Pronostico vincente Serie A

Le rivelazioni della Serie A: non solo Kvaratskhelia, in molti stanno facendo la differenza

La Serie A è momentaneamente in pausa per lasciare spazio ai Mondiali in Qatar, ma questa prima metà di campionato è comunque bastata per accendere i riflettori su alcuni giocatori che, per un motivo o per l’altro, non erano ancora riusciti ad affermarsi in Italia.

I giocatori rivelazione della Serie A

Dopo 15 giornate di campionato è stato possibile individuare almeno 6 elementi che hanno superato ogni aspettativa registrando un rendimento a tratti sorprendente. Non sono necessariamente le grandi squadre in lotta per lo scudetto a sfornare nuovi talenti, di quelli che fanno stropicciare gli occhi a tifosi e appassionati. Si pensi ad esempio all’Atalanta, che ha nel mirino la qualificazione in Champions League. L’ultimo gioiello scoperto dal club orobico porta il nome di Ademola Lookman, esterno nigeriano prelevato dal Lipsia, che all’occorrenza può ricoprire tutte le posizioni del fronte offensivo. Il 2022 è stato anche l’anno della consacrazione di Nicolò Fagioli, centrocampista prodotto dal settore giovanile della Juventus, che l’anno scorso militava in Serie B con la Cremonese. Oggi Fagioli è entrato in pianta stabile a far parte della schiera dei pretoriani di Massimiliano Allegri e nel giro di pochi mesi ha esordito sia in Champions League sia in nazionale. Sorprese anche tra i portieri: Ivan Provedel, che in A aveva indossato solo le maglie di Empoli e Spezia, si è preso definitivamente i pali della Lazio approfittando della falsa partenza di Luis Maximiano, espulso all’esordio contro il Bologna. Anche per Provedel è arrivata la chiamata in azzurro.

 

Le altre rivelazioni della Serie A si trovano in Campania. Kim Min-jae e soprattutto Khvicha Kvaratskhelia stanno trasformando i sogni dei tifosi del Napoli in realtà. Il difensore sudcoreano è stato acquistato dal Fenerbahce per rimpiazzare il partente Kalidou Koulibaly e ha palesato da subito notevoli attitudini in marcatura, mentre l’esterno georgiano ha preso di fatto il posto dell’ex capitano Lorenzo Insigne, assurgendo rapidamente al ruolo di principale “crack” della Serie A a suon di gol e assist. Ultimo ma non ultimo, Boulaye Dia, in forze alla Salernitana: l’attaccante senegalese era partito alla grande segnando 3 gol nelle prime 4 giornate e se oggi i granata possono puntare a salvarsi ancora una volta lo devono anche a lui.

Le principali quote

Nel caso specifico del Napoli, ritrovarsi in rosa delle vere e proprie rivelazioni del campionato ha permesso anche di alzare l’asticella degli obiettivi. Stando alle quote sulla vincente della Serie A la compagine azzurra, attualmente prima in classifica, è infatti la prima candidata alla vittoria dello scudetto con una quota di 1.40. Senza gli innesti di Kim e di Kvaratskhelia, il credito da parte degli addetti ai lavori nei confronti della formazione partenopea sarebbe stato evidentemente minore.

Oggi il Napoli appare nettamente favorito sulle dirette inseguitrici: il successo finale del Milan è bancato a 6.50, mentre quello di Inter o Juventus a 7.50. Molto più staccata la Lazio, il cui trionfo in questa edizione della Serie A viene proposto a 26.00. La quota della Roma ammonta invece a 34.00. Quella dell’Atalanta, infine, a 41.00.

X