Come scommettere sulla MotoGP

Scommettere sulla MotoGP: guida e consigli per imparare

Due ruote per sognare, e vincere. Il motociclismo è sport popolarissimo nel mondo, così non stupisce la diffusione impetuosa di questa passione anche nelle scommesse sportive. Per quanto riguarda il nostro paese ciò si spiega con una gloriosa tradizione, sia di moto sia di piloti, che hanno scritto pagine leggendarie nella storia di questo sport, guadagnando milioni di appassionati. Oggi andiamo a scoprire come scommettere sulla MotoGP e quali sono i principali segreti da mandare a memoria per divertirsi, anche cercando di capire come riconoscere le quote migliori. 

In questa guida scopriremo:

Scommesse sulla MotoGP, come funzionano

Sapete come si svolge una gara di MotoGP, vero? Una ventina di centauri, in sella a bolidi su due ruote che superano i 300 km orari, che si sfidano prima nelle prove libere, poi nelle qualifiche ufficiali per stabilire la griglia di partenza, quindi nella gara vera e propria. Anche capire come funzionano le scommesse sulla MotoGP è abbastanza semplice. Conoscere un minimo sui piloti e le varie moto è un valore aggiunto, poiché aggiunge competenza alle valutazioni che farete. Per il resto si tratta solo di decidere su cosa abbiamo intenzione di concentrarci, prima di piazzare la nostra giocata. Ma, per far questo, è il caso di dare un’occhiata all’enorme ventaglio di opzioni che offre bwin, passando in rassegna tutti i tipi di scommesse possibili sulla MotoGP.

Tipi di scommesse sulla MotoGP

Come per la F1, anche scommettere sulla MotoGP non significa soltanto cercare di indovinare il pilota che vincerà la gara o il mondiale. La gamma di scommesse possibili è molto ampia già pre-evento, e aumenta ancora durante la gara stessa. Più avanti ci occuperemo delle scommesse live, mentre questa è la lista generale dei tipi di scommesse generalmente possibili sulla MotoGP:

  • Vincente prove libere
  • Vincente qualifiche (o pole position)
  • Vincente gara
  • Vincente campionato 
  • Testa a testa qualifiche
  • Testa a testa gara
  • Giro più veloce
  • Tempo del vincitore
  • Record della pista sì/no
  • Classificato sì/no
  • Pilota in testa alla fine del primo giro
  • Migliore della lista
  • Pilota a podio sì/no
  • Under/over ritirati (primo giro e gara)
  • Under/over classificati gara
  • Pilota (o team) a punti nella gara sì/no

Molte voci in questa lista sono ampiamente comprensibili, per altre forse serve un minimo di spiegazione. Con “Giro più veloce”, per esempio, dovremo indovinare quale dei piloti in lizza realizzerà il giro più veloce durante la gara. Attenzione a questa che è una scommessa particolare, poiché non è detto che il giro più veloce della gara venga piazzato dal pilota con la moto migliore o da chi è nettamente in testa. Possono avere una grande anche l’affollamento della pista e le scie.

In “migliore della lista” saremo chiamati a indovinare quale pilota, tra quelli inseriti in una apposita lista dal bookmaker per quella precisa gara, si classificherà meglio degli altri.

Le dinamiche degli Under/Over sono identiche agli altri sport, però in MotoGP ci sono considerazioni ulteriori da fare. Ad esempio, sull’under/over ritirati bisogna tenere conto delle cadute, che in MotoGP sono anche più frequenti rispetto ai vari incidenti o problemi meccanici che si verificano in F1. Essere bene informati sull’affidabilità delle moto e la regolarità dei piloti è, per questa tipologia di scommesse, un bel valore aggiunto.

Infine, due parole sul “tempo del vincitore”. Spesso viene offerta la possibilità di scommettere su alcuni dettagli del tempo totalizzato dal vincitore della gara, in particolare i millesimi di secondo presenti nel risultato.

Testa a testa in MotoGP, come funziona

Merita una piccola trattazione a parte la scommessa sul “testa a testa” in MotoGP.  Si tratta di una opzione di puntata molto popolare in tante discipline sportive. Ma ogni sport ha le sue regole e le sue dinamiche peculiari, quindi è meglio spiegare bene come funziona il tutto.

Nel testa a testa tra due piloti in una gara di MotoGP, puntando sul pilota 1 vinceremo nei seguenti casi:

  • pilota 1 vince la gara
  • pilota 1 termina la gara in una posizione migliore rispetto a pilota 2, a patto che quest’ultimo sia partito nella gara e non sia ritirato pre-gara
  • pilota 1 non termina la gara ma ha effettuato più giri rispetto a pilota 2, che a sua volta è partito ma non ha terminato la gara

Nei seguenti casi invece perderemo:

  • pilota 2 vince la gara
  • pilota 2 termina la gara in una posizione migliore rispetto a pilota 1, a patto che quest’ultimo sia partito nella gara e non sia ritirato pre-gara
  • pilota 2 non termina la gara ma ha effettuato più giri rispetto a pilota 1, che a sua volta è partito ma non ha terminato la gara

Vedremo invece la nostra scommessa annullata, dunque rimborsata, nel caso in cui uno qualsiasi dei due piloti (o anche entrambi) non prendono parte alla gara e figurano, nei risultati ufficiali della FIM, come “DNS” (Did Not Start).

