Mondiali di ciclismo su pista 2021: il grande ciclismo approda a Roubaix, ecco la guida completa

Mondiali di ciclismo su pista 2021: il grande ciclismo approda a Roubaix, ecco la guida completa

Roubaix ospita il mondiale di ciclismo su pista, in programma tra il 20 e il 24 ottobre. Si tratta dell’ultimo atto di un’annata ricca di eventi e il cui calendario è risultato ancora parzialmente stravolto, almeno a livello temporale, dalle conseguenze della pandemia di Coronavirus, a partire dalla stessa sede della competizione iridata, modificata in corsa. Tanti i campioni attesi all’appuntamento con le medaglie, come si evince dalle quote sulle scommesse online, compresi alcuni protagonisti della stagione su strada. Per l’Italia fari puntati su Filippo Ganna che, pur acciaccato, punta a chiudere al meglio un’annata già memorabile.

MONDIALI CICLISMO SU PISTA 2021
LE QUOTE AGGIORNATE

Mondialo di ciclismo su pista 2021: la presentazione della rassegna iridata di Roubaix

Esaurito il programma dell’attività su strada la stagione ciclistica internazionale chiude i battenti con il Mondiale su pista, giunto alla 118ª edizione e in programma per la prima volta nella storia nel più che suggestivo scenario di Roubaix, dal 20 al 24 ottobre. Il Mondiale si sarebbe in realtà dovuto svolgere ad Ashgabat, capitale del Turkmenistan, ma a giugno il comitato organizzatore è stato costretto a rinunciare a causa di questioni sanitarie legate alla pandemia di Coronaviris.

Da qui la scelta dell’Uci di puntare su Roubaix. Le gare, tuttavia, non si svolgeranno nel velodromo Vélodrome André-Pétrieux, teatro degli ultimi metri dell’Inferno del Nord che hanno appena incoronato Sonny Colbrelli, bensì presso il Vélodrome Couvert Régional Jean-Stablinski, all’interno del Parc des Sports, adiacente al velodromo più famoso. “Le Stab”, come viene soprannominato, ha una pista lunga 250 metri ed è stato inaugurato nel 2012.

Quest’edizione dei mondiali varrà anche come qualificazione alla prima edizione della UCI Track Champions League, un vero e proprio mondiale della pista in sei tappe, in calendario dal 6 novembre all’11 dicembre, con un programma di gare sprint (velocità e keirin) e endurance (eliminazione e scratch).

Storia e curiosità dei Mondiali di ciclismo su pista

I Mondiali di ciclismo su pista hanno vissuto diverse trasformazioni, con discipline che si sono aggiunte nel tempo, e evoluzioni, che ne hanno migliorato visibilità e popolarità. Due su tutte, quella del 1993, quando fu eliminata la distinzione tra atleti dilettanti e professionisti segnando l’inizio dell’era Open, e quella del 1996, anno in cui si decise di differenziare l’organizzazione del mondiale su strada da quello su pista, accoppiati nella stessa sede fino al 1995.

La Francia è la nazione che ha vinto più medaglie, 380, 142 delle quali d’oro. L’Italia è al quinto posto del medagliere con 262 podi e 79 medaglie d’oro. Le ultime tre le ha conquistate Filippo Ganna, campione iridato dal 2018 nell’inseguimento individuale, mentre l’ultima medaglia azzurra al femminile è stata vinta da Rachele Barbieri nel 2017 ad Hong Kong nello scratch.

L’Italia ha organizzato il mondiale su pista 13 volte, l’ultima delle quali nel 1994 a Palermo, edizione storica perché vide l’introduzione di due discipline poi entrate stabilmente nel programma, la velocità a squadre e l’americana.

Mondiali di ciclismo su pista 2021: il programma delle gare

La cerimonia inaugurale dei mondiali 2021 di ciclismo su pista si terrà alle 18 di mercoledì 20 ottobre.

Questo il dettaglio delle finali in programma giorno per giorno:

  • Mercoledì 20 ottobre (dalle 18.30): scratch donne; sprint femminile; sprint maschile
  • Giovedì 21 ottobre (dalle 18): inseguimento a squadre maschile; scratch maschile, keirin maschile; inseguimento a squadre femminile; corsa ad eliminazione femminile.
  • Venerdì 22 ottobre (dalle 18.30): corsa a punti maschile; chilometro a cronometro maschile; inseguimento individuale maschile; sprint femminile; omnium femminile.
  • Sabato 23 ottobre (dalle 17.30): 500 metri a cronometro femminile; madison femminile; inseguimento individuale femminile; omnium maschile.
  • Domenica 24 ottobre (dalle 13.45): corsa a punti femminile; sprint maschile; madison maschile; keirin femminile; corsa ad eliminazione maschile.

Le speranze azzurre ai Mondiali di Roubaix 2021

Come dimostrato dai risultati raccolti all’Olimpiade di Tokyo, la pista italiana è tornata su livelli d’eccellenza, così sembrano esserci le possibilità di migliorare il già ottimo bottino di sei medaglie rimediato a Berlino 2020, che vide l’Italia al quinto posto finale del medagliere. Le aspettative maggiori e le relative quote scommesse sul ciclismo sono ovviamente concentrate su Filippo Ganna, pronto ad andare alla caccia del quinto titolo mondiale nell’inseguimento individuale, quarto consecutivo, dove però dovrà guardarsi dal fuoco amico di Jonathan Milan, fresco di titolo europeo conquistato a Grenchen. I due, insieme a Francesco Lamon e Simone Consonni, ricomporranno il già storico quartetto che nella prova a squadre dovrà scongiurare il tentativo di rivincita della Danimarca, sconfitta da favorita a Tokyo dai leggendari azzurri primatisti del mondo, ma campionessa iridata in carica avendo vinto l’oro a Berlino dove l’Italia chiuse al terzo posto.

L’altra punta di diamante per l’Italia sarà Elia Viviani, che sarà in gara nell’omnium, nella madison e nell’eliminazione. Sembrano minori le possibilità di medaglia nel settore femminile. Le speranze saranno sulle spalle di Letizia Paternoster, che tuttavia rispetto a Berlino, dove conquistò un argento nell’omnium e un bronzo nell’americana in coppia con Elisa Balsamo, sarà in gara questa volta nell’inseguimento individuale e nell’eliminazione. La piemontese, invece, fresca campionessa del mondo su strada, sarà impegnata nell’omnium. Attesa anche per Rachele Barbieri, bronzo nell’omnium al recente Europeo di Grenchen, mentre Miriam Vece si cimenterà nel chilometro a cronometro, che ha preso il posto dei 500 metri contro il tempo, specialità che vide la cremasca conquistare il bronzo nel 2020. E come sempre accade quando si parla di manifestazioni multi-evento, il nostro consiglio è sempre quello di dare un’occhiata al glossario sulle scommesse sportive, per poter giocare e divertirsi con cognizione di causa.

MONDIALI CICLISMO SU PISTA 2021
TUTTE LE MIGLIORI QUOTE

Crediti Immagini: Getty Images

X