Nations League volley maschile 2022 Polonia-Iran

Iran-Stati Uniti: gli asiatici cercano una storica qualificazione

Dopo l’entusiasmante vittoria allo scadere contro il Galles, la nazionale iraniana ha riaperto tutto e ora si trova al secondo posto nel girone. Potrebbe bastar loro un pari per qualificarsi agli ottavi di finale per la prima volta. Gli Stati Uniti devono invece vincere a tutti i costi se vogliono proseguire il loro cammino in Qatar

Quote del: 26/11/2022

Fischio d’inizio: martedì 29 novembre, ore 20.00

Sede: Al Thumama Stadium di Doha

Iran-Stati Uniti, la presentazione

L’Iran non ha passato giorni felici dopo il brutto ko all’esordio contro l’Inghilterra per 6-2 e l’arresto dell’ex giocatore della selezione, Al Ghafouri. Ciò nonostante la squadra allenata dal ct portoghese Carlos Queiroz ha reagito alla grande e ha tirato fuori una grandissima prestazione contro il Galles. La vittoria è arrivata solo all’ultimo ma gli asiatici meritavano di sbloccare il punteggio già molti minuti prima. L’Iran ha sorpreso per coraggio e determinazione e adesso si trova in una buona situazione perché contro gli Stati Uniti basterà quasi sicuramente un pari per ottenere una storica qualificazione agli ottavi, mai raggiunta nelle precedenti cinque partecipazione al campionato del mondo.

Gli americani hanno ottenuto invece il secondo pareggio di fila fermando l’Inghilterra sullo 0-0. La formazione di Gregg Berhalter avrebbe meritato di più nella prima sfida con il Galles ma per la qualificazione è ancora tutto aperto. Contr l’Iran in questa terza partita serve una vittoria per raggiungere gli ottavi di finale, ma c’è bisogno di maggior concretezza in fase offensiva perché nelle ultime quattro partite gli Yanks sono andati in gol solamente una volta.

La sfida è in programma lunedì 28 novembre alle 20 all’Al Thumama Stadium e sarà decisiva per le sorti del girone B di questi Mondiali.

Le probabili formazioni

Queiroz si affiderà alla squadra che ha battuto il Galles e punterà ancora sulla coppia d’attacco formata da Mehdi Taremi e Serdar Azmoun. Berhalter dovrebbe puntare ancora su Haji Wright al centro del tridente, con Joshua Sargent in panchina, almeno dall’inizio.

Iran (4-4-2): S. Hosseini; Rezaeian, Pouralingaji, M. Hosseini, Mohammadi; Gholizadeh, Nourollahi, Ezatolahi, Halisafi; Taremi, Azmoun. All: Queiroz.

Stati Uniti (4-3-3): Turner, Dest, Zimmermann, Ream, Robinson; Mckennie, Adams, Musah; Weah, Wright, Pulisic. All: Berhalter.

Iran-Stati Uniti, quote scommesse e pronostico

Agli Stati Uniti serve assolutamente una vittoria per andare avanti e secondo le quote dei Mondiali sono proprio loro i favoriti per questo incontro, alla quota di 1.93. Il successo dell’Iran viene bancato a 4.10 allo stato attuale delle cose, mentre per quanto riguarda il pareggio, che andrebbe a favore degli asiatici, la quota è di 3.40. Noi ci aspettiamo una gara molto bloccata per via dell’importanza della posta in palio e quindi suggeriamo l’esito Under 2.5 (1.65), che si è sempre verificato negli ultimi 5 match degli USA, ma anche in 4 degli ultimi 5 dell’Iran.

Crediti immagine: Getty Images

X