Come scommettere sulla Formula 1: guida e consigli per imparare

Come scommettere sulla Formula 1: guida e consigli per imparare

Nel mondo delle scommesse sportive ci sono sport storicamente popolarissimi, come ovviamente il calcio e il tennis. Ma negli ultimi anni ha preso decisamente piede anche il gioco sui motori e la velocità, come ad esempio la F1 o la MotoGP. Oggi andiamo a scoprire come scommettere sulla Formula 1 e quali sono i principali segreti da mandare a memoria per divertirsi, anche cercando di capire come riconoscere le quote migliori. 

In questa guida scopriremo:

 

Scommettere sulla Formula 1: perché è così divertente

Che si sia o meno tifosi di una monoposto come ad esempio la Ferrari, oppure semplici appassionati del brivido della velocità, o magari anche persone esperte di motori e power unit, sapere come scommettere sulla Formula 1 è qualcosa che può tornare molto utile. Non solo, perché potresti scoprire che farlo rende lo stesso seguire il campionato del mondo di F1 molto più divertente di prima. Grazie alla tecnologia oggi non abbiamo soltanto vetture più sicure e veloci, ma anche mille possibilità in più per piazzare una scommessa su qualsiasi cosa riguardi una gara automobilistica, in qualsiasi momento. Andiamo allora a scoprire quante e quali opzioni esistono, di scommesse possibili sulla Formula 1.

Tipi di scommesse sulla F1

C’era una volta la scommessa sul vincente, di una gara o di un campionato del mondo. Oggi i palinsesti dei bookmaker sono molto ma molto più ricchi non solo rispetto a diversi anni fa, ma spesso anche rispetto all’ultima stagione. Ecco quali sono tutte le principali tipologie di scommesse sulla F1.

  • Vincente prove libere
  • Vincente qualifiche (o pole position)
  • Vincente gara
  • Vincente campionato 
  • Testa a testa qualifiche
  • Testa a testa gara
  • Classificato sì/no
  • Giro veloce sì/no
  • Migliore della lista
  • Podio sì/no
  • Safety car sì/no
  • Under/over ritirati (primo giro e gara)
  • Under/over classificati gara
  • Pilota (o scuderia) a punti nella gara sì/no
  • Pit stop più veloce

 

Molte di queste voci sono intuitive e non necessitano di ulteriori spiegazioni. Alcune sono opzioni particolari che illustriamo brevemente, mentre ad altre dedicheremo un apposito approfondimento. Ad esempio, la scommessa “team a punti sì/no” chiede di indovinare se entrambi i piloti di un medesimo team riescano o meno ad andare a punti. Ciò, con il regolamento attuale, implica concludere una gara entro le prime 10 posizioni.

“Migliore della lista” è una scommessa piuttosto semplice. Bisogna indovinare quale pilota, tra quelli di una specifica lista stilata dal bookmaker per quel preciso gran premio, concluderà la gara nella posizione migliore.

Come tutti gli Under/Over, anche quello sui piloti ritirati e classificati fissa una soglia (solitamente con decimale), chiedendo ai giocatori di scommettere se i ritirati o classificati a fine gara saranno più o meno rispetto a quella soglia. Lo stesso dicasi per l’under/over sui ritirati al primo giro. Ad esempio, ipotizziamo che nel GP di Montecarlo la soglia scelta sia di 4,5 piloti ritirati e noi puntiamo su under. Se a fine gara i piloti ritirati sarà minore o uguale a 4 allora avremo vinto, se sarà da 5 in su avremo perso.

Testa a testa in Formula 1, come funziona

Le scommesse sul testa a testa sono ampiamente diffuse in molte discipline sportive, ma ciascuno sport ha delle peculiarità che si riflettono anche su questa tipologia di scommessa. Meglio allora chiarire per bene le cose.

Nel testa a testa tra due piloti in una gara, per esempio, puntando sul pilota 1 vinceremo nei seguenti casi:

  • pilota 1 vince la gara
  • pilota 1 termina la gara in una posizione migliore rispetto a pilota 2, a patto che quest’ultimo sia partito nella gara e non sia ritirato pre-gara
  • pilota 1 non termina la gara ma ha effettuato più giri rispetto a pilota 2, che a sua volta è partito ma non ha terminato la gara

 

Nei seguenti casi invece perderemo:

  • pilota 2 vince la gara
  • pilota 2 termina la gara in una posizione migliore rispetto a pilota 1, a patto che quest’ultimo sia partito nella gara e non sia ritirato pre-gara
  • pilota 2 non termina la gara ma ha effettuato più giri rispetto a pilota 1, che a sua volta è partito ma non ha terminato la gara

 

Vedremo invece la nostra scommessa annullata, dunque rimborsata, nel caso in cui uno qualsiasi dei due piloti (o anche entrambi) non prendono parte alla gara e figurano, nei risultati ufficiali della FIA, come “DNS” (Did Not Start).

IMPORTANTE: in caso di squalifica, sia comminata a un pilota durante la gara sia a gara già conclusa, il pilota in oggetto viene considerato “non classificato” con zero giri percorsi.

Scommesse su Classificato sì/no in F1, cosa c’è da sapere

Anche le scommesse sul classificato sì/no in F1 meritano una trattazione a parte, perché è giusto far conoscere come funziono le cose in questo sport. In genere si definisce “Classificato” un pilota che porta a termine almeno il 90% dei giri coperti dal pilota vincitore della gara, arrotondato per difetto al numero dei giri più vicino.

Perché sul pilota vincitore e non sul totale della gara? Perché possono verificarsi situazioni particolari, in cui per vari motivi (maltempo, sicurezza, altro) una gara viene accorciata rispetto a quanto annunciato in precedenza.

Ad esempio se un determinato Gran Premio prevede il completamento di 60 giri, si riterrà “classificato” ciascun pilota che ne completa almeno 54. Se invece in quel determinato Gran Premio viene proclamato vincitore un pilota che completa 50 giri, allora verrà considerato “classificato” ogni pilota che abbia completato almeno 45 giri.

La medesima regola vale anche per le scommesse di scuderia quali “Team classificato sì/no”. Ricordate che in questi casi il “sì” ipotizza che entrambi i piloti portino a compimento la gara, secondo le regole appena citate. Al contrario, si verificherà il “no” quando nessuno o solo uno dei due piloti si sia classificato.

IMPORTANTE: in caso di squalifica, sia comminata a un pilota durante la gara sia a gara già conclusa, il pilota in oggetto viene considerato “non classificato” con zero giri percorsi.

Un pit-stop della Ferrari (Getty Images)

Regolamento delle scommesse sulla F1

Per chi segue la Formula 1 da molto tempo adeguarsi alle varie norme e regole, in continuo cambiamento, è qualcosa di consueto. Ma per tutto il resto del pubblico si tratta di una materia abbastanza scivolosa e dura da padroneggiare. Anche per questo abbiamo deciso di venire in vostro aiuto, perlomeno a questo abbiamo pensato quando abbiamo pubblicato la nostra guida sul regolamento F1 del 2020. Un vademecum che torna sempre utile per capire il mondo della Formula 1 e tutte le sue dinamiche.

Per quanto riguarda le scommesse, essendo materie in evoluzione sia le stesse tipologie di scommesse che i regolamenti della F1, ricordate che per tutte le scommesse valgono soltanto i risultati ufficiali pubblicati dalla FIA. Inoltre, per tutti i dubbi sulle norme delle singole scommesse, è sempre utile consultare il regolamento per le scommesse sulla F1 di bwin.

Scommesse Live sulla Formula 1, come funzionano

Come nel resto delle scommesse sportive, nelle quote sulla F1 ormai la moda delle scommesse live ha preso definitivamente piede. Innanzitutto il consiglio principale, se non conoscete l’argomento o lo masticate poco, è di leggere la nostra guida sul mondo delle scommesse live. Lì trovate anche alcuni esempi di scommesse in tempo reale e una spiegazione delle dinamiche di gioco.

Un punto importante da capire riguarda proprio il cambio di prospettiva. Le scommesse tradizionali hanno un punto di vista fisso, stabilito prima che un evento sportivo abbia inizio. Le scommesse live invece permettono di addentrarsi negli sviluppi che tale evento prende in corso d’opera, dunque una buona conoscenza della materia e un buon intuito possono avere potenziali davvero alti.

Per fare un esempio attinente, ipotizziamo che al GP di Montecarlo stiano dominando le Ferrari che hanno scommesso su una mescola di pneumatici da asciutto, mentre il team Mercedes aveva previsto pioggia e sta un po’ soffrendo. Se notate che le condizioni meteorologiche stanno cambiando, scorrendo nel palinsesto delle scommesse live potreste ancora trovare le Mercedes a una buona quota. Magari come vincente della gara, magari in un testa a testa con la Ferrari. Lo stesso dicasi in caso di ingresso della Safety Car, con un pilota al momento attardato ma che voi credete possa essere estremamente avvantaggiato da queste nuove condizioni di gara. Magari quello è il momento di puntare su un suo podio di tale pilota, a una quota ancora piuttosto alta o comunque appetibile.

Queste sono soltanto un paio delle infinite possibilità di “trame” diverse che la F1 e le scommesse live possono regalare.

Andando nello specifico dell’offerta di gioco, anche nel live si riproduce gran parte dei tipi di scommessa disponibili pre-evento, con una ovvia differenza: le quote live sono soggette a cambiamenti molto frequenti e veloci. Dunque bisogna avere una grande prontezza per cogliere al volo le occasioni che si presentano, prima che svaniscano.

Perché seguire i nostri pronostici sulla F1

Abbiamo detto che è importante conoscere i regolamenti, sia della stessa Formula 1 che delle relative scommesse. Abbiamo detto di tutte le principali tipologie di quote e delle interessanti prospettive che apre il mondo delle scommesse live. L’ultimo consiglio che possiamo darvi è quello di rimanere più informati possibile sul mondo dei motori. Da questo punto di vista, il contributo dei nostri pronostici sulla F1 è sempre degno di nota, anche perché le nostre analisi sono quasi sempre accompagnate da infografiche coinvolgenti e arricchite con dati, record, curiosità ma anche con il borsino dei possibili protagonisti dei vari gran premi.

Altri articoli della nostra Guida Scommesse:

X