Barcellona-Napoli, playoff andata Europa League 2021-22, Fabian Ruiz, Matteo Politano e Frankie de Jong

Barcellona-Napoli: Osimhen k.o., Mertens falso nueve. Xavi fa riposare un big

I playoff di Europa League offrono già una sfida che potrebbe valere una finale: Barcellona-Napoli è il match di cartello fra quelli in calendario giovedì 17 febbraio alle 18.45. Una partita ricca di fascino e forse, nell’ambito del doppio confronto, non così scontata come sembra sulla carta. A distanza di un anno e mezzo dall’ultima volta, il Napoli torna al Camp Nou: a differenza dell’agosto 2020, lo stadio sarà pieno e spingerà i suoi giocatori per blindare già all’andata gli ottavi di finale. Osimhen in forte dubbio, probabile Mertens al centro dell’attacco.

Quote del: 17/02/2022

Fischio d’inizio: giovedì 17 febbraio, ore 18.45

Sede: Camp Nou, Barcellona

NAPOLI-BARCELLONA
QUOTE LIVE

Barcellona-Napoli, la presentazione

18 anni e 191 partite internazionali dopo, il Barcellona torna a giocare in Europa League. L’ultima apparizione dei blaugrana risale al 2003/2004, quando il torneo aveva ancora la vecchia denominazione Coppa Uefa. In quella stagione i catalani furono eliminati agli ottavi nel doppio confronto contro il Celtic, con l’attuale allenatore Xavi che giocò entrambe le partite da titolare.
Dopo un inizio a dir poco horror, il Barcellona sta rialzando la china ed è tornato in zona Champions: zero sconfitte nelle ultime sette partite di Liga, con quattro vittorie e tre pareggi. La squadra si è anche rifatta il look durante il mercato invernale: Aubameyang, Ferran Torres e Adama Traoré sono i tre volti nuovi con cui il Barça spera di lasciarsi definitivamente alle spalle un momento complicatissimo.

L’1-1 contro l’Inter di sabato sera ha dato nuove certezze al Napoli, ma allo stesso tempo ha lasciato un po’ di amaro in bocca, specialmente per l’atteggiamento troppo remissivo nel secondo tempo. Con una vetta che rischia di allontanarsi troppo e una distanza abbastanza confortante dal quinto posto, l’Europa League potrebbe essere un obiettivo allettante per Spalletti, ma prima c’è da superare l’avversario più difficile che l’urna poteva sorteggiare. Il big match di sabato ha lasciato degli strascichi: Politano e Lobotka si sono infortunati e non voleranno in Catalogna per questa bellissima sfida.

Le probabili formazioni

Xavi perde per infortunio Araujo, che si va aggiungere agli indisponibili Umtiti, Lenglet, Sergi Roberto, Ansu Fati e Depay. A sostituire il centrale dovrebbe essere Garcìa, pienamente recuperato. L’escluso eccellente dovrebbe essere Busquets, con Gavi in mediana e il tridente formato dai nuovi acquisti di gennaio: Ferran Torres, Aubameyang e Adama Traoré.

Nel Napoli non saranno del match Politano, Lozano e Lobotka, tutti e tre infortunati. A centrocampo si rivedrà dal primo minuto Anguissa, mentre a destra Elmas è in vantaggio su Ounas. Niente turnover: esclusi gli indisponibili, Spalletti non dovrebbe modificare altre pedine rispetto alla sfida contro l’Inter.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Dest, Pique, Garcia, Jordi Alba; Gavi, de Jong, Pedri; Torres, Aubameyang, Traoré. All. Xavi

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Elmas, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Spalletti

Barcellona-Napoli, quote e pronostico

Sono due i precedenti tra Barcellona e Napoli. Erano gli ottavi di finale della Champions League 2019/20: pareggio a febbraio all’allora San Paolo e vittoria per 3-1 dei catalani ad agosto, con la stagione terminata in estate inoltrata a causa della pandemia. Se i due marcatori del Napoli in quelle sfide fanno ancora parte della rosa (Mertens all’andata, Insigne al ritorno), dei quattro calciatori del Barça che segnarono nel doppio confronto solo Lenglet è rimasto in blaugrana, con Griezmann, Messi e Suarez lontani dalla Catalogna.

Le quote live sull’Europa League si fidano della formazione di Xavi, ma gli ultimi precedenti casalinghi non sono così favorevoli: il Barcellona ha perso tre delle cinque partite più recenti al Camp Nou nelle competizioni europee. Tra queste sconfitte, anche quella contro la Juventus: l’unico incontro casalingo perso dai catalani nelle ultime 17 occasioni in cui hanno ospitato squadre italiane. Dal canto suo, il Napoli non ha nei club spagnoli gli avversari più favorevoli: i partenopei hanno vinto solo due delle ultime 12 partite contro squadre provenienti dalla Spagna, con quattro pareggi e sei sconfitte. In più, i campani hanno perso tutte le ultime quattro trasferte nella fase ad eliminazione diretta tra Champions ed Europa League. Gli azzurri avrebbero voluto aggrapparsi a Victor Osimhen, autore di quattro gol in tre presenze in Europa League, con appena 168 minuti giocati. Ma il nuovo infortunio lo costringerà quasi certamente a partire dalla panchina. E allora largo a Mertens, falso nueve nella patria del falso nueve.

Parliamoci chiaro, il Barcellona non è lo squadrone di un tempo, ma nemmeno la squadretta vista nella prima metà di stagione. L’arrivo di Xavi, i nuovi acquisti e la fiducia crescente hanno rafforzato i catalani e gli azzurri storicamente soffrono le trasferte sui grandi campi europei, finendo per concedere tanto nei primi tempi. Interessante allora puntare sull’Over 1,5 nella prima frazione di gioco, con il Barcellona decisamente favorito per la vittoria, almeno nel match tra le mura amiche.

NAPOLI-BARCELLONA
LE MIGLIORI QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X