Hurkacz ATP Cup 2022

ATP Cup 2022, Spagna-Polonia: iberici a caccia della seconda finale della storia

Dopo una fase a gironi che ha espresso partite di ottimo livello tecnico, la ATP Cup 2022 è giunta alle battute conclusive. La prima semifinale tra Spagna e Polonia apre la fase dell’eliminazione diretta, riservata alle vincitrici dei quattro raggruppamenti. Il primo incrocio verso la finale promette spettacolo e equilibrio, da monitorare con attenzione l’evolversi di tutte le quote live.

ATP CUP 2022
TUTTE LE QUOTE

Quote del: 06/01/2022

Data: venerdì 7 gennaio 2022, ore 07.30

Sede: Ken Rosewall Arena, Sydney

ATP Cup 2022, semifinale Spagna-Polonia: la presentazione

Spagna e Polonia si giocano il primo biglietto per la finale dell’ATP Cup 2022, sulla scia di un ottimo rendimento nella prima fase, che le ha viste chiudere a punteggio pieno. Per entrambe un solo incontro perso, in doppio, rispettivamente contro Serbia e Grecia, a giochi però già fatti: la Spagna era già certa della qualificazione alla semifinale, mentre la Polonia ha ceduto nel match conclusivo della partita della prima giornata, dopo aver vinto i due singolari. Numeri pressoché identici anche a livello di set e games vinti: 17 set a testa e 107 giochi vinti dai giocatori spagnoli, contro i 117 della Polonia, gap frutto anche del diverso livello qualitativo dei due gironi.

ATP Cup 2022, Spagna-Polonia: il doppio può essere decisivo

La Polonia è una delle sei squadre dell’ATP Cup con un singolarista nella top ten del ranking mondiale. Hubert Hurkacz, 25 anni da compiere a febbraio, è un tennista in piena crescita, che alle qualità fisiche, imprescindibili nel tennis moderno, unisce una notevole adattabilità a tutte le superfici e un bagaglio tecnico pressoché completo, dal servizio al dritto fino a un potente rovescio. Dopo un 2021 che lo ha visto semifinalista a Wimbledon, fermato da Matteo Berrettini, e vincitore del Masters 1000 di Miami, in finale contro l’amico Jannik Sinner, ma anche semifinalista a Parigi-Bercy, il 2022 dovrà essere l’anno della consacrazione e della continuità ad alti livelli. Fondamentale sarà però anche il contributo del secondo singolarista, Kamil Majchrzak, che sarà protagonista del match d’apertura contro Pablo Carreño Busta.

Difficile prevedere quale sarà lo stato di forma psicofisico dell’esperto tennista asturiano, che nel 2021 ha vissuto parecchi alti e bassi, gli stessi che hanno caratterizzato tutta la carriera. Immaginando che Hurkacz possa riuscire ad avere la meglio nella sfida tra i numeri 1 su Roberto Bautista Agut, lontano dai fasti del 2019, quando raggiunse le semifinali a Wimbledon e i quarti di finale a Melbourne, a decidere l’esito della partita dovrebbe quindi essere proprio il doppio, dove si prevede grande equilibrio. La Spagna schiererà Alejandro Davidovich Fokina e Pedro Martínez, che se la vedranno con la coppia formata da Jan Zielinski e uno tra Szymon Walkow e lo stesso Hurkacz, con il quale Zielinski ha vinto il primo titolo della carriera, il Moselle Open, nel settembre 2021.

ATP Cup 2022, la Polonia si aggrappa a Hubert Hurkcacz

La Spagna ha centrato l’ingresso tra le prime quattro dell’ATP Cup per la terza volta su tre edizioni, ma è ancora alla caccia del primo successo. Nel 2020, infatti, con in campo anche Rafa Nadal, la vittoria svanì in finale contro la Serbia, che ottenne il punto del decisivo 2-0 grazie al successo di Novak Djokovic, sullo stesso Nadal. Nel 2021, invece, fu l’Italia a sbarrare la strada alla Spagna in semifinale, per poi arrendersi alla Russia. I due singolaristi schierati nell’edizione 2022 sono i veterani del gruppo, dato che Roberto Bautista Agut e Pablo Carreño Busta erano già in formazione nelle due precedenti edizioni.

Ben diversa è la storia tennistica della Polonia, alla seconda partecipazione alla ATP, ma il cui movimento tennistico è in grande ascesa. Basti pensare che nel 2020 la Polonia occupava il 21° posto del ranking europeo e poté partecipare alla prima edizione della ATP Cup solo perché le nazioni ammesse all’epoca erano 24. Con già in campo gli attuali singolaristi, un giovanissimo Hurkacz, numero 36 del mondo, e Kamil Majchrzak la Polonia chiuse al terzo posto il Gruppo E, vinto dall’Argentina davanti alla Croazia.

La rivincita sarebbe arrivata due anni più tardi, dato che nell’edizione in corso la Polonia ha guadagnato il primo posto e l’accesso alla semifinale proprio ai danni dell’Argentina, curiosamente la stessa squadra che la spuntò per 3-2 negli ottavi di finale della Coppa Davis 2016, unica volta nelle ultime 10 edizioni in cui la Polonia è riuscita ad entrare nel Gruppo Mondiale. In sede di pronostico, dopo aver analizzato le quote scommesse sull’ATP Cup, ci sbilanciamo a favore della Spagna.

ATP CUP 2022
LE MIGLIORI QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X