Tsitsipas Augier-Aliassime

Pronostici tennis oggi: Tsitsipas-Auger Aliassime, Rotterdam elegge il suo re

Tornano i nostri pronostici tennis, oggi è la volta dell’ATP 500 di Rotterdam. Saranno due dei tennisti più in forma delle prime battute del nuovo anno a contendersi il titolo: Stefanos Tsitsipas e Felix Auger-Aliassime sono giunti in finale al termine di percorsi piuttosto differenti e sono pronti a dare vita a un match che promette spettacolo, alla luce delle rispettive (simili) caratteristiche.

Quote del: 12/02/2022

Calcio d’inizio: domenica 13 febbraio 2022, ore 15.00

Sede: Rotterdam Ahoy, Rotterdam

 

Pronostici tennis oggi: la presentazione di Tsitsipas-Auger Aliassime

L’ATP 500 di Rotterdam è pronto ad accogliere un nome nuovo nel proprio albo d’oro, tra Stefanos Tsitsipas e Felix Auger-Aliassime, rispettivamente testa di serie numero 1 e numero 3. Il greco e il canadese si contenderanno la vittoria nella 50a edizione del prestigioso torneo olandese, che sta acquisendo sempre più importanza nel calendario tennistico di inizio stagione. Con la sconfitta in semifinale contro Auger-Aliassime, all’assalto del primo titolo della carriera dopo sette finali perse, Andrej Rublev, crollato nel secondo set quando sembrava avere in pugno il match, in concomitanza con la crescita dell’avversario nella risposta e al servizio, ha fallito la possibilità di affiancare il proprio nome a quelli di Artur Ashe, Stefan Edberg, Nicolas Escudé, Robin Soderling e Gael Monfils, gli unici in grado di vincere il torneo per due anni consecutivi. Quanto a Tsitsipas, la vittoria in rimonta contro la rivelazione Jiri Lehecka, giustiziere ai quarti di Lorenzo Musetti, scioltosi dopo il primo set, conferma come il greco sia pronto a vivere una stagione da protagonista meno di due mesi dopo l’operazione al gomito, che sembra aver cambiato in meglio lo stile di gioco del finalista del Roland Garros 2021, aumentandone la varietà di colpi.

ATP Rotterdam 2022, il percorso dei finalisti

Il cammino di Stefanos Tsitsipas verso la finale dell’ATP di Rotterdam è stato degno di una testa di serie numero 1 e soprattutto delle ambizioni stagionali del greco, anche se sostanzialmente privo di avversari realmente impegnativi. Due set concessi, proprio come Auger-Aliassime, al primo turno contro Davidovich Fokina e in semifinale contro la rivelazione Lehecka e in mezzo solo le briciole concesse al modesto bielorosso Ilja Ivashka e al ben più forte Alex De Minaur, ancora acerbo ad altissimi livelli. Sicuramente più probante è stato il tabellone che si è trovato di fronte Auger-Aliassime, anche prima di eliminare Rublev, se è vero che il canadese ha dovuto stoppare le ambizioni di una wild card eccellente come Andy Murray e poi del sempre insidioso Cameron Norrie, l tennista più vincente dell’anno solare 2021. Del resto si sta parlando di un classe 2000 che, prima di un inizio da sogno di 2022, aveva raggiunto due finali nell’anno precedente, seppur in ATP 250, sull’erba e sul cemento, perdendole entrambe, stesso finale delle altre cinque finali disputate in carriera. La crescita, quindi, è esponenziale, ma il momento di dimostrarsi vincenti non può più attendere. Come ben sa lo stesso Tsitsipas, che ha assaggiato le qualità del ragazzo del Quebec in tempi non sospetti.

ATP Rotterdam 2022, finale Tsitsipas-Auger Aliassime: precedenti, quote e pronostico

Stefanos Tsitsipas e Felix Auger-Aliassime si sono infatti affrontati per ben otto volte, ma il greco ha impiegato parecchio tempo per capire come poter mettere in difficoltà il canadese, avendo perso i primi due confronti diretti, ad Indian Wells e al Queen’s nel 2019. I successivi cinque confronti diretti però sono stati tutti appannaggio di Tsitsipas, compresa una finale, quella dell’ATP 250 di Marsiglia del 2020. Tutto lascia pensare che a Rotterdam assisteremo a un match equilibrato visto l’ottimo stato di forma di entrambi. Di fronte si troveranno due giocatori che prediligono il gioco offensivo, due interpreti moderni del serve and volley, dotati di coraggio e un dritto molto competitivo. Tsitsipas ha qualcosa in più nel servizio, ma il canadese sa farsi preferire alla lunga distanza a livello tattico, avendo dalla propria un’agilità che non gli fa sentire la stanchezza anche in match molto lunghi. Auger-Aliassime dovrà provare a scrollarsi di dosso l’etichetta dell’eterno perdente e riteniamo che il momento sia arrivato, complice un’evidente maturazione. Per quelle che sono le quote sull’ATP 500 di Rotterdam, ci sbilanciamo per la prima vittoria in carriera del canadese, ma al termine di un match combattuto.

Crediti Immagine: Getty Images

X