IMPORTANTE: in caso di squalifica, sia comminata a un pilota durante la gara sia a gara già conclusa, il pilota in oggetto viene considerato “non classificato” con zero giri percorsi e dunque perdente del testa a testa in favore dell’altro pilota. Qualora entrambi i piloti venissero squalificati durante la gara o a gara già conclusa, la scommessa verrà annullata.

Scommesse su Classificato sì/no in MotoGP, cosa c’è da sapere

Il ragionamento vale in larga parte anche per la scommessa su “classificato sì/no”. Valgono sempre i risultati ufficiali pubblicati dalla Federazione Internazionale Motociclismo dopo il termine della gara. Per quanto riguarda i team, è un tipo di scommessa non così popolare in MotoGP come è in F1. La ragione è che nel motomondiale il gioco di squadra è un po’ meno importante, così come capita che alcune scuderie decidano di disputare la stagione con un solo pilota.

IMPORTANTE: in caso di squalifica, sia comminata a un pilota durante la gara sia a gara già conclusa, il pilota in oggetto viene considerato “non classificato” con zero giri percorsi e dunque perdente del testa a testa in favore dell’altro pilota. Qualora entrambi i piloti venissero squalificati durante la gara o a gara già conclusa, la scommessa verrà annullata.

Regolamento delle scommesse sulla MotoGP

Come accennato poc’anzi, il punto di riferimento principale per tutte le scommesse sulla MotoGP è il risultato ufficiale della gara, diffuso dalla federazione internazionale moticiclismo (FIM). Su tipologie come “testa a testa” e “classificato sì/no” abbiamo spiegato nel dettaglio le pieghe regolamentari necessarie per comprendere il meccanismo, sempre all’interno di questa guida. Per quanto riguarda altri eventuali dubbi regolamentari sulle scommesse, potete sempre consultare il regolamento per le scommesse sul motociclismo di bwin.

Scommesse sul motomondiale, l’importanza della classifica

Sembra scontato da dire, ma guardare la classifica può essere sempre molto utile, prima di cimentarsi a scommettere sulla MotoGP. La ragione non è solo legata a vedere quali sono le moto e i piloti migliori e più in forma, ma anche per altre ragioni. Ad esempio se un pilota è piazzato bene senza avere mai vinto, sarà il caso di giocarlo come “classificato sì” piuttosto che “vincente gara”, poiché probabilmente avrà una moto affidabile ma che non gli consente di fare il vuoto dietro di sé. Allo stesso modo, se un pilota quotato con una moto importante si trova indietro in classifica, potrebbe trattarsi di un problema contingente o di affidabilità ancora non trovata. In tal caso, è opportuno controllare le quote di quel pilota in una determinata gara, che magari si corre su una pista considerata favorevole alla sua moto. Potrebbe essere conveniente puntare su questo tipo di “mezze sorprese”.

Scommesse Live sulla MotoGP, come funzionano

Abbiamo illustrato tutte le tipologie di quote sulla MotoGP relative alle scommesse pre-evento. Tuttavia oggi non si può assolutamente ignorare la moda delle scommesse live. Qualora ignoriate di cosa stiamo parlando, consigliamo caldamente di leggere la nostra guida sul mondo delle scommesse live. Lì trovate anche alcuni esempi di scommesse in tempo reale e una spiegazione delle dinamiche di gioco.

Ciò che rende il gioco live una sorta di svolta è il cambio di prospettiva. Le scommesse tradizionali partono da un punto di vista fisso, stabilito prima che un evento sportivo abbia inizio e non possono più cambiarlo. Le scommesse live invece permettono di addentrarsi negli sviluppi che tale evento prende in corso d’opera, dunque una buona conoscenza della materia e un buon intuito possono avere potenziali davvero alti.

Ipotizziamo ad esempio condizioni di gara che si fanno improvvisamente difficili per una pioggia non prevista: in tal caso le valutazioni sulle possibilità di vittoria dei piloti possono variare e noi possiamo approfittarne, giocando live su un pilota particolarmente abile sul bagnato come vincente gara. Ma anche l’improvviso ritiro di uno dei grandi favoriti può venire colto al volo, per scommettere live su quelli che gli stavano appena dietro.

Andando nello specifico dell’offerta di gioco, anche nel live si riproduce gran parte dei tipi di scommessa disponibili pre-evento, con una ovvia differenza: le quote live sono soggette a cambiamenti molto frequenti e veloci. Dunque bisogna avere una grande prontezza per cogliere al volo le occasioni che si presentano, prima che svaniscano.

Perché seguire i nostri pronostici sulla MotoGP

Detto dell’importanza di conoscere piloti, moto, regolamenti e in generale dell’avere una infarinatura sul mondo dei motori, per scommettere sulla MotoGP tutto questo è sì importante, ma non necessario. Potete sempre affidarvi a qualcuno che segua e analizzi tale mondo per conto vostro, come ad esempio il blog di bwin news. I nostri pronostici sulla MotoGP contengono sempre considerazioni sulla forma recente di piloti e scuderie, statistiche storiche delle gare e consigli utili per le vostre giocate. Seguirci, dunque, può essere conveniente per i consigli sulle scommessa ma anche intrigante da leggere, grazie alle nostre frequenti infografiche che vi fanno entrare nei singoli circuiti per capire come sono strutturati, quante curve hanno e quali sono le moto che possono risultare più avvantaggiate.

Altri articoli della nostra Guida Scommesse:

X