. La vittoria per 2-1 ottenuta dall’Inter nell’ultimo precedente, lo scorso 5 febbraio, ha interrotto l’imbattibilità interna della Fiorentina nelle gare contro i milanesi (tre vittorie e tre pareggi), interrompendo una serie di tre vittorie viola e tre pareggi. La Fiorentina è, insieme al Torino, la squadra che più ha migliorato il proprio rendimento in termini di punti rispetto alle prime quattro giornate della stagione precedente: +sei punti per entrambe, che dopo 360 minuti di campionato erano ferme rispettivamente a tre e zero punti.

L’Inter evoca dolci ricordi a Dusan Vlahovic, super bomber della Fiorentina e miglior marcatore tra i top cinque campionati europei nel 2021. L’attaccante serbo ha infatti debuttato in Serie A proprio contro i nerazzurri il 25 settembre 2018 a 18 anni e contro l’Inter ha segnato il primo gol al “Franchi”, al 92’ della partita del 15 dicembre 2019 terminata 1-1, ultimo pareggio tra le due squadre, dopo che a portare in vantaggio gli ospiti era stato il grande ex Borja Valero. Tra le quote scommesse sulla Serie A proposte puntiamo su una partita spettacolare, giocata a viso aperto e ricca di reti.

FIORENTINA-INTER
LE QUOTE AGGIORNATE

Crediti Immagine: Getty Images

X