Super Bowl 2022

Super Bowl 2022: Bengals-Rams, il momento è giunto. Cincinnati spera in Burrow per espugnare Los Angeles

L’attesa è finita. È arrivata la notte del Super Bowl 2022, che quest’anno, oltre agli occhi degli appassionati di tutto il mondo dalla tv avrà anche il classico pienone dal vivo, dopo il minimo storico di presenze del 2021. A giocarsi il titolo saranno due sorprese come Cincinnati Bengals e Los Angeles Rams, questi ultimi con il vantaggio del fattore campo al SoFi Stadium della capitale californiana.

Quote del: 12/02/2022

Calcio d’inizio: lunedì 14 febbraio 2022, ore 00.35

Sede: SoFi Stadium, Los Angeles

 

SUPER BOWL 2022
TUTTE LE QUOTE

Super Bowl 2022: Cincinnati Bengals-Los Angeles Rams, la presentazione

Lo sport statunitense (e non solo) si ferma per il 56° Super Bowl. L’atto finale della stagione 2021-2022 del campionato di football americano andrà in scena nella notte italiana di domenica 13 febbraio. A sfidarsi al SoFi Stadium di Inglewood, sobborgo di Los Angeles, saranno i padroni di casa dei Los Angeles Rams e i Cincinnati Bengals. La notte del Super Bowl promette, come al solito, di infrangere i record di ascolti televisivi e di raccolta scommesse, anche per quanto riguarda le quote live. A questo proposito, vi indirizziamo alla nostra guida per conoscere tutti i migliori consigli su come scommettere live.

Non si può certo parlare di un epilogo ordinario per una stagione che ha visto cadere una dopo l’altra tutte le principali favorite, dai Kansas City Chiefs ai Tennessee Titans, senza ovviamente dimenticare i campioni uscenti dei Tampa Bay Buccaneers, passati in un anno dall’ebbrezza di essere la prima squadra della storia ad avere avuto la possibilità, puntualmente sfruttata, di disputare il Super Bowl nello stadio di casa, alla certificazione di un’annata da dimenticare, tra infortuni, malumori di spogliatoio e qualche errore tecnico di troppo, ma passata comunque alla storia se non altro come l’ultima della leggendaria carriera di Tom Brady.

La notizia dell’addio di uno dei giocatori più forti della storia al quale va attribuito anche il merito di aver contribuito alla diffusione della popolarità di questo sport e della specificità del “rituale” del Super Bowl, con nove partecipazioni, sei vittorie e cinque titoli di Mvp, è ancora troppo fresca per non rischiare di offuscare l’evento conclusivo della stagione, complice anche il fatto che a disputarlo saranno per la prima volta le due teste di serie numero quattro.

Super Bowl 2022, a Los Angeles c’è profumo di storia

Nel 2022 il Super Bowl tornerà a disputarsi in California dopo quasi 30 anni. Il 31 gennaio 1993 il mitico Rose Bowl di Pasadena ospitò infatti per la quinta volta l’atto finale della stagione conclusasi con il trionfo dei Dallas Cowboys sui Buffalo Bills, alla terza delle quattro finali consecutive perse.

In verità il SoFi Stadium avrebbe dovuto essere già la sede della Finalissima della stagione nel 2021, prima che i ritardi nei lavori di costruzione dell’impianto non costringessero a “deviare” sul Raymond James Stadium di Tampa, dove i Buccaneers surclassarono i Chiefs campioni uscenti tornando al successo dopo 19 anni.

New England Patriots e Pittsburgh Steelers sono le franchigie più vittoriose con sei successi, davanti ai cinque di Dallas Cowboys e San Francisco 49ers. A livello di percentuale di vittorie rispetto alle finali disputate, tuttavia, nessuno ha fatto meglio di Tampa Bay Buccaneers e Baltimore Ravens, che vantano il 100% di successi sui due Super Bowl giocati.

Super Bowl 2022, il percorso delle finaliste

Per Cincinnati la cornice e il fatto di affrontare una squadra californiana non rappresentano il viatico migliore, se è vero che i Bengals hanno disputato solo due Super Bowl nella propria storia, nel 1982 e nel 1989, perdendo in entrambi i casi contro i San Francisco 49ers, dominatori di quel decennio. Poco più rassicuranti sono le cifre dei Rams, che andranno alla caccia del secondo titolo alla quinta finale della propria storia, tre anni dopo il tracollo contro i Patriots, che fa seguito alle sconfitte del 1980 e del 2002.

