Messi e Mbappé, PSG-Real Madrid

PSG-Real Madrid: Messi e Mbappé riusciranno a scalfire la solidità della Casa Blanca?

Più che la sfida di andata di un ottavo di finale, PSG-Real Madrid si configura come una finale di Champions League anticipata, o qualcosa di molto simile. Da una parte la parata di stelle parigina, dall’altra la Casa Blanca. In mezzo tantissime storie: da Mbappé, che l’anno prossimo vestirà la maglia bianca, a Messi, nemesi merengue per antonomasia, finendo a Sergio Ramos, che del Madrid è stato capitano e leggenda. Sulla carta i favoriti sono i francesi, che tuttavia non attraversano un buon periodo. E si trovano di fronte la squadra che più di tutte sa dare il meglio nella coppa più importante.

Quote del: 14/02/22

Fischio d’inizio: martedì 15 febbraio, ore 21.00

Sede: Parco dei Principi, Parigi

PSG-REAL MADRID
LE MIGLIORI QUOTE

PSG-Real Madrid, la presentazione

Si terrà domani sera al Parco dei Principi di Parigi il duello più affascinante di questa prima infornata di ottavi di finale di Champions League. PSG-Real Madrid è qualcosa di molto simile a una finale anticipata, almeno se consideriamo i fenomeni e le ambizioni dei primi, e la tradizione dei secondi. Non basterebbe un libro per elencare la quantità di storie dentro la storia di questa sfida. A partire da quella di Kylian Mbappé, fuoriclasse transalpino al centro di un’autentica guerra tra i due club che alla fine vedrà Florentino Perez, pronto ad accogliere il numero 7 parigino a parametro zero al termine della stagione.

Poi c’è Sergio Ramos, il capitano del grande Madrid del decennio passato che l’estate scorsa ha deciso di traslocare, anche lui a parametro zero, sotto la Tour Eiffel, anche se di partite finora ne ha giocate pochine. E come non citare Leo Messi, il pezzo pregiato della collezione di svincolati di Nasser Al Khelaifi. La nemesi storica della Casa Blanca non sta facendo faville: solo sette reti in 19 presenze stagionali, di cui cinque, però, in Champions League.

Nonostante il pareggio nella Liga contro il Villarreal, che ha consentito al Siviglia di ridurre a quattro punti il distacco dalla vetta, e nonostante le quote odierne sul calcio la vedano come sfavorita, al match arriva meglio la squadra di Carlo Ancelotti. Partita senza i consueti squilli di tromba, ha finora gestito dall’alto il campionato spagnolo e vinto il proprio girone di Champions League davanti all’Inter, senza mai incassare un gol in trasferta. Spettacolo non sopraffino, ma grande solidità e costanza. Di contro, il PSG è stato recentemente contestato dal proprio pubblico nonostante stia dominando (e ci mancherebbe altro) la Ligue-1 e il tecnico Mauricio Pochettino sembra pronto a cedere il passo, in caso di eliminazione, a Zinedine Zidane. Sempre a proposito di intrecci sull’asse Parigi-Madrid.

Le probabili formazioni

Il PSG dovrà probabilmente rinunciare ancora una volta a Neymar, perlomeno dal primo minuto. In attacco, oltre a Messi e Mbappé, dovrebbe trovare spazio un altro ex della partita, Angel Di Maria. Navas preferito a Donnarumma tra i pali, in mezzo il trio Danilo-Paredes-Verratti. Su sponda madrilena si prova il recupero di Karim Benzema. Il fenomeno blanco dovrebbe comunque guidare l’attacco merengue affiancato dai baby Vinicius e Rodrygo.

PSG (4-3-3): Navas; Hakimi, Marquinhos, Kimpembe, Nuno Mendes; Danilo, Paredes, Verratti; Di Maria, Messi, Mbappé. All. Pochettino

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Carvajal, Militao, Alaba, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Rodrygo, Benzema, Vinicius Jr. All. Ancelotti

PSG-Real Madrid, quote e pronostico

Fino a questo punto della stagione, il Real Madrid si è dimostrato molto più squadra del variopinto ensemble messo insieme a Parigi. E Carlo Ancelotti è l’uomo giusto al posto giusto: ha compattato un ambiente depresso e ha riproposto un Real Madrid altamente competitivo pur nella stagione sulla carta più complicata, appoggiandosi su un gruppo di veterani – da Kroos a Modric, fino al meraviglioso Benzema – che in Europa hanno in pochi. Inoltre, per le quote attuali sulla Champions League, parte sfavorito: altro punto in suo favore, paradossalmente.

Un dato interessante riguarda la tenuta difensiva dei madrileni in trasferta: nessun gol preso contro Inter, Shakthar e Sheriff. E anche nella Liga il pacchetto arretrato si è dimostrato molto solido: solo 20 reti incassate, solo il Siviglia (16) ha fatto meglio. A nostro avviso, nonostante gli attacchi atomici, sarà una gara a punteggio relativamente basso, in cui entrambe le squadre riusciranno a trovare la via del gol.

PSG-REAL MADRID
TUTTE LE QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X