Guida - come scommettere sul Ping Pong
Guida - come scommettere sul Ping Pong

Come scommettere sul ping pong: strategia e consigli utili

Tecnicamente si chiama Table Tennis, o “Tennis Tavolo”, “Tennis da tavolo” e affini. Nella percezione popolare, tuttavia, lo sport è arcinoto con il nome di Ping Pong. Ciò si deve all’inventiva di un imprenditore, John Jaques, che ribattezzò il suo gioco “Ping Pong”, termine onomatopeico che descrive proprio il suono emesso dalle palline in plastica. Il “ping” descrive il rumore dell’impatto con la racchetta, il “pong” quello sulla superficie. Anche se non se ne parla molto nei TG e sui siti di notizie sportive, il Ping Pong è in assoluto tra gli sport più diffusi e praticati al mondo. Ciò è dovuto in buona parte alla relativa facilità con cui si possono reperire le attrezzature e alla contenuta esigenza di spazi per praticare il gioco. Anche a livello agonistico il Tennis Tavolo è molto praticato e, dunque, anche il mondo delle scommesse sportive non poteva non interessarsene. Di seguito una guida per capire meglio il gioco, ma anche strategie e consigli per scommettere sul ping pong.

In questa guida scopriremo:

Come funzionano le scommesse sul ping pong

Se il calcio e il basket si fermano generalmente in estate, mentre il baseball e il tennis entrano in letargo in inverno, il ping pong non va praticamente mai in vacanza. Dal punto di vista delle scommesse questo significa che possiamo trovare un match di ping pong sui palinsesti di bwin praticamente tutti i giorni dell’anno, o quasi.

I principali eventi riguardanti il mondo professionistico del ping pong sono le Olimpiadi e i Mondiali, ma non solo. Grande importanza rivestono lo European Table Tennis Championship e l’Asian Table Tennis Championship, ma anche l’European Top 16: si tratta di una competizione annuale tra i primi 16 giocatori del ranking europeo. Infine ci sono campionati professionistici, con incontro molto frequenti su cui è possibile scommettere, come la Liga Pro Mosca.

In generale si giocano competizioni individuali o a squadre, basate queste ultime su match di singolo o di doppio, un po’ come nel tennis. Gli incontri si svolgono su un predeterminato numero di set, dal meglio di 3 al meglio di 7. Ogni set termina al raggiungimento di 11 punti con almeno 2 punti di scarto.

Tipi di scommesse sul ping pong

I mercati relativi al gioco raccolto sul ping pong non sono moltissimi. Andiamo a vedere le principali tipologie di scommesse possibili.

  • Vincente testa a testa: semplicemente, consiste nell’indovinare quale dei due giocatori vincerà l’incontro.
  • Under/Over punti: consiste nell’indovinare se un incontro si concluderà con un punteggio superiore o inferiore a una certa soglia. Ad esempio, se scommettiamo su Over 58,5 punti in un match che termina 3-0 con punteggi 11-8, 11,9, 11-9, la scommessa risulterà vincente.
  • Under/Over set: analogo al precedente, ma per i set. Ad esempio, se scommettiamo su Under 5,5 set in un match al meglio dei 7 set che si conclude 4-1, la scommessa risulterà vincente.
  • Set betting a 5: consiste nel pronosticare il punteggio finale in un match al meglio dei 5 set.
  • Set betting a 7: consiste nel pronosticare il punteggio finale in un match al meglio dei 5 set.
  • Chi vincerà il 1° e il 2° set/Chi vincerà il 2° e il 3° set: puntando su 1, scommetteremo sul fatto che il primo giocatore vinca entrambi i set. Puntando sul 2 invece scommetteremo sul fatto che sarà il secondo giocatore, a vincere entrambi i set. Giocando sulla X, invece, punteremo sul fatto che ciascuno riesca a portare a casa un set.
  • Migliore del gruppo: consiste nell’individuare quale, in un gruppo di giocatori scelti dal bookmaker, sarà quello che arriva più lontano nel torneo.
  • Vincente con handicap di punti: consiste nell’indovinare il vincitore di un incontro, dato un handicap di un certo numero di punti sul favorito. Ad esempio, se puntiamo sul giocatore 1 ha un handicap di -7,5 punti, la scommessa sarà vincente solo nel caso in cui quel giocatore vincerà con uno scarto globale di almeno 8 punti. Nel caso in cui la partita finisca 11-9, 11-6, 11-9 in favore del giocatore 1, la scommessa sarebbe vincente poiché lo scarto globale è di 9 punti.
  • Vincente con handicap di set: analogo al precedente, ma con handicap calcolato in set e non in punti. Ad esempio, se in un match al meglio dei 3 set puntiamo sul giocatore 1 con handicap -1,5 set, la scommessa sarà vincente solo nel caso in cui il giocatore 1 prevalga per 2 set a 0.
  • Quale giocatore farà per primo X punti nel set: consiste nell’indovinare quale giocatore arriverà per primo a una soglia intermedia di punteggio (es. 5 punti) decisa dal bookmaker, all’interno di un determinato set.
  • Under/Over punti set: consiste nell’indovinare se un determinato set si concluderà con un punteggio sopra o sotto una certa soglia.

