Venezia-Juventus: lagunari in cerca di un miracolo, ma la Juve non può mollare ora

Venezia-Juventus: lagunari in cerca di un miracolo, ma la Juve non può mollare ora

Il sabato della 17° giornata di Serie A mette di fronte Venezia e Juventus allo stadio Pier Luigi Penzo. Padroni di casa che non vincono da metà novembre ma che nell’ultima con l’Hellas hanno venduto carissima la pelle. Bianconeri che invece continuano a tirare avanti di corto muso. Le vittorie stanno arrivando, le prestazioni ancora no, e rimane qualcosa che sembra proprio non funzionare dalle parti della Continassa. Il calendario però aiuta, e se si vuole risollevare la stagione di certo non si può cadere in casa della neopromossa Venezia. Pensiamo che attraverso tutte le difficoltà la Vecchia Signora sia nettamente favorita, ma lo scherzetto è sempre dietro l’angolo. Il pronostico di Venezia-Juventus.

Quote del: 09/12/2021

Fischio d’inizio: sabato 11 dicembre, ore 18.00

Sede: stadio Pier Luigi Penzo, Venezia (Italia)

VENEZIA-JUVENTUS
LE QUOTE LIVE

Partiamo subito da alcuni dati statistici per quanto riguarda Venezia-Juve. Le sfide in Serie A sono 24. Due vittorie degli arancioverdi, sei pareggi e ben 16 vittorie bianconere. Le due vittorie sono arrivate giocando in casa, dove ha perso la metà delle partite giocate (sei su 12 totali). Dopo aver perso solo una delle prime sette sfide di Serie A contro i bianconeri, il Venezia ha subito ben 15 sconfitte nei successivi 17 incroci con i bianconeri (perdendo anche le ultime due partite casalinghe in Serie A contro la Juventus, nel 2000 e nel 2002). La Vecchia Signora è la squadra che più volte ha battuto i lagunari nel massimo campionato (16).

Attualmente la squadra di Zanetti si trova distante cinque punti dalla zona retrocessione (15 contro i 10 del Cagliari terzultimo) ma ha registrato tre sconfitte consecutive contro Inter, Atalanta e Verona (ha fatto però sudare parecchio la squadra di Tudor, costringendola a segnare ben quattro gol per avere la meglio). Le tre reti contro l’Hellas però sono un’eccezione. Stiamo parlando infatti del secondo peggior attacco della Serie A (15 gol, meglio solo della Salernitana).

Inoltre, il Venezia è la squadra che ha segnato meno nel secondo tempo in questo campionato, appena sette. Parlando di partite casalinghe, i lagunari hanno subito almeno due gol in tutte le ultime quattro partite di Serie A giocate al Penzo eguagliando la propria striscia peggiore di gare interne con 2+ reti incassate. In generale non pensiamo che Aramu e compagni abbiamo speranze contro la Juventus, una squadra che ultimamente concede pochissimo a livello difensivo.

E ora gli ospiti della Juventus, una squadra quanto mai strana ma sicuramente ancora molto pericolosa. Ciò che fa strano di questa squadra è che letteralmente non si capisce come giochi. Centrali di centrocampo schierati da esterni (stile Allegri, ma qui si esagera), attaccanti lontani 30 metri dalla porta, posizioni in campo fin troppo fluide.

Eppure nell’ultimo periodo stiamo assistendo ad una netta ripresa a livello di risultati. In Serie A la Juventus viene da quattro vittorie nelle ultime cinque (successi tutti mantenendo la porta inviolata, comprese le due trasferte con Lazio e Salernitana), dove ha subito appena un gol e ne ha segnati sette. In Champions League poi, un po’ per fortuna e un po’ per capacità proprie, ha centrato la qualificazione come prima nel girone (ciò significa poco, anche perché negli ultimi anni è sempre arrivata prima nel gruppo per poi uscire miseramente).

Il momento delle Zebre parla chiaro: meritano la classifica che hanno ora. Dopo anni di tirannia, ora la Juve è una squadra che vale il quinto posto. Ultimamente però, pur non essendo più la corazzata di sempre, ha ritrovato la solidità e la quadratura difensiva infarcendo la formazione di centrocampisti e affidandosi quasi in toto all’estro di un Paulo Dybala che si sta lentamente caricando la squadra sulle spalle. Troppo poco, al momento, per puntare al colpo grosso, ma abbastanza per essere considerata favorita contro il Venezia.

Le probabili formazioni

Paolo Zanetti continua sull’onda del suo 4-3-3 col tridente Johnsen, Henry, Aramu. Proprio l’ex Siena è il giocatore del Venezia che ha preso parte a più reti in questo campionato (quattro gol e due assist, l’ultimo contro la Roma di inizio novembre). Crnigoj, Vacca e Busio cerniera di centreocampo, Caldara a comandare la difesa assieme a Svoboda.

Qualche incognita per Allegri. Reduce da un intervento al setto nasale, Kulusevski è in dubbio. Se non dovesse farcela pronto Rabiot. Nel caso ci sia comporrà assieme a Dybala (che è andato a segno nelle ultime due partite di campionato) e Bermardeschi la linea tutta mancina della trequarti. Morata dovrebbe riprendersi il posto da titolare in avanti. Luca Pellegrini al posto di Alex Sandro a sinistra con Cuadrado a destra, soliti Bonucci e de Ligt in mezzo. In porta dovrebbe tornare Szczesny. Locatelli sicuro di essere uno dei due in mezzo, ballottaggio Bentancur-Rabiot (molto dipende anche da che modulo si userà).

Venezia (4-3-3): Romero; Molinaro, Svoboda, Caldara, Mazzocchi; Crnigoj, Vacca, Busio; Johnsen, Henry, Aramu. Allenatore: Zanetti.

Juventus (4-2-3-1): Szczesny; Pellegrini, de Ligt, Bonucci, Cuadrado; Locatelli, Bentancur; Dybala, Kulusevski, Bernardeschi; Morata. Allenatore: Allegri.

Venezia-Juventus, quote e pronostico

Nonostante le tante critiche, la Juve è la terza miglior difesa della Serie A con appena 16 gol subiti. Di contro c’è il peggior attacco delle prime 12 con solo 22 reti segnati (peggio il Torino con 20 in 13° posizione). Questo ci farebbe propendere per una partita con pochi gol. Anche guardando le ultime partite della Juve vediamo come non sia mai andata oltre il 2-0. I lagunari invece hanno subito otto gol nelle ultime due con Atalanta ed Hellas. Le quote sulla serie A propendono chiaramente a favore della Juve.

In generale però, anche se è vero che il Venezia subisce gol praticamente sempre, è difficile che prenda delle imbarcate clamorose. Proprio per questo, e per il momento e il gioco della Juventus, noi siamo portati a considerare quasi sicura la vittoria della Juventus. Il segno no Gol è molto probabile, e non pensiamo si andrà oltre l’under 2,5.

VENEZIA-JUVENTUS
LE QUOTE AGGIORNATE

Crediti Immagine: Getty Images

X