Portogallo-Serbia: spareggio a Lisbona, a CR7 basta anche il pareggio

Portogallo-Serbia: spareggio a Lisbona, a CR7 basta anche il pareggio

Nella cornice del Da Luz di Lisbona, Portogallo-Serbia di domenica 14 novembre deciderà quale delle due nazionali accederà direttamente ai Mondiali di Qatar 2022 e quale invece dovrà affrontare i temibili playoff. Le due squadre sono appaiate in vetta al Gruppo A con 17 punti, ma i padroni di casa godono di una migliore differenza-reti e dunque possono accontentarsi anche del pareggio. Vietato sottovalutare la squadra di Stojkovic, comunque, che all’andata è stata in grado di rimontare CR7 e compagni da 0-2 a 2-2. Ecco la nostra analisi della partita e delle quote aggiornate sul calcio.

Quote del: 13/11/21

Fischio d’inizio: domenica 14 novembre, ore 20.45

Sede: Estadio Da Luz, Lisbona

PORTOGALLO-SERBIA
LE QUOTE LIVE

Portogallo-Serbia, la presentazione

Non sappiamo se quello del Qatar sarà, nel caso, l’ultimo mondiale di Cristiano Ronaldo, ma sappiamo che l’eventuale partecipazione alla sua quinta Coppa del Mondo verrà domenica sera, nella sua Lisbona. Il pareggio contro l’Irlanda ha lasciato sostanzialmente inalterata la situazione nel Gruppo A delle qualificazioni UEFA: il Portogallo ha raggiunto la Serbia in vetta a quota 17 punti e ora si prepara allo scontro diretto che stabilirà chi volerà subito per il Qatar e chi invece dovrà sudarsela agli spareggi. Un match da dentro e fuori, insomma. Non sarebbe cambiato nulla anche in caso di vittoria lusitana in Irlanda – il Portogallo avrebbe comunque dovuto uscire indenne dal match contro Milinkovic-Savic e compagni – ma forse una vittoria sarebbe stata utile dal punto di vista psicologico.

A marzo, la doppietta di Diogo Jota aveva mandato in orbita il Portogallo, poi rimontato nella ripresa dalle reti di Mitrovic e Kostic. Poi, in pieno recupero, il fattaccio: con la Serbia in inferiorità numerica, CR7 era riuscito a trovare la zampata del 3-2, ma la terna arbitrale, deprivata dell’aiuto della Goal Line Technology, non si avvide che il pallone aveva completamente superato la linea di porta, e non convalidò la rete. La speranza, per i portoghesi, è che questa topica non finisca per essere decisiva ai fini della qualificazione.

Sono sette i precedenti tra le due squadre e il Portogallo è ancora imbattuto contro la Serbia: tre vittorie e quattro pareggi lo score complessivo. Per la nazionale allenata da Dragan “Pixie” Stojkovic, fuoriclasse della grande Stella Rossa di fine anni Ottanta, la prima vittoria contro il Portogallo regalerebbe la seconda partecipazione consecutiva alla Coppa del Mondo, nonché la terza nelle ultime quattro edizioni. Un ottimo motivo per sognare l’impresa.

Le probabili formazioni

Per la sfida contro la Serbia, il c.t. portoghese Santos dovrà fare a meno di Pepe, che a 39 anni suonati è ancora uno dei difensori più difficili contro cui giocare: l’ex Real Madrid, attualmente al Porto, è squalificato a causa dell’espulsione rimediata contro l’Irlanda. Al suo posto giocherà José Fonte accanto a Ruben Dias, con Cancelo e l’ex milanista Dalot sulle fasce. In attacco tridente di lusso con André Silva in mezzo, Bernardo Silva a destra e ovviamente CR7 a sinistra.

La Serbia è reduce dalla facile vittoria per 4-0 in amichevole contro il Qatar (a proposito), con un tabellino molto italiano: in gol Lukic (Torino), Vlahovic (Fiorentina) e Milinkovic-Savic (Lazio), oltre a Luka Jovic. Il gioiello della Fiorentina dovrebbe partire dall’inizio proprio accanto al madridista, con Milinkovic-Savic appena dietro nel 3-4-1-2 di Stojkovic.

Portogallo (4-3-3): Rui Patricio; Dalot, Fonte, Ruben Dias, Joao Cancelo; Palhinha, Joao Moutinho, Bruno Fernandes; Bernardo Silva, André Silva, Cristiano Ronaldo. Ct. Santos

Serbia (3-4-1-2): Rajkovic; Veljkovic, Mitrovic, Spaijc; Lazovic, Grujic, Lukic, Kostic; Milinkovic-Savic; Jovic, Vlahovic. Ct. Stojkovic

Portogallo-Serbia, quote e pronostico

La Serbia è obbligata a vincere, ma non è detto che questo si traduca in un assalto all’arma bianca sin dal primo minuto. Anzi, è probabile che Stojkovic voglia preparare una partita astuta, per contenere il formidabile potenziale offensivo del Portogallo e cercare di far crescere la tensione in campo e fuori. Da parte sua, il Portogallo partirà presumibilmente forte, per stanare subito l’avversario e provare a indirizzare immediatamente il match sul binario giusto.

Le due squadre, imbattute in questo girone, hanno segnato lo stesso numero di gol (16 in 7 gare), ma i portoghesi ne hanno subiti quattro in meno (4 contro 8), di cui due proprio dalla Serbia. Attenzione tuttavia all’assenza di Pepe. Per quelle che le quote sulle qualificazioni ai Mondiali 2022, crediamo sia una buona idea puntare su un pareggio nel primo tempo. Nella ripresa potrebbero invece arrivare i gol, anche se alla fine crediamo che a ridere sarà Ronaldo.

PORTOGALLO-SERBIA
LE QUOTE LIVE

Crediti Immagine: Alamy

X