Per ogni ulteriore informazione, è il caso di consultare il regolamento delle scommesse sul tennis tavolo di bwin.

I giocatori e i paesi più forti

La geografia del Tennis Tavolo, o Ping Pong, è piuttosto definita. Il paese in assoluto più sviluppato e vincente è la Cina, dove il Tennis Tavolo è una sorta di religione. Nell’epoca attuale i migliori giocatori al mondo sono cinesi: tra questi il numero 1 Fan Zhendong e altri campioni conclamati come Ma Long e Xu Xin.

Tuttavia, molti ritengono che il più forte giocatore di tutti i tempi sia uno svedese: Jan-Ove Waldner, ritiratosi da qualche anno ma considerato una assoluta celebrità nella stessa Cina. Waldner a parte, la Svezia è uno dei paesi europei più sviluppati nel ping pong, così come la Germania e il Portogallo. Altra scuola storica ma un po’ in decadenza è quella ungherese, mentre l’Italia cerca di difendersi: il migliore azzurro nel ranking è oggi il 34enne di origini bulgare Niagol Stoyanov, 102° nella classifica mondiale.

Il miglior giocatore italiano di tutti i tempi è invece considerato il marchigiano Massimo Costantini, forte di ben 452 presenze in maglia azzurra.

Strategie di scommesse a ping pong

Conoscere le migliori scuole pongiste al mondo è di fondamentale importanza, per pensare a delle strategie di scommesse nel ping pong. Trattandosi quasi sempre di partite molto veloci e serrate, è il caso di affidarsi ai numeri. Sul sito della federazione internazionale di Tennis Tavolo (ITTF.COM) esistono le statistiche sui singoli giocatori, che possono dire molto sulle loro tendenze e anche sullo stato di forma.

Una delle strategie più interessanti nelle scommesse sul ping pong è quella live, giocando sui turni di battuta soprattutto contro giocatori che non hanno nel servizio il loro punto di forza. Tuttavia, perché questa strategia abbia successo occorre una grande velocità e prontezza di riflessi.

Altri metodi molto diffusi per le scommesse sul ping pong sono quelli delle multiple e dei sistemi. In generale i palinsesti quotidiani dei grandi tornei presentano molte partite: l’ideale è quello di isolare i 3-4 favoriti più attendibili e costruirci su un sistema legandoli con altri match dalle quote leggermente più alte.

Consigli per le scommesse sul tennis tavolo

Come abbiamo già accennato prima, non esistono trucchi particolari per vincere con le scommesse sul ping pong. Tuttavia, per scommettere sul tennis tavolo in maniera sensata è indispensabile avvalersi di statistiche e una buona conoscenza dei giocatori. Ecco un vademecum di dati da cercare prima di scommettere su un match tra due giocatori:

  • Scontri diretti: anche tra giocatori di altissimo livello, esistono casi di atleti che soffrono particolarmente un rivale. Guardare lo storico dei loro incontri è di fondamentale importanza, anche per vedere l’andamento dell’inerzia tra i due pongisti. Ad esempio, se il giocatore 1 è in vantaggio per 20 a 8 sul giocatore 2 che però ha vinto gli ultimi 5 confronti diretti, la nostra preferenza dovrebbe andare proprio sul giocatore con la forma recente più attendibile.
  • Caratteristiche tecniche e impugnatura: nel ping pong sono due le impugnature più diffuse, la penhold e la shakehand. La prima è denominata anche “cinese” perché utilizzata appunto dai giocatori cinesi, e si chiama “penhold” perché la mano assume una posizione come nell’atto di tenere una penna per scrivere. La “shakehand” è invece più utilizzata in Europa e ricorda appunto la classica impugnatura del tennis. Conoscere l’impugnatura usata da ogni giocatore è utilissimo, perché magari l’avversario del match in questione ha ottimi/buoni/pessimi risultati contro giocatori con quell’impugnatura. Discorso analogo può essere fatto per i giocatori mancini, meno frequenti e contro i quali i destrorsi possono trovare qualche difficoltà.
  • Servizio: la battuta ha un’importanza simile a quella che ha nel tennis. Un pongista con servizio illeggibile e potente ha un vantaggio competitivo non da poco, dunque conoscere le statistiche al servizio dei giocatori può essere decisivo per piazzare scommesse vincenti nel ping pong.
  • Pronostici: affidarsi ai consigli degli esperti non è mai un’idea sbagliata. Anche su bwin news è possibile trovare pronostici e dritte sui vari eventi principali di tennis tavolo nel mondo.

BONUS BENVENUTO BWIN

Altri articoli della nostra Guida Scommesse:

X
Share to...