FIFA 20 Icons: che cosa sono e come si ottengono le icone

FIFA 20 Icons: che cosa sono e come si ottengono le icone

In FIFA 20, le Icons non sono altro che i giocatori del passato. Talenti che ormai hanno appeso le scarpe al chiodo, ma che nel simulatore calcistico targato EA Sports tornano a calcare i campi da calcio per dare man forte ai giocatori: da Ronaldo a Pirlo, da Zidane a Cannavaro, passando per Maradona, Raul e Kluivert, ma anche Lineker, Best ed Eusebio. Ma come si ottengono le icone di FIFA 20? E che cosa sono le Icon Swaps?

FIFA 20 Icons: giocare con i campioni del passato

Una delle caratteristiche più belle della modalità FUT di FIFA 20 è la possibilità di schierare la formazione dei propri sogni, senza alcun tipo di barriera. Volete ricreare l’albero di Natale di Carlo Ancelotti, con Kakà e Rui Costa alle spalle di Shevchenko o Pippo Inzaghi? Potete farlo. Siete curiosi di vedere se un centrocampo con Pirlo, Zidane e Gerrard possa reggere l’urto di un tridente Maradona-RonaldoVan Nistelrooy? E che problema c’è. Le Icons di FIFA 20 vi permettono di sbizzarrirvi, scegliendo tra una vasta gamma di campioni che hanno fatto la storia del calcio internazionale.

In FIFA 20, le Icone possono essere di quattro tipi:

– Icone Base: ogni campione ha vissuto un momento in cui il suo talento non riusciva a risplendere come avrebbe voluto, giusto?
– Icone Medie: molti campioni hanno dovuto cambiare il proprio modo di giocare per adattarsi alle nuove tendenze, magari modificando leggermente il proprio ruolo (da mezzala a regista, per dirne una).
– Icone Prime: semplicemente, il periodo d’oro di un campione, tipo il già citato Kakà nel 2007.
– Icone Prime Moments: la versione più forte del giocatore, che coincide con una particolare performance (tipo Paolo Rossi al Mondiale del 1982, per intenderci).

Come trovare le icone in FIFA 20: Icon Swaps

Le Icons si possono acquistare nel mercato e si trovano anche nei pacchetti (anche se trovare le migliori è difficile, come vincere alle scommesse sul calcio), ma la novità di FIFA 20 sono le Icon Swaps. Per ottenere le Icons di FIFA 20 occorre superare vari obbiettivi di gioco, completare sfide oppure ottenere piazzamenti nelle Squad Battles. Questi risultati permettono di completare i Player Toke Objectives, che danno diritto ai Player Token, utilizzabili per riscattare un’Icona in versione Swap. Ma cosa significa?

Nel corso dell’anno, FIFA 20 ha individuato tre periodi in cui rilasciare le Icon Swaps 1, Icon Swaps 2 e Icon Swaps 3. Ognuna di queste Icon Swaps contiene 20 icone non negoziabili, rilasciate una sola volta durante il rispettivo periodo (e dunque non più trovabile nelle Icon Swaps successive), che per essere sbloccate richiedono un determinato numero di token.

FIFA 20 Icons
Kakà è una delle nuove Icons di FIFA 20

FIFA 20 Icons: le novità e le vecchie Icone

In FIFA 20 ritroviamo le Icons già presenti in FIFA 19, più alcune aggiunte molto interessanti. Cominciamo proprio dalle novità, la più attesa delle quali è senza dubbio quella di Zidane. L’ex di Juventus e Real Madrid ha un overall di 96, con 96 in passaggi e 95 in dribbling.

A 94 c’è invece l’ala brasiliana Garrincha, con 96 in dribbling, 94 in passaggi e 90 in velocità. Un punto in meno di overall per Carlos Alberto, mentre a 92 ecco il nostro Andrea Pirlo (95 in passaggi e 91 in dribbling),  in compagnia di Sanchez. A 91 Kakà (90 in velocità, 92 in dribbling), Drogba (90 in fisicità, 92 in tiro, 90 in velocità), Koeman (90 in difesa, 89 in passaggio) e Rush. A quota 90 ci sono i centrocampisti Essien e Guardiola, mentre a 89 ecco Barnes, Wright e un altro italiano, Zambrotta (una delle scommesse del calcio vinte da Marcello Lippi, che lo trasformò da ala a terzino).

Queste nuove Icons si vanno ad aggiungere, come detto, alle altre Icone già presenti nella scorsa edizione di FIFA:

  • Baggio (CAM) overall: 93
  • Ballack (CM) overall: 91
  • Baresi (CB) overall: 93
  • Bergkamp (CF) overall: 92
  • Best (RW) overall: 93
  • Blanc (CB) overall: 91
  • Butragueno (ST) overall: 92
  • Campbell (CB) overall: 89
  • Cannavaro (CB) overall: 92
  • Carlos (LB) overall: 91
  • Crespo (ST) overall: 90
  • Cruyff (CF) overall: 94
  • Deco (CM) overall: 90
  • Del Piero (CF) overall: 92
  • Desailly (CB) overall: 91
  • Eusébio (CF) overall: 93
  • Ferdinand (CB) overall: 90
  • Figo (RW) overall: 92
  • Gattuso (CDM) overall: 89
  • Gerrard (CM) overall: 91
  • Giggs (LM) overall: 92
  • Gullit (CF) overall: 93
  • Hagi (CAM) overall: 91
  • Henry (ST) overall: 93
  • Hernandez (ST) overall: 90
  • Hierro (CB) overall: 91
  • Inzaghi (ST) overall: 90
  • Keane (CDM) overall: 90
  • Klose (ST) overall: 91
  • Kluivert (ST) overall: 91
  • Lampard (CM) overall: 90
  • Larsson (ST) overall: 90
  • Laudrup (CAM) overall: 91
  • Lehmann (GK) overall: 90
  • Lineker (ST) overall: 92
  • Litmanen (CAM) overall: 90
  • Makélélé (CDM) overall: 90
  • Maldini (CB) overall: 94
  • Maradona (CAM) overall: 97
  • Matthaus (CM) overall: 93
  • Moore (CB) overall: 92
  • Nakata (CAM) overall: 88
  • Nedved (LM) overall: 91
  • Nesta (CB) overall: 92
  • Okocha (CAM) overall: 90
  • Overmars (LM) overall: 90
  • Owen (ST) overall: 91
  • Pelé (CAM) overall: 98
  • Petit (CDM) overall: 90
  • Pires (LM) overall: 91
  • Puyol (CB) overall: 92
  • Raúl (CF) overall: 92
  • Rijkaard (CDM) overall: 90
  • Rivaldo (LW) overall: 92
  • Ronaldinho (LW) overall: 94
  • Ronaldo (ST) overall: 96
  • Rui Costa (CAM) overall: 90
  • Schmeichel (GK) overall: 92
  • Scholes (CM) overall: 91
  • Seedorf (CAM) overall: 91
  • Shearer (ST) overall: 91
  • Shevchenko (ST) overall: 91
  • Socrates (CAM) overall: 91
  • Stoichkov (ST) overall: 92
  • Trezeguet (ST) overall: 91
  • Van Basten (ST) overall: 93
  • Van Der Sar (GK) overall: 91
  • Van Nistelrooy (ST) overall: 92
  • Veron (CM) overall: 90
  • Viera (CM) overall: 91
  • Yashin (GK) overall: 94
  • Zanetti (RB) overall: 92
  • Zola (CF) overall: 90

X