Volta a Catalunya 2022

Volta a Catalunya 2022: percorso, favoriti e pronostico del Giro di Catalogna

La Volta a Catalunya 2022 (Giro di Catalogna) sarà tutt’altro che una passeggiata per i concorrenti: pochissimo spazio per i velocisti, maggiori possibilità per chi è in grado di difendersi un po’ ovunque. Andiamo a vedere insieme il percorso, i favoriti e le quote scommesse.

VOLTA A CATALUNYA 2022
TUTTE LE QUOTE

Volta a Catalunya 2022: la presentazione

La Volta a Catalunya, nota in Italia come Giro di Catalogna, regalerà una settimana interessante agli appassionati di ciclismo in attesa della Gand-Wevelgem di domenica prossima.  Sette le frazioni di una manifestazione ciclistica che affonda le sue radici nella storia: basti pensare che è arrivata alla sua edizione numero 101 e che è la terza corsa a tappe più antica del mondo dopo il Tour de France e il Giro d’Italia.

Volta a Catalunya 2022: il percorso

La prima frazione, in programma lunedì, avrà come partenza e arrivo Sant Feliu de Guixols. E non sarà una passeggiata, perché ci sarà da affrontare il massiccio del Gavarres. La seconda tappa scatterà da L’Escala e porterà la carovana a Perpignan, con uno sconfinamento in Francia che farà da preludio a una terza frazione nella quale inizierà una certa selezione: saranno tre i passi di prima categoria a caratterizzare una tappa che si concluderà alla stazione sciistica di La Molina.

Ancora più dura e probabilmente decisiva sarà la tappa successiva, nella quale i partecipanti avranno a che fare anche con la salita del Boi Taüll, reinserita nel percorso dopo vent’anni d’assenza: a oltre 2.000 metri è la più alta di tutto il Giro di Catalogna. Tre, anche questa volta, i passi di prima categoria a mettere alla frusta i corridori.

Dopo l’alta montagna, la quinta tappa porterà la carovana da la Pobla de Segur a Vilanova i la Geltrú: sarà la tappa più lunga dell’edizione, con 206,3 chilometri, e in teoria ha tutto per concludersi in volata, perché non presenta particolari difficoltà.

La sesta tappa scatta e arriva in due cittadine balneari, assai note ai frequentatori della Costa Dorada, Salou e Cambrils: il problema, per i corridori, è quello che c’è in mezzo, vale a dire l’escursione in zone di media montagna che costringeranno a faticare e che potrebbero favorire qualche tentativo di fuga.

L’ultima tappa non sarà una passerella, anche se si parte e arriva a Barcellona: bisognerà infatti per ben sei volte affrontare la salita del Montjuic. 138,6 chilometri nei quali potrebbe succedere di tutto, compreso anche il cambio del leader in extremis.

Volta a Catalunya 2022: l’anno scorso dominio INEOS-Grenadiers

Nel 2021 il team INEOS-Grenadiers dettò legge con il trionfo di Adam Yates, che salì sul podio in compagnia di Richie Porte e Geraint Thomas. L’ultimo italiano a vincere il Giro di Catalogna è stato il compianto Michele Scarponi nel 2011: al marchigiano venne assegnata la vittoria dopo la squalifica ad Alberto Contador.

Volta a Catalunya 2022: favoriti, quote e pronostico

Per le quote sul ciclismo di oggi, ancora una volta la Ineos-Grenadiers cercherà di fare la parte del leone, con Richie Porte (già vincitore nel 2015) e Richard Carapaz. Non ci sarà Adam Yates, in compenso sarà presente il fratello, Simon (portacolori della BikeExchange Jayco), che è in buon momento di forma e potrebbe ricevere il testimone sull’albo d’oro dal congiunto. Attenzione anche all’esperto Michael Woods (Israel Premier-Tech) e all’inossidabile ultra quarantenne della Movistar Alejandro Valverde (vincitore nel 2017 e nel 2018). Giulio Ciccone è l’italiano con maggiori chances di trionfo, ma onestamente non sono molte. La grande incertezza suggerisce di monitorare con attenzione le quote live delle scommesse.

LE MIGLIORI QUOTE
SUL CICLISMO INTERNAZIONALE

Crediti Immagine: Getty Images

X