Indian Wells 2021: la prima volta senza i Big 3, il favorito d'obbligo è Medvedev

Indian Wells 2021: la prima volta senza i Big 3, il favorito d’obbligo è Medvedev

I campi dell’Indian Wells Tennis Garden tornano finalmente ad animarsi. Più di un anno e mezzo dopo la finale 2019 vinta da Dominic Thiem, riecco l’appuntamento con uno dei Masters 1000 più amati da appassionati e atleti. Inedita la collocazione, in pieno autunno, e pure la lista di partecipanti. Assenti, infatti, Djokovic, Nadal e Federer, il seeding si presenta giovane come non mai, ma comunque non privo di campioni affermati o in rampa di lancio.

INDIAN WELLS MASCHILE
TUTTE LE QUOTE

Indian Wells 2021, la presentazione

Dopo la pausa forzata del 2020, conseguenza della pandemia di Coronavirus che ha stravolto il calendario di quasi tutti gli sport, torna il torneo di Indian Wells, uno degli appuntamenti classici della stagione tennistica. L’edizione 2021 porterà con sé un’importante novità a livello temporale. Il torneo è stato infatti spostato dalla classica collocazione della prima metà di marzo al cuore dell’autunno, nelle prime due settimane di ottobre, dal 6 al 17. Il motivo è legato alla cancellazione del Masters 1000 di Shanghai e più in generale alla rimodulazione del calendario della stagione da parte della Federazione internazionale.

Per quanto riguarda il torneo maschile, quello di Indian Wells sarà il settimo e penultimo Masters 1000 della stagione, nonché quello con il numero più elevato di partecipanti, 96, e l’unico, insieme a quello di Miami, a svilupparsi nell’arco di due settimane. L’ultimo 1000 della stagione sarà quello di Parigi-Bercy, in programma dall’1 al 7 novembre, dopo il quale ci sarà spazio solo per le attesissime Atp Finals in calendario al Pala Alpitour di Torino tra il 14 e il 21 novembre.

Indian Wells 2021, le assenze illustri e un seeding giovanissimo

Il torneo di Indian Wells 2021 sarà disertato in contemporanea dai ‘Big Three’, sulla scia di quel ricambio generazionale nel tennis mondiale ormai acclarato dai risultati: scontati i forfait di Rafa Nadal e Roger Federer, che torneranno nel circuito nel 2022, così come quello del campione uscente Dominic Thiem, fermato dai problemi al polso, a pochi giorni dal via è arrivata anche l’ufficializzazione della rinuncia di Novak Djokovic, reduce dal sogno del Grande Slam svanito sul traguardo agli Us Open ad opera di Daniil Medvedev e da un’annata memorabile quanto dispendiosa.

Le tante assenze, alle quali si aggiunge quella di Martin Del Potro, vincitore nel 2018, fanno sì che al via del torneo non ci sia nessun tennista che ha già trionfato ad Indian Wells. Naturalmente, l’assenza di cotanti personaggi non può non avere un peso dal punto di vista delle quote online sul tennis. La palma del favorito allora spetterà proprio a Medvedev, appena salito in seconda posizione nel ranking mondiale e numero uno del seeding nel torneo californiano.

Al netto degli assenti citati, ci saranno gli altri Top 10 della classifica mondiale, da Stefanos Tsitipas a Casper Ruud, reduce dalla vittoria a San Diego, passando per Alexander Zverev e ovviamente Matteo Berrettini. Assenze illustri anche nel tabellone femminile, dove non saranno presenti l’infortunata Serena Williams, ma anche l’acciaccata numero uno del mondo Ashleigh Barty e Naomi Osaka, alle prese con un lungo momento difficile sul piano psicofisico. In gara invece la canadese Bianca Andreescu, campionessa uscente, e la ceca Barbora Krejcíkova, trionfatrice del Roland Garros e numero tre di un seeding guidato dalla connazionale Karolina Pliskova. Curiosità per Emma Raducanu, reduce dall’exploit agli Us Open. Seeding anomali, in un certo senso, che potrebbero consigliare una rivisitazione delle strategie più efficaci per le scommesse sul tennis.

Indian Wells: curiosità e plurinvicitori

Novak Djokovic e Roger Federer guidano l’albo d’oro del torneo di Indian Wells, la cui prima edizione risale al 1974, con cinque successi a testa. I loro ultimi trionfi risalgono rispettivamente al 2016 e al 2017, inoltre il serbo e lo svizzero detengono anche il primato dei successi consecutivi nel torneo, tre di seguito: Djokovic tra il 2014 e il 2016, Federer tra il 2004 e il 2006. Fino alla fine del millennio precedente il torneo era stato dominato da tennisti statunitensi, capaci di conquistare ben 15 vittorie tra il 1974 e il 2001 e consecutivamente tra il 1991 e il ’97, con tre successi di Michael Chang e due a testa di Pete Sampras e di Jim Courier, poi la globalizzazione dello sport e il declino dei campioni a stelle e strisce hanno portato all’internalizzazione dell’albo d’oro.

Indian Wells 2021, il pronostico

Il torneo di Indian Wells, iniziato martedì 5 ottobre con le qualificazioni, si concluderà domenica 17 ottobre con la finale alle 16 ora locale. Gli atleti italiani non hanno mai vinto, né sono mai riusciti a raggiungere la finale. Le speranze per il 2021 sono ovviamente riposte su Matteo Berrettini, che, forte anche di un tabellone non proibitivo, si presenta come numero 5 del seeding e con una condizione in ripresa dopo la lunga assenza per infortunio seguita alla finale di Wimbledon. Nel tabellone principale, oltre a Jannik Sinner (10), a caccia di punti Atp per le Finals di Torino, saranno presenti anche Lorenzo Sonego (17), Fabio Fognini (25), Lorenzo Musetti e Gianluca Mager. Dopo il sorteggio del tabellone, che agli ottavi potrebbe proporre il derby Berrettini-Sinner, e dando uno sguardo alle quote sulle scommesse live proposte, puntiamo sul successo di Daniil Medvedev, che ha già in bacheca quattro Masters 1000, l’ultimo dei quali vinto a Ferragosto a Toronto prima della trionfale campagna agli Us Open.

INDIAN WELLS FEMMINILE
TUTTE LE QUOTE

Crediti Immagine: Getty Images

X