Berrettini Indian Wells

Pronostici tennis oggi: Indian Wells 2022, tocca a Berrettini, Zverev e Murray

Per i pronostici tennis oggi ci concentriamo su Indian Wells 2002. Tornato nella sua naturale collocazione tardo invernale, il primo Masters 1000 del 2022 è l’anticamera della lunga stagione sulla terra rossa. Presenti tutti i grandi, ad eccezione di Novak Djokovic, decisi a detronizzare Cameron Norrie, campione nel 2021, ma anche in quest’edizione conviene prepararsi a risultati a sorprese.

Pronostici tennis oggi, il secondo turno a Indian Wells 2022

L’attenzione degli appassionati di tennis si è spostata sugli Stati Uniti, che monopolizzeranno il calendario per il prossimo mese con la disputa dei primi due Masters 1000 della stagione, Indian Wells e Miami, tornati a disputarsi in sequenza dopo gli stravolgimenti del calendario 2021 dettati dalla pandemia di Coronavirus. In California ci sono tutte le premesse per assistere a un torneo ad alto contenuto tecnico e spettacolare nonostante l’ampiamente annunciata “autoesclusione” di Djokovic. Fin dai primi turni non mancano match dove anche per le prime teste di serie possono nascondersi potenziali trappole. 

Matteo Berrettini-Holger Rune

Matteo Berrettini ha vissuto un inizio di 2022 sull’altalena, con i soliti problemi muscolari ancora in agguato. Il tabellone del torneo californiano non dovrebbe presentare sorprese per il tennista romano almeno fino agli ottavi di finale, quando Matteo potrebbe trovare sulla propria strada Felix Auger-Aliassime. Il match d’esordio contro Rune, tuttavia, non andrà preso sottogamba. Il danese classe 2003, reduce dal successo sul francese Humbert, è infatti uno dei talenti emergenti della racchetta a livello mondiale, pur non essendo ancora riuscito a mantenere le attese createsi dopo il successo nel Roland Garros juniores del 2019. Nonostante mezzi fisici indubbi Rune si trova meglio su campi lenti e non sembra ancora pronto per sfidare un top 10 come Berrettini. Per le quote aggiornate sul tennis, puntiamo su un successo dell’azzurro in due set.

BERRETTINI VINCE IN 2 SET @ 1,85

 

Tommy Paul-Alexander Zverev

Graziato dall’Atp che gli ha inflitto una salomonica squalifica di otto mesi con la condizionale dopo l’espulsione dal torneo di Acapulco per le accese proteste (eufemismo) nei confronti del giudice Alessandro Germani, Sascha Zverev riparte da Indian Wells per recuperare quella competitività persa dopo il trionfo alle Atp Finals di novembre. Al primo turno il tedesco, numero tre del ranking Atp e del seeding, se la dovrà già vedere con un avversario da prendere con le molle, l’esperto statunitense Tommy Paul, fresco di career high con quel 39° posto raggiunto grazie a un inizio di 2022 di tutto rispetto, con la semifinale a Delray Beach, sconfitto solo dal futuro campione Cameron Norrie, e i quarti di finale in Messico, dove dopo aver approfittato del ritiro di Berrettini lo statunitense si è arreso solo a Rafa Nadal. Scattante, aggressivo nel gioco di volo e in possesso di un dritto di buon livello, Paul ha tutto per temprare lo stato di forma psicofisico di Zverev, che nel 2021 uscì ad Indian Wells proprio contro uno statunitense (Taylor Fritz ai quarti) e che potrebbe anche dover ricorrere al terzo set per avere la meglio.

ZVEREV VINCE IN 3 SET @ 4,10

Aleksandr Bublik-Andy Murray

C’è Aleksandr Bublik, uno dei tennisti più in forma del momento, sulla strada di Andy Murray, che chiede al torneo di Indian Wells nuove risposte circa il sogno di tornare ad altissimi livelli, legittimato dalla decisione di riprendere la storica collaborazione con Ivan Lendl. In California Murray non ha mai avuto fortuna neppure negli anni d’oro, avendo raggiunto la finale in una sola occasione, nel 2009 perdendo contro Nadal. Gli obiettivi attuali dello scozzese sono ovviamente assai diversi, ma la wild card che gli è stata concessa dovrà essere “motivata” già nel primo turno contro il kazako, reduce dal primo titolo in carriera conquistato a inizio febbraio a Montpellier dopo aver battuto in finale nientemeno che Alekander Zverev e in precedenza Roberto Bautista Agut ai quarti. Il match sarà la rivincita del freschissimo ultimo precedente ai sedicesimi del torneo di Rotterdam, con successo non agevole di Murray in due set. In possesso di un servizio molto potente, che scende dai suoi quasi due metri di altezza, Bublik ha un repertorio di colpi che valgono in potenziale qualcosa di più dell’attuale 30° posto nel ranking. Murray parte sfavorito, ma prevediamo un match molto equilibrato.

BUBLIK VINCE @ 2,25

Crediti Immagine: Getty Images

X