Mahrez vs Neymar, City-PSG

Manchester City-PSG: riecco il nuovo classico d’Europa tra stelle e rivalità politica

La fase a gironi della Champions League è giunta alla penultima giornata, dominata dalla super-sfida tra Manchester City e PSG, pronte a unirsi alle altre squadre che hanno già staccato il biglietto per gli ottavi di finale. Dopo un’altra estate di investimenti folli l’obiettivo di entrambe, finaliste sconfitte nelle ultime due edizioni, è quello di arrivare fino alla finale e possibilmente vincere una competizione finora stregata. Seguite il nostro blog per restare aggiornati su tutte le variazioni delle quote sul calcio.

Quote del: 22/11/2021

Calcio d’inizio: mercoledì 24 novembre, ore 21

Sede: Etihad Stadium, Manchester

MANCHESTER CITY-PSG
LE QUOTE LIVE

Manchester City-PSG, la presentazione

Notte di gala all’Etihad Stadium, dove Manchester Ciy e Paris Saint-Germain si affrontano per la penultima giornata del Gruppo A di Champions League. Annunciate come dominatrici del raggruppamento al momento del sorteggio, non tutto è andato secondo le previsioni, per “colpa” di Bruges e Lipsia, che da cenerentole designate si sono trasformate in avversarie dispettose togliendo alle reginette qualche punto. La qualificazione non è comunque in pericolo, ma è lotta aperta per il primo posto.

Il PSG, vincitore 2-0 all’andata, ha perso il comando a causa del pareggio contro il Lipsia nell’ultima giornata, ma farà l’impossibile per piazzare il controsorpasso al fine di evitare un accoppiamento insidioso agli ottavi. Del resto dalle parti del Parco dei Principi brucia ancora la doppia sconfitta nella semifinale della scorsa edizione, bis dell’eliminazione subita ai quarti nel 2016.

Manchester City-PSG, il derby del Golfo che ha cambiato il calcio europeo

Manchester City e PSG sono ormai da un decennio due facce della stessa medaglia politico-sportiva. Il riferimento è alle due ricchissime proprietà, facenti capo rispettivamente agli emiri di Abu Dhabi e del Qatar. Chi tuttavia pensa a un asse asiatico nel nome dei petroldollari per sconfiggere le forze “tradizionali” del calcio europeo sbaglia grossolanamente, perché le due famiglie, per quanto imparentate, sono divise da una profonda rivalità.

Da una parte è innegabile che il modo di investire e fare calcio dello sceicco Mansour Bin Zayed, membro della famiglia regnante di Abu Dhabi che nel 2011 rilevò il Manchester City, e dell’emiro Tamim Ben Hamad Al-Thani, che nel 2011 mise le mani sul PSG attraverso il fondo Qatar Sport Investment, sia oggettivamente simile. Entrambi hanno puntato il mirino su squadre in possesso di un marchio importante, ma povere di storia calcistica e trasformandole in pochi anni in potenze economiche di fatto senza eguali. Ma le similitudini terminano qui.

La rivalità accesa tra il petrolio del Golfo (Manchester City) e i giacimenti di gas del Qatar (PSG), con in palio la superiorità economica e politica dell’area mediorientale, ha usato il calcio come un volano, con colpi di mercato a suon di milioni che vanno letti più come esercizi muscolari che come reali esigenze tecnico-tattiche delle rispettive squadre. A unire i due fronti ha pensato la Uefa, che ha indagato e poi archiviato entrambi i club, accusati di aggirare il Fair Play finanziario gonfiando i propri bilanci con sponsorizzazioni provenienti da società affini, ovvero riconducibili alle stesse proprietà.

Oggi, ancora di più in epoca di pandemia, i petroldollari fanno girare l’economia del calcio mondiale e allora anche in questo senso va letto il congelamento dello stesso Financial Fair Play. Peccato che a calcio si giochi poi sul campo e, almeno per il momento, gli ingenti investimenti non siano bastati a nessuno dei due colossi per conquistare il trofeo più ambito al mondo. Dal punto di vista del prestigio ed economico…

Le probabili formazioni

Le scelte di formazione dei due allenatori saranno figlie anche delle opposte situazioni di classifica nei rispettivi campionati. Il tecnico del PSG dominatore della Ligue 1 si è potuto permettere di fare turnover contro il Nantes e all’Etihad ripresenterà Marquinhos in difesa e Herrera a centrocampo, oltre a Donnarumma in porta. Il City, che in Premier deve inseguire, ha giocato contro l’Everton con i titolari, eccetto De Bruyne positivo al Coronavirus: probabile l’inserimento di Mahrez con arretramento di Bernardo Silva a centrocampo.

PSG (4-3-3): Navas; Hakimi, Marquinhos, Kimpembe, Bernat; Herrera, Verratti, Wijnaldum; Messi, Mbappé, Neymar. All. Pochettino

Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Ruben Dias, Joao Cancelo; Gündogan, Rodri, Bernardo Silva; Mahrez, Gabriel Jesus, Foden. All. Guardiola

Manchester City-PSG, quote e pronostico

Oltre ai già citati doppi confronti in Champions League della scorsa stagione e del 2016 e all’incontro di andata di questa edizione, con un bilancio complessivo di tre vittorie inglesi, un pareggio e un successo parigino, Manchester City e PSG si sono affrontate in un’altra occasione. Accadde nella Coppa Uefa 2008-’09, edizione nella quale erano previsti incontri di soli andata: a Parigi finì 0-0.

In quest’edizione della Champions League il Manchester City vanta il miglior rendimento casalingo, con due vittorie su due e ben 10 gol realizzati, mentre i numeri in casa PSG evidenziano una distonia profonda tra il rendimento esterno in campionato (cinque vittorie in sette partite e 13 gol fatti) e quello in Europa, dove Messi e compagni non sono andati oltre due pareggi. Dopo aver controllato le quote aggiornate della Champions League 2021-22, untiamo su un altro risultato di parità, al termine di una partita ricca di reti. E se volete saperne di più su come scommettere sui pareggi nel calcio, consultate la nostra guida.

MANCHESTER CITY-PSG
LE QUOTE AGGIORNATE

Crediti Immagine: Getty Images

X