GP Doha: Yamaha la moto da battere? Vinales contro la cabala

GP Doha: Yamaha la moto da battere? Vinales contro la cabala

Semaforo verde: domenica 4 aprile, ore 19

Circuito: Losail International Circuit, Doha

TV: Sky Sport MotoGP HD (canale 208), TV8 & DAZN (diretta)

La stagione 2020/2021 del motomondiale è iniziata nel segno della Yamaha, con la vittoria un po’ a sorpresa di Maverick Vinales che ha messo in fila le Ducati di Zarco e Bagnaia (autore della pole position con tanto di record della pista). Domenica si corre nuovamente sul circuito di Losail: soltanto il nome del Gran Premio, il GP Doha, è diverso. Stessa pista, stessi bolidi favoriti? Così sembra…

GP Doha, la presentazione

Non ci soffermeremo nuovamente sulle caratteristiche del tracciato per ovvie ragioni (sarebbe inutile ripeterci rispetto a soltanto una settimana fa), quanto su una statistica piuttosto curiosa che riguarda il vincitore della gara d’esordio, nonché leader della classifica mondiale, Maverick Vinales. Il pilota della Yamaha ha vinto 8 gare in sella alla moto giapponese, ma soltanto in 3 occasioni è riuscito ad andare sul podio nell’appuntamento immediatamente successivo. Riuscirà a interrompere questa sorta di maledizione?

Restando in casa Yamaha, Valentino Rossi è chiamato a riscattare l’opaca prestazione di sette giorni fa, quando ad una buona sessione di qualifiche non è riuscito a dare seguito con una gara all’altezza. Il Dottore non è andato oltre il 12° posto, lamentando una difficile gestione delle gomme che l’ha di fatto estromesso dalla lotta per il podio nelle fasi centrali e finali della competizione. Settimana difficile per Rossi, che secondo Marco Lucchinelli, ex pilota campione del mondo in 500 su Suzuki nel 1981, dovrebbe ormai ritirarsi perché non più in grado di lottare per le posizioni di vertice.

Attenzione alle Ducati, che domenica scorsa si sono viste beffate nonostante un dominio cominciato sin dalle prove libere. Zarco e Bagnaia hanno chiuso alle spalle di Vinales, ma sono pronti a riprendersi il “maltolto” su una pista storicamente favorevole alla casa di Borgo Panigale. A Losail, infatti, la Ducati va almeno a podio da 7 anni a questa parte e in 18 edizioni ha ottenuto 5 vittorie  un totale di 12 piazzamenti tra i primi tre.

MotoGP, la classifica dopo la prima gara

Naturalmente, la classifica mondiale della MotoGP rispecchia l’ordine d’arrivo della prima gara:

  1. Vinales 25 punti
  2. Zarco 20
  3. Bagnaia 16
  4. Mir 13
  5. Quartararo 11
  6. Rins 10
  7. Espargaro 9
  8. Espargaro 8
  9. Miller 7
  10. Bastianini 6

 

GP Doha, le quote sul vincitore

Diamo uno sguardo alle scommesse sulla MotoGP, che riflettono in maniera abbastanza fedele quanto abbiamo visto in pista a Losail il 28 marzo. Il favorito, seppure con una quota di 4, è infatti ancora Vinales, davanti proprio a Bagnaia a 5,50. Zarco, secondo sette giorni fa, viene valutato 8, dietro a Miller a 6 e a Mir a 7,50. Sempre a 8 anche Quartararo e Morbidelli, con Rossi a 21.

TUTTE LE QUOTE
GP DOHA

X