Curiosamente, l’unica gioia per la franchigia risale al ventennio del trasferimento nel Missouri, tra il 1995 e il 2015: nel 2000, infatti, con il nome di St.Louis Rams, arrivò la conquista del Super Bowl ai danni dei Titans. Il percorso compiuto dalle due aspiranti regine nei playoff ha parecchi punti in comune.

Vincitrici delle rispettive Conferences, le formazioni di Zac Taylor e Sean McVay, che con i loro 38 e 36 anni saranno i due giovani capi allenatori più giovani di sempre a giocarsi un Super Bowl, hanno iniziato la post season vincendo da favorite sulle numero 5 Raiders e Cardinals. Il cammino è poi diventato ripidissimo per i Bengals capaci di fermare le due avversarie più forti del proprio tabellone, Titans e Chiefs, questi ultimi stoppati dalla poderosa reazione di Cincinnati, sotto di 18 punti nel primo tempo, ma poi promossa dal field goal di McPherson dalle 31 yard e protagonista della miglior rimonta nella storia della NFL dal 2006.

Los Angeles, invece, dopo aver fermato la corsa dei Buccaneers, ha affrontato il super derby di semifinale contro San Francisco 49ers, che dopo il colpaccio contro i super favoriti Green Bay Packers sono stati sconfitti 20-17 al termine di un’incredibile rimonta dei Rams con dieci punti recuperati nell’ultimo quarto di partita.

Super Bowl 2022, fari puntati su Joe Burrow

Il protagonista più atteso della notte di Inglewood è sicuramente Joe Burrow. Il quarterback dei Bengals è stato l’autentico fattore per Cincinnati in questa stagione di NFL, che ricordiamo è soltanto la sua seconda in assoluto tra i pro, trascinando i compagni di squadra fino al più inatteso dei traguardi, quello del terzo Super Bowl della storia della franchigia. Scelta nr 1 al draft del 2020, Burrow si è rapidamente imposto come uno dei possibili dominatori della lega negli anni a venire, ma il suo impatto è stato ancora più impressionante del previsto. Straordinario in campo e fuori, capace di reggere la pressione come solo i fuoriclasse sanno fare a 25 anni, è su di lui che poggiano le speranze dei Bengals di sovvertire i pronostici e regalare alla città dell’Ohio un titolo che, contando anche le altre grandi leghe professionistiche, manca dal 1990, cioè dal trionfo dei Cincinnati Reds nelle World Series di baseball.

Super Bowl 2022, quote e pronostico

Il vantaggio del fattore campo, oggettivo anche alla luce che quest’anno si giocherà a spalti gremiti, spinge a pensare che i Rams partano favoriti, anche in virtù delle quote di oggi sul Super Bowl 2022. A decidere il Vince Lombardi Trophy 2022 sarà tuttavia soprattutto la grande sfida tra le rispettive stelle, i due quarterback titolari, prime scelte assolute delle proprie classi al draft, Matthew Stafford nel 2009 e Joe Burrow nel 2020.

I Rams proveranno a legittimare i massicci investimenti effettuati, i Bengals vorranno provare a sovvertire un altro pronostico sfruttando il magic moment di Burrow, arrivato al Super Bowl appena al secondo anno in NFL, e la sua intesa con il ricevitore Ja’ Marr Chase, due che si conoscono fin dai tempi dell’università e che sembrano esaltarsi da underdog.

I Rams, forti di una difesa d’eccellenza, fondata su Aaron Donald e Von Miller, faranno leva giocheranno sull’asse tra Stafford e Cooper Kupp, il miglior ricevitore NFL, che ha chiuso la semifinale con 142 yards e due touchdown e che potrebbe eguagliare il mitico Larry Fitzgerald, finora unico giocatore nella storia con almeno un touchdown in ciascuna partita dei playoff.

BENGALS-RAMS
LE QUOTE AGGIORNATE

Crediti Immagine: Getty Images

X