Napoli-Barcellona, spareggi ritorno Europa League 2021-22, Kalidou Koulibaly e Pierre Aubameyang

Napoli-Barcellona: la qualificazione si decide al Maradona, in un match nel segno del Pibe de Oro

Si chiudono gli spareggi di Europa League e dopo l’1-1 dell’andata, Napoli-Barcellona resta una sfida apertissima. I blaugrana recuperano Araujo, mentre gli azzurri sono alle prese con la seconda emergenza infortuni in stagione: tante assenze per la squadra di Spalletti, che proverà l’impresa davanti al suo pubblico per regalarsi gli ottavi. Con i catalani in netta ripresa e i partenopei immischiati nella lotta scudetto, la partita può segnare le sorti stagionali delle due compagini.

Quote del: 21/02/2022

Fischio d’inizio: giovedì 24 febbraio, ore 21.00

Sede: Stadio Diego Armando Maradona, Napoli

NAPOLI-BARCELLONA
QUOTE LIVE

Napoli-Barcellona, la presentazione

Esattamente due anni dopo la prima volta, il Barcellona torna a giocare a Napoli. In questi 730 giorni il mondo è cambiato. Pochi giorni dopo quel match terminato 1-1, il calcio si sarebbe fermato a causa dell’inizio della pandemia. In quel 25 febbraio 2020 le due squadre si sfidavano agli ottavi di Champions League, Messi vestiva la maglia blaugrana e per la prima volta entrava nella casa di Maradona, che al tempo si chiamava ancora San Paolo. Oggi le due squadre si sfidano in Europa League, la Pulce è lontana della Catalogna e lo stadio di Napoli porta il nome del suo eterno numero 10.  E infatti Napoli-Barcellona sarà una sfida emozionante, che rimanderà inevitabilmente a Diego Maradona. Il Pibe de oro ha giocato con i catalani dal 1982 al 1984 prima di trasferirsi all’ombra del Vesuvio, scrivendo la storia del club azzurro.

Venendo al presente, l’1-1 dell’andata ha rimandato tutti i discorsi qualificazione al match di giovedì. Un Napoli cinico e solido ha resistito alle folate blaugrana, specialmente nel secondo tempo. Ferran Torres ha evitato il peggio per i suoi realizzando un calcio di rigore, ma ha graziato in più occasioni Meret e compagni, lasciando la squadra di Xavi con un po’ di rammarico per per non aver indirizzato il passaggio del turno già al Camp Nou.

Una sfida emozionante e con una cornice di pubblico da grandi occasioni, visto l’aumento della capienza degli impianti sportivi al 75%: è tutto in bilico, con l’Europa League che nelle sfide d’andata degli spareggi ha riservato non poche sorprese. E se volete consultare le migliori tecniche per scommettere sul calcio, vi consigliamo la nostra guida ad hoc.

 

Le probabili formazioni

Emergenza a centrocampo e sulle fasce per il Napoli: non saranno del match Anguissa e con ogni probabilità Lobotka, restano fortemente in dubbio Politano e Insigne, con Lozano sicuramente out. In porta, come all’andata, ci sarà di nuovo Meret. 

Dopo l’assenza al Camp Nou ci sarà in difesa Araujo al fianco di Pique. Aubameyang partirà dall’inizio dopo la tripletta di domenica in campionato contro il Valencia. A destra Dest è in vantaggio su Mingueza.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Fabian Ruiz; Ounas, Zielinski, Elmas; Osimhen. All. Spalletti

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Dest, Pique, Araujo, Jordi Alba; de Jong, Busquets, Pedri; Gavi, Aubameyang, Torres. All. Xavi

Napoli-Barcellona, quote e pronostico

Il Napoli non ha mai battuto il Barcellona nei tre precedenti totali: due segni “X” con una vittoria blaugrana, che è valsa il passaggio ai quarti di finale nella Champions League 2019/2020. I partenopei proveranno ad invertire la tendenza spinti dal caloroso pubblico, anche se il match è equilibratissimo. Dall’arrivo di Xavi, i catalani non sono più quelli di inizio stagione e sembrano essersi ripresi definitivamente dopo l’inizio horror.

Nella sfida d’andata a sbloccare il match è stato Piotr Zielinski, che ha totalizzato il 50% dei suoi gol in Europa League contro squadre spagnole. Inoltre, il polacco a partire dalla scorsa stagione ha realizzato 17 gol: tra i centrocampisti che attualmente militano in Serie A, solo in quattro hanno fatto meglio del numero 20 azzurro. Il Napoli è in trend positivo per quanto riguarda la mole offensiva: i partenopei infatti hanno segnato almeno una rete in ognuna delle ultime otto partite europee e non fanno meglio da marzo 2019, quando arrivarono a 13. Dopo aver perso cinque partite su sette contro avversarie spagnole, i campani sono rimasti imbattuti in quattro delle cinque partite più recenti quando hanno incrociato squadre iberiche, con due vittorie e due pareggi a completare il parziale. Solo un club proveniente dalla Spagna è riuscito ad espugnare il Maradona: il Real Madrid nel marzo 2017, per il resto tre successi azzurri e sei pareggi nei 10 precedenti.

Le quote scommesse sull’Europa League non si sbilanciano e vedono un match più che equilbrato. Nelle competizioni europee, il Napoli ha centrato la qualificazione in tutte le otto occasioni in cui ha pareggiato la gara d’andata in trasferta. I catalani, invece, hanno battuto sei squadre differenti sul suolo italiano: resistono per ora solo la Roma e proprio il Napoli. La squadra di Spalletti è imbottita di infortuni, mentre quella di Xavi è rinvigorita dopo il 4-1 al Valencia: non sottovalutiamo il successo dei catalani e vi consigliamo in ogni caso la quota Goal, con i precedenti tra le due squadre terminati tutti con zero clean sheet. Ma monitorare sempre l’andamento delle quote live, per poter intervenire tempestivamente in caso di variazioni.

NAPOLI-BARCELLONA
LE MIGLIORI